Stella, Bonnie, Cagnetto, Sandro

Stella, Bonnie

Stella e il vagabondo. Ovvero: la libertà dal punto di vista di un cane meticcio

Stella e il vagabondo. Ovvero: la libertà dal punto di vista di un cane meticcio

17/10/2020 09.24.00

Stella e il vagabondo. Ovvero: la libertà dal punto di vista di un cane meticcio

Due cani girovaghi e i loro rapporti con il branco. Perché per un meticcio è naturale allontanarsi da casa ed essere socievoli con tutti, i loro simili ma anche gli umani

È un comportamento del tutto naturaleper un meticcio, radicato fin dall’alba della domesticazione: i primi cani infatti girellavano per i villaggi umani, appartenevano alla comunità più che ad un individuo, e campavano ripulendo i rifiuti di tutti. Stella, più o meno, fa così. Del resto è molto socievole, fa amicizia con tutti i cani che incontra e, come mi è stato detto più di una volta, con gli umani si comporta «come se fosse il nostro cane da sempre». Insomma, uno splendido carattere: che le consente di godersi la vita in piena libertà.

Il silenzio e le discriminazioni contro gli indigeni canadesi Le sette domande chiave sull’origine della pandemia Vaccini, sospeso lotto AstraZeneca legato a due reazioni in Liguria - Tgcom24

QuandoSandroè venuto a vivere con noi, più o meno sei mesi fa, Stella ha rarefatto e poi interrotto le sue gite: un po’ perché con il nuovo cucciolo è nata subitoun’amicizia fatta di ore di gioco, e soprattutto perché credo volesse confermare con la propria presenza l’

appartenenza al branco, e segnalare a Sandro e a tutti noi che ne faceva parte. Dopo qualche settimana, però, le passeggiate sono ricominciate, e anzi da qualche tempo si sono fatte un poco più lunghe.Sabato sera mi avvertono che Stella è stata avvistata dalle parti del cimitero: da casa nostra è un bel po’ di strada, e così lontano, per quanto ne so, non si era mai spinta. Vado a prenderla e, una volta giunto sul posto, scopro che Stella è in compagnia: con lei c’è headtopics.com

un minuscolo cagnettoche scodinzola e non la lascia mai. Anche lui deve avere un proprietario, perché indossa un collarino antizecche. Che fare? Provo a far salire il cagnetto sulla Jeep, ma non si fida neppure quando uso Stella – docilissima come sempre – come esca per attirarlo nel bagagliaio. Dopo una buona mezz’ora di tentativi, decido di seguire la procedura che qui adottano i volontari di

Pasqualina & Friends: fotografo il cagnetto, comunico la posizione, e una volontaria pubblica subito l’annuncio su Facebook. Con Stella torno finalmente a casa: è molto contenta di rivedere Bonnie e soprattutto Sandro, trascorre il resto della serata in cerca di coccole sul divano e sul lettone, e poi si addormenta felice. La mattina presto chiede con gli altri cani di uscire: e quando più tardi scendiamo anche noi, se n’è andata.

Passano due giorni, è primo pomeriggio e sento i cani abbaiare più vivacemente del solito. Stella è tornata. Ma con lei, incredibile, c’è anche il cagnetto dell’altra sera che la segueimpettito e scodinzolante. Bonnie — la cui testa, per dare un’idea, è grande più o meno come il nuovo visitatore — lo guarda con diffidenza e accenna un ringhio, subito seguita da Sandro. Temo il peggio, perché è nota la cura con cui i maremmani difendono la propria comunità, e l’arrivo improvviso di un intruso può scatenare una reazione violenta. Ma così non è, grazie alle

virtù socialidi Stella e alla disponibilità del cagnetto a sottomettersi alla padrona di casa. Così i cani si annusano per un po’, dopodiché ciascuno torna per dir così alla propria attività: Bonnie sdraiata sul prato a tenere d’occhio la situazione, Stella e Sandro a giocare come vecchi amici, e il cagnetto — che abbiamo deciso di chiamare headtopics.com

“Sa giocare con ogni tipo di attaccante”: perché Morata per Allegri è un punto fermo Differenze Il Milan e l'allarme per il ginocchio di Ibra: ecco che cosa può succedere

Virus— a rincorrere Stella. La sera i due improbabili compagni di scampagnate se n’erano già andati. Ancora non li ho rivisti, ma sono abbastanza certo che torneranno. Da un certo punto di vista, non posso dire che Stella sia ancora il «mio» cane, visto che passa altrove gran parte del suo tempo: ma, da un altro punto di vista, proprio per questo mi sembra più «mio» di tutti gli altri. Il mio ruolo è soltanto quello di lasciarla libera: ma mi sembra un ruolo essenziale.

17 ottobre 2020 (modifica il 17 ottobre 2020 | 08:04) Leggi di più: Corriere della Sera »

Funivia Mottarone, Tadini al gip: “Messo forchettone altre volte”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone-Stresa, Tadini al gip: “Messo forchettone anche altre volte”

Si chiama Pistacchio: è un cucciolo di Labrador nato con il pelo verdeIl cane ha assunto la strana colorazione a causa di un pigmento biliare che ha «contaminato» la placenta della madre: presto riacquisirà il suo aspetto naturale CanettiQueen aaaaaa Si illumina al buio per illuminare il buio dei nostri cuori uebiaa olha que fofura 🥺

Covid e tamponi: “Ecco cosa non sta funzionando in Piemonte”«Una delle soluzioni: far richiedere il tampone direttamente dal medici di base, saltando un passaggio che oggi pare un collo di bottiglia».

Ciro Immobile in azzurro fatica. Questione anche di moduloNel 3-5-2 della Lazio di Inzaghi segue l’istinto e sfrutta gli spazi, nel 4-3-3 di Mancini deve pensare di più, ha meno libertà e sembra un altro giocatore Questione di grandezza del giocatore. In Germania e Spagna ha fallito, in Italia fa il fenomeno lottando per la quarta/quinta posizione Vogliamo Ciccio caputo . il trio del Sassuolo Anche altri giocatori furono Grandi nei propri club ma non in nazionale, Antognoni, Totti e altri.

​Francia, decapitato un professore vicino Parigi: aveva mostrato in classe vignette su MaomettoIl docente avrebbe fatto una lezione ai suoi studenti sulla libertà di espressione, mostrando le caricature di Maometto. Macron: oscurantismo e violenza non passeranno Guardare il lato positivo. Si è liberata una cattedra 🤣 Ma quanto arricchimento ha donato questo immigrato all'Europa!

L'arte di far entrare il mare in un bicchiere - VanityFair.itOvvero: quando nei giorni del Covid il processo di rieducazione alla vita passa attraverso la poesia erotica

Al via sorveglianza Influnet: nuovo protocollo, un solo tampone per Covid e influenzaAl via sorveglianza Influnet: nuovo protocollo, un solo tampone per coronavirus e influenza. Il tampone non sarà più eseguito dal medico sentinella ma dalla Asl competente a cui il medico appartiene A Bergamo stiamo freschi!