Sul piolo più basso - La Stampa

Sul piolo più basso

28/11/2019 02.22.00

Sul piolo più basso

Lo scorso gennaio Giuseppe Dorice è stato preso per il collo dal patrigno e ucciso a bastonate in testa. Aveva sette anni. Il patrigno lo malmenava spesso e la madre, è stato detto ieri al processo, taceva per tutelare, dei due, il più forte. Nel piolo più basso di una scala di forze e debolezze stava il bambino. I bambini sono sempre in fondo a quella scala, e siccome sono bambini non hanno nemmeno la forza di parlare di sé, come categoria, di invocare giustizia cumulativa, severità delle leggi, di puntare il dito contro gli adulti chi li umiliano, li picchiano, li ammazzano, e soltanto perché sono più deboli ed è più facile. Anche fra loro, di frequente, si regolano così: il bambino più grande spinge giù dall’altalena il bambino più piccolo. Ogni nostro giorno è il racconto di una forza che si abbatte su una debolezza, gli uomini che picchiano le donne, gli insegnanti che picchiano gli alunni, gli infermieri che picchiano gli anziani e, pure se non scorre il sangue, è il racconto di un forte che ha la meglio su un debole, fosse pure per la moneta negata con disprezzo a un accattone. La forza che tutti noi usiamo origina semplicemente da una occasionale debolezza altrui, lo sappiamo dai tempi di Omero, e infatti, così omericamente, appena l’assassino di Giuseppe finì in catene e fu chiamato mostro, ed era a sua volta sceso al piolo più basso, su di lui calò la forza dell’indignazione e della moltitudine che invocò la pena di morte e, potendo, lo avrebbe linciato lì per lì, purché fosse ammanettato. La differenza fra i deboli e i forti, è che i forti non sanno a quale prezzo lo sono.

Sul piolo più bassoLo scorso gennaio Giuseppe Dorice è stato preso per il collo dal patrigno e ucciso a bastonate in testa. Aveva sette anni. Il patrigno lo malmenava spesso e la madre, è stato detto ieri al processo, taceva per tutelare, dei due, il più forte. Nel piolo più basso di una scala di forze e debolezze stava il bambino. I bambini sono sempre in fondo a quella scala, e siccome sono bambini non hanno nemmeno la forza di parlare di sé, come categoria, di invocare giustizia cumulativa, severità delle leggi, di puntare il dito contro gli adulti chi li umiliano, li picchiano, li ammazzano, e soltanto perché sono più deboli ed è più facile. Anche fra loro, di frequente, si regolano così: il bambino più grande spinge giù dall’altalena il bambino più piccolo.

Calenda: 'Recovery Plan proposto da Conte? Solo retorica, questa maggioranza non è in grado di realizzarlo' - Il Fatto Quotidiano Medici specializzandi in piazza, intervengono i deputati di Lega e FI e loro li contestano: 'Avete devastato la sanità, vergogna' - Il Fatto Quotidiano Morti in Rsa e ospedali: i pm di Bergamo convocano Fontana e l’assessore Gallera

Ogni nostro giorno è il racconto di una forza che si abbatte su una debolezza, gli uomini che picchiano le donne, gli insegnanti che picchiano gli alunni, gli infermieri che picchiano gli anziani e, pure se non scorre il sangue, è il racconto di un forte che ha la meglio su un debole, fosse pure per la moneta negata con disprezzo a un accattone. La forza che tutti noi usiamo origina semplicemente da una occasionale debolezza altrui, lo sappiamo dai tempi di Omero, e infatti, così omericamente, appena l’assassino di Giuseppe finì in catene e fu chiamato mostro, ed era a sua volta sceso al piolo più basso, su di lui calò la forza dell’indignazione e della moltitudine che invocò la pena di morte e, potendo, lo avrebbe linciato lì per lì, purché fosse ammanettato. La differenza fra i deboli e i forti, è che i forti non sanno a quale prezzo lo sono.

Leggi di più: La Stampa »

Cinema, muore d’infarto sul set Godfrey Gao: era lo stregone Magnus di ​Shadowhunters - La StampaTAIWAN. Godfrey Gao, modello e attore canadese, è morto dopo aver subito quasi sicuramente un attacco cardiaco mentre in Cina era sul set del relity «Chase me». Secondo quanto riporta l'Ap, Gao stava girando il reality show sportivo nella città di Ningbo. La sua agenzia ha confermato la morte sulla pagina Facebook ufficiale dell’attore. Gao è stato portato d’urgenza in ospedale, dove è stato possibile solo constatarne il decesso. Nato a Taiwan, aveva raggiunto la notorietà soprattutto tra il pubblico giovane, diventando il primo modello maschile asiatico per il marchio di lusso Louis Vuitton. Ha poi recitato in numerosi film e drammi televisivi, tra cui un ruolo nel film di Hollywood tratto dalla serie fantasy «​​​​​​​Shadowhunters», dai libri di Cassandra Clare. Sua l'interpretazione dello stregone Magnus Bane. In Cina era famoso anche per la popolare serie tv «​​​​​​​Remembering Lichuan​​. Il suo corpo verrà trasportato mercoledì a Taipei, capitale di Taiwan.

La Fondazione Cannavò adotta la Pfv Under 13, la seconda famiglia delle piccole cestiste - La StampaDa quest’anno le piccole di casa Pfv avranno idealmente un tifoso in più: l’indimenticabile giornalista Candido Cannavò. Al torneo di Ornavasso le ragazzine Under 13 della Pallacanestro Femminile Vercelli si sono presentate con le nuove magliette su cui campeggia il logo della «Fondazione Cannavò» che ha deciso di adottare e sostenere la squadra per la stagione 2019-2020 nel suo primo campionato agonistico. E’ stata Adriana Coralluzzo, allenatrice delle ragazzine tra i 10 e i 12 anni a scrivere alla Fondazione: «Se la forza di una squadra è il gruppo, loro in questo sono campionesse. Da un anno a questa parte veicoliamo messaggi di sportività, inclusione, fair play e divertimento». E nello stesso tempo ha chiesto aiuto: «Facciamo fatica a trovare chi ci consenta di realizzare le nuove divise e portare il nostro messaggio in Piemonte». La risposta della Fondazione Cannavò è stata immediata: «Si tratta di un progetto che si sposa con uno degli obiettivi della nostra Fondazione, quello di coltivare, divulgare e promuovere i valori dello sport e, attraverso questo, la convivenza sociale, come arricchimento, formazione ed educazione personale e fattore culturale di progresso». Come precisato dal patron vercellese Claudio Roselli «cerchiamo di venire incontro alle famiglie che per ragioni economiche non siano in grado di versare la quota, esentandole parzialmente o totalmente. Inoltre, mettiamo a disposizione delle piccole, anche da fuori città, che hanno difficoltà a recarsi ai campi di allenamento e gare, dirigenti con la propria auto. Vogliamo essere la seconda famiglia delle nostre ragazze». —

Torino, Maroni suona il pianoforte sul palco e presenta “Il Rito Ambrosiano” - La StampaL’ex governatore della Lombardia al Café Muller di via Sacchi. C’è anche il presidente Cirio: “Chi governa questa città usa il rito romano più che quello sabaudo”​​​​​​​.

Ibrahimovic posta sui social la foto con la maglia dell’Hammarby, tifosi sotto choc - La StampaSul profilo instagram di Zlatan Ibrahimovic è comparso questa mattina un breve video in cui si vede la maglia dell'Hammarby, squadra di Stoccolma che milita nel massimo campionato svedese, e il suo nome scritto sul retro. Conoscendo Ibra non si sa se il video è un indizio sul suo futuro o una provocazione. In 40 minuti però le visualizzazioni erano oltre 700 mila e i commenti più di 6 mila. Disperati quelli dei milanisti. «Ma sei pazzo, vai in quella squadra lì?», scrive un tifoso rossonero. «Non per essere volgare, ma chi diavolo sono questi?» domanda un tifoso che ritiene Ibra troppo forte per andare in una squadra di rango inferiore rispetto alle altre della sua carriera. (AGI) Tpi/Cau «Da Los Angeles a questo? Tragedia», scrive stupito un utente. «Ma si sta trasferendo in questa squadra di figli di nessuno?». Molti commenti erano semplicemente emoticon in lacrime. Qualcuno però ci spera ancora e chiede: «Vieni al Milan per favore». «Ti aspettiamo al Milan», scrive un tifoso e qualcuno lo riprende: «Ormai è andato in Svezia». «Ma non dovevi venire al Milan?», chiede un milanista e una tifosa scrive: «Ci stai facendo penare». «Dimmi di no Zlatan», scrive un altro. «Non giocare con i miei sentimenti», risponde un altro. «Vieni al Milan e veloce», sentenzia un tifoso. Un altro lo implora: «Noooooo non farlo ti prego. Ritorna al Milan per favore abbiamo bisogno di te .... sarai Santificato da noi tifosi e non solo. Re torna dal popolo che ti Ama» Non si sa se il video sia una dichiarazione o un'uscita in perfetto stile Zlatan. Non sarebbe la prima volta che il fuoriclasse svedese fa sognare i tifosi di altre squadre.

Dopo la Mareggia fallisce la Avionitaly di Collegno: altre 87 persone senza lavoro - La StampaUn’altra azienda del settore aeronautico chiude. Allora questi lavoratori che male hanno fatto per non essere tutelati come i lavoratori Alitalia,ilva,banche in genere,dipendenti FCA in cassa da sempre,allora qualcuno a partire da marcotravaglio o alesallusti o lucfontana potrebbe dirmelo? Si chiama MOREGGIA l’azienda: almeno abbiate la sensibilità di scrivere il nome correttamente...

Terremoto in Albania, sterminata la famiglia della fidanzata del figlio del premier - La StampaKristi Reci 24 anni è morta insieme a padre, madre e fratello. Il numero delle vittime sale a 30. Il suolo si è sollevato di 10 centimetri Ma chi vi scrive i titoli, da inorridire ormai. Spero almeno lo stagista venga pagato! Profonda tristezza.

Italia viva-Lega, doppio voto con favori reciproci: Salvini si allontana dal processo Open arms, la renziana guiderà la commissione covid in Lombardia. Pd-M5s in Regione: 'I due Matteo erano d'accordo' - Il Fatto Quotidiano Open Arms, la Giunta salva Matteo Salvini dal processo: 13 no all'autorizzazione. Decisiva la 5 stelle Riccardi e i renziani che non votano e dicono: 'Responsabilità del ministro non era esclusiva' - Il Fatto Quotidiano Roberto Vecchioni: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano» Sardine, il leader Santori: 'Adesso una pausa di riposo e riflessione' Sardine, Santori annuncia la presentazione del manifesto e scrive: 'Poi pausa di riflessione' - Il Fatto Quotidiano Coronavirus, Ilaria Capua su La7: 'Treni vecchi e sporchi della Lombardia hanno contribuito al contagio. Virus indebolito dal caldo? No, evolve' - Il Fatto Quotidiano Trump smentito da Twitter: «Contenuti fuorvianti»: è la prima volta nella storia del social network In Edicola sul Fatto Quotidiano del 27 Maggio: Renzi, il palo della banda di Salvini. Salva il capo della Lega su Open arms con una 5S ribelle e un ex - Il Fatto Quotidiano Lombardia, Ferrara (M5s): 'Lega e Forza Italia hanno governato in maniera criminale, vedi Formigoni'. Gallone (Fi): 'Chieda scusa ai morti' - Il Fatto Quotidiano Lombardia, M5s chiede dimissioni di Gallera: 'Ci insegna che servono due infetti per contagiarlo: abbiamo portato due lettere'. Bagarre in Aula - Il Fatto Quotidiano La Lega difende Fontana, ma vuole indagare su Conte - Il Fatto Quotidiano