Stresa, la piscina di Carciano quest’anno non apre e il Comune paga il conto

Non è ancora stata fissata la gara per trovare un nuovo gestore

05/07/2020 09.17.00

Stresa, la piscina di Carciano quest’anno non apre e il Comune paga il conto

Non è ancora stata fissata la gara per trovare un nuovo gestore

Non è ancora stata fissata la gara per trovare  un nuovo gestoreLUCA GEMELLIPubblicato il05 Luglio 2020STRESA – Il cielo e le isole continuano a riflettersi sulla acqua della piscina comunale al lido di Carciano, ma nessuno - a parte qualche anatra avventurosa - può godere di questo panorama unico mentre si immerge. La struttura rimane chiusa a causa della vertenza legale tra il Comune di Stresa e la società Sport Service, a cui era stata affidata la gestione.

La seconda vita della verdura imperfetta Austria: come gioca l'avversaria dell'Italia agli ottavi La classifica marcatori 'per club' agli Europei

L’impianto è chiuso ma continua a costare. Non solo sulle casse comunali gravano le rate del mutuo da 141 mila euro di cui il Comune di Stresa si era fatto garante con la banca a favore del gestore (che però aveva smesso di pagare): ci sono anche i costi di manutenzione dell’impianto.

Alla società Spazio Piscine sono stati affidati i servizi di mantenimento in efficienza. Si articoleranno in un trattamento iniziale di clorazione d’urto una tantum con anti-alga e poi interventi regolari di contro lavaggio dei filtri, pulizia dei cestelli della pompa e del fondo con uscite ogni 10 giorni circa. Il costo per l’ente è di 3.106 euro. headtopics.com

Nella determina di affidamento si spiega che in attesa dell’affidamento della gestione della piscina comunale e considerato il prossimo inizio della stagione estiva «si rende necessario garantire un servizio essenziale di manutenzione dell’impianto idrico».

Il sogno di un bagno nella piscina comunale per sfuggire alla canicola estiva rimarrà tale: giunti ormai a inizio di luglio, una gara per l’affidamento difficilmente porterà un nuovo gestore ad aprire la piscina entro il 15 settembre, che è la data di chiusura.

Il Comune deve ancora rientrare formalmente in possesso dell’immobile, passaggio chiave per aprire il nuovo bando di gara. Leggi di più: La Stampa »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Cuba, musica e rum - VanityFair.itStavolta non è il bartender a ballare a ritmo di musica, ma il sound di un cocktail che ispira un brano: ecco “A Beat of Rum”, di Havana Club 💃

Asti Teatro 42 affronta la prova del CovidOrgoglio e soddisfazione: “Non interrompiamo una tradizione”. Il festival si autofinanzia: riconosciuta la validità di un modello di rete.

Smartphone, 5 videogiochi da portare in vacanza (più o meno gratis)Se giochi con il device mobile e sotto l’ombrellone non hai alcuna intenzione di smettere, ecco la playlist definitiva di questa strana estate

Nuovo posticipo, la Tari di Vercelli slitta in autunno: la scadenza era già stata spostata da aprile a luglioIl Comune di Vercelli va incontro alle necessità delle famiglie posticipando ulteriormente per il 2020 la scadenza del pagamento della Tari, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti. La prima scadenza era prevista tra due settimane, il 16 luglio, ma il sindaco, vista la situazione di crisi economica che si è creata dopo il picco della pandemia coronavirus, ha deciso di spostarla all’autunno: i cittadini e le attività vercellesi riceveranno quindi la richiesta per il versamento della Tari indicativamente nei mesi di settembre-ottobre, con l’indicazione delle nuove scadenze e i relativi modelli di pagamento. A darne notizia è direttamente il sindaco Andrea Corsaro, che annuncia ulteriori provvedimenti: «L’amministrazione, sin d’ora, dichiara che intende erogare agevolazioni per alleggerire la pressione fiscale – sottolinea il primo cittadino –, in considerazione della situazione di emergenza sofferta a causa del covid-19». Quello appena stabilito è un ulteriore slittamento del balzello, «deciso – comunicano dal municipio – in considerazione delle conseguenze dell’emergenza epidemiologica, e considerate le ricadute della pandemia sul tessuto socio-economico cittadino». Palazzo di Città aveva già adottato un simile provvedimento a inizio marzo, a poche ore dal completo lockdown di tutta l’Italia: numerose amministrazioni comunali del Vercellese, in quei giorni, avevano adottato azioni a sostegno di famiglie e aziende del territorio, e il Comune di Vercelli aveva stabilito di prorogare il versamento del primo acconto dell’imposta annuale sui rifiuti dal 16 aprile al 16 luglio. Era un segnale, aveva detto Corsaro ancora prima che il coronavirus mostrasse tutta la sua potenza, «per dare attenzione verso la popolazione in questo momento di emergenza». Un altro provvedimento di vicinanza alle famiglie e imprese colpite duramente dalla crisi era stato preso a fine maggio, periodo in cui Palazzo di Città aveva deciso di rinviare di tre mesi la rata Imu prevista in scadenza il 1

Giro d’Italia inseguendo il profumo e i colori della lavandaLa Provenza quest’anno è lontana, meglio riscoprire la scenografia dei campi italiani coltivati con questa pianta dai mille benefici, dove poter osservare il tramonto, le stelle o fare un pic nic

Il 4 luglio americano che non sarà come è sempre stato - VanityFair.itGli esperti della sanità invitano a non festeggiare come in passato e a evitare gli assembramenti, il contrario di quello che gli americani fanno il 4 luglio