Sport: news, dirette e aggiornamenti | Corriere.it

Lazio-Sassuolo, Inzaghi rilancia la rincorsa alla Juve Diretta 0-0

11/07/2020 18.23.00

Lazio-Sassuolo, Inzaghi rilancia la rincorsa alla Juve Diretta 0-0

Segui in diretta le partite di Serie A e di Serie B sul Corriere delle Sera: aggiornamenti in tempo reale su tutti gli eventi calcistici.

RCS MediaGroup S.p.A. - Divisione Quotidiani Sede legale: via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano | Capitale sociale: Euro 270.000.000,00 Leggi di più: Corriere della Sera »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Ma a credere a cosa? Believe what?

'We Are Who We Are', a settembre la nuova serie tv di Luca GuadagninoLeggi su Sky TG24 l'articolo 'We Are Who We Are', esce a settembre la nuova serie tv di Luca Guadagnino

Serie A, un caso positivo nel Parma: squadra in isolamentoLeggi su Sky TG24 l'articolo Serie A, un caso positivo nel Parma: non è un calciatore. Squadra in isolamento Ed ecco il terreno preparato per i play off..... mi pare di stare esagerando...si isolano i malati, i sani sono innocui....ma oggi nessun medico di base o virologo sa dire più chi è un soggetto sano. Ogni febbre è riferita al covid-19 e la clinica che guidava i medici alla diagnosi è stata soppiantata dal tampone e l'Rx torace

Lazio-Sassuolo Serie A, le formazioni e dove vederla in direttaLeggi su Sky TG24 l'articolo Lazio-Sassuolo Serie A, le formazioni e dove vederla in diretta. FOTO

Serie A, positivo al coronavirus nel Parma: cosa succede oraLeggi su Sky TG24 l'articolo Serie A, caso positivo al coronavirus nel Parma: cosa succede ora Quindi....ora che succede? masolinismo PinoVaccaro77 duppli Tutto torna per dare lo scudetto alla Lazio!

Cassa integrazione, ritardi dell'Inps anche per l'erogazione ai calciatori di Serie C. E i club rischiano la beffa della penalizzazione - Il Fatto QuotidianoNon solo impiegati, operai, lavoratori di ogni genere: nei ritardi dell’Inps è incappato persino il pallone. Centinaia di calciatori – mica Cristiano Ronaldo &C., non i paperoni della Serie A ma oltre mille gregari delle categorie inferiori – non hanno ancora visto un centesimo di cassa integrazione. Oltre al danno, però, il calcio rischia pure … Sinceramente, in problema che non mi interessa! Chiedano agli amici delle serie superiori... Sponsor!la pubblicità la scaricano dalle tasse Bisogna seminare investire! il decreto rilancio è stato pubblicato il 17/5, non sono passati neanche due mesi e la CIG comprende categorie che non ne hanno mai avuto diritto, le richieste pervenute sono state tutte evase, mò dobbiamo frignare perché qualche calciatore è ancora in attesa? non fate ridere

Il Novara tra le migliori otto della serie C, ma ora la strada si fa in salita: “Avanti senza paura e con la forza del gruppo”Potendo scegliere, il Novara non avrebbe indicato il Carpi. Tra le quattro possibili avversarie degli azzurri, è l’unica con una gara alle spalle. Le altre (Carrarese, Bari e Reggiana) andranno in campo dopo quasi 5 mesi di stop. Detto questo, lunedì sera gli azzurri se la giocheranno ancora col piglio della squadra che non ha niente da perdere. Già essere arrivati ai quarti dei playoff è un risultato che in pochi avrebbero pronosticato a inizio stagione. Tanto vale a questo punto provarci, motivati dal colpaccio in casa del Renate. La squadra di Banchieri non vinceva da 150 giorni, un digiuno giustificato dall’emergenza che ha stoppato il campionato. La doppietta di Gonzalez è una meraviglia che proietta il gruppo azzurro tra gli otto ancora in corsa per la Serie B. «Che dire di Pablo? - scherza Banchieri -. È il Novara calcio, rappresenta la nostra città. Non trovo altre parole per descriverlo. Ma la vittoria di Meda è stata quella di tutti. Da Lanni, che ci ha salvato con le sue parate e sta dando grande sicurezza al reparto, a Pinzauti: si è fatto trovare pronto quando conta, dimostrando di essere all’altezza di club e playoff. Ricordo sempre che ogni giocatore di questo spogliatoio si sente coinvolto. L’altra sera ne abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione». Partenza sprint degli azzurri, che hanno sfondato centralmente. La gestione del primo vantaggio non è stata invece impeccabile. «Ci siamo abbassati troppo - ammette il tecnico - e subìto l’avversario per qualche minuto. Dopo il 2-1 siamo stati molto più bravi». Il Novara ha sfiorato il tris in contropiede e si è dovuto difendere sulle corsie, il punto di forza del Renate. «L’avevamo messo in conto - ammette Banchieri - perché con il nostro centrocampo a tre potevamo essere in inferiorità. Però avevamo dei vantaggi in possesso e li abbiamo sfruttati. È difficile vedere in C azioni così belle e costruite come quelle dei nostri due gol». Il sorteggio definisce ora una nuova sfida che gli azzurri sono obbligati