Sondaggi, cresce la voglia di partecipazione: il 23% in piazza con Sardine o Greta. Ma il 19% in certi casi preferisce un regime autoritario - Il Fatto Quotidiano

Sondaggi, cresce la voglia di partecipazione: il 23% in piazza con Sardine o Greta. Ma il 19% in certi casi preferisce un regime autoritario

23/12/2019 14.18.00

Sondaggi, cresce la voglia di partecipazione: il 23% in piazza con Sardine o Greta. Ma il 19% in certi casi preferisce un regime autoritario

Il 55% degli italiani è convinto che il Paese abbia bisogno di essere guidato da un leader forte e un altro 19% (+7% rispetto al 2008) sostiene che in alcune circostanze un regime autoritario possa essere preferibile al sistema democratico. È quanto emerge dall’ultima indagine dedicata al rapporto fra “Gli Italiani e lo Stato”, curata …

guidato da un leader fortee un altro(+7% rispetto al 2008) sostiene che in alcune circostanzeun regime autoritario possa essere preferibile al sistema democratico. È quanto emerge dall’ultima indagine dedicata al rapporto fra“Gli Italiani e lo Stato”

Lapadula, gol e assist contro l'Ecuador. E il Perù impazzisce per lui Ronaldo, un altro super record nella storia Il c.t. Rossi: 'Orgoglioso della mia Ungheria'

, curata da Demos perRepubblica, da cui emerge un certo distacco dei cittadini nei confronti delle istituzioni accompagnato da una perdita di fiducia nella politica che si tramuta però in un crescente voglia di partecipazione e adesione ai movimenti di protesta. Per

il 35% degli intervistati infatti, il Parlamento è sempre meno necessarioe solo 9 italiani su 100 dicono di aver fiducia nei partiti, con addirittura4 persone su 10 che disconoscono del tutto la loro funzione, convinti che la democrazia possa farne a meno. Se il 53% degli intervistati è ancora dell’idea che servano “dei politici competenti per prendere le decisioni in un mondo complesso”, headtopics.com

il 45% auspica invece una democrazia auto-rappresentativasul modello svizzero, nella quale sono i cittadini a prendere le decisioni attraverso i referendum. E se a decidere non possono essere tutti,in molti accettano l’idea che a decidere sia uno soltanto

, con un 14% che non vede molta differenza tra un sistema politico democratico piuttosto che autoritario.Anegli italiani sono leforze dell’ordineche in 10 anni – dal 2009 ad oggi – sono passate dal 71 al 73% delle preferenze degli italiani, seguite poi dal

Papa (-12 punti percentuali)e dalpresidente della Repubblicache è passato dal 70% dei consensi di Napolitano nel 2009 all’attuale 55% di Mattarella. Conquistanopiù fiduciada parte dei cittadini invece lascuolae lasanità,ma nel complesso, gli indici di soddisfazione dei servizi pubblici e privati appaiono stabili, con una leggera tendenza all’aumento perché se il pubblico non entusiasma, il privato non prende piede: l’idea di lasciargli maggiore spazio nella sanità o nella scuola resta patrimonio di una minoranza. A chiudere la classifica ci sono i partiti, che riescono a conquistare la fiducia solo di 9 italiani su 100: non sembra avere effetti la recente approvazione della

legge sul taglio dei parlamentari Leggi di più: Il Fatto Quotidiano »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Le immancabili stupidaggini che si leggono fanno il quadro preciso della profondità dei pensieri degli italiani,alquanto illogico fanno accostamenti impossibili e meno ancora la capacità di capire cosa ricercano nel reale.Riusciranno ad avere le palle per essere padroni di casa?. Quel 19 che appena il regime autoritario li tocca l'orticello, si lamentano. Ignoranti.

Le sardine devono attendere che il PD organizzi le loro manifestazioni? Non siamo già in un regime autoritario? La democrazia è sospesa in Italia. Mi sembra sottostimato il 19% di ignoranti in questo paese Ne scrivete di cazzate.. salvo venire smentiti da ogni elezione. Va imperterriti continuate a spargere merda

DITTATURA=LEADER AUTORITARIO; QUINDI, VISTO CHE SIAMO UNA DEMOCRAZIA AZZOPPATA, PER ESSERE UNA VERA DEMOCRAZIA, NECESSITA ' PER LA PRIMA VOLTA ' UN LEADER CHE AGISCE PER IL BENE DEL PAESE ' FUORI DALLA PRASSI ' E PRETENDA/SANZIONANDO CHI ESCE FUORI DAI PALETTI COSTITUZIONALI! 😳🙏🤣😂🤣🤣🤣😂 ' in certo casi' : con il vicino, il negro, l'esattore, il Papa, le donne i gay e i meridionali . In altri non gli scassate la minchia.

Gli italiani a 'regime' ? Chi? Quelli in doppia fila? Gli evasori e corruttori? L'italiano che 'fotti il parente o non fotti niente? 😅 Perdita di tempo!!! W l’Italia 🇮🇹🇮🇹🇮🇹

Il 23 dicembre a Collegno rimarrà aperta una scuola e tutti gli asili nido - La StampaIl sindaco Casciano: “Un aiuto in più alle famiglie”. Sono le medaglie per dade e bidelle?

davvero pensate che possa esistere,nella situazione del Paese,una contrapposizione del movimento delle Sardine,che nn hanno nulla da dire se nn le solite rivendicazioni prive di concretezza e la richiesta d'uomo forte che si assuma la responsabilità di far ripartire l'economia? Cioè gli antifascisti vorrebbero un regime autoritario? Buono a sapersi.

Il regime autoritario già c'è, si chiama patto di stabilità, da usare come arma politica. Le sardine fanno parte del sistema visto l'ispirazione europeista. Il 19 %vorrebbe un regime autoritario? Diamoglielo un bel ventennio fascista e riparliamone 👍👍👍👍👍 Ma guarda che tocca fare per rimediare due voti...

Dati al netto di chi lo fa per seguire una moda? Niente di nuovo sotto questo cielo: piazze piene urne vuote. Ecco l'esercito di imbecilli che commentano con insulti ed affermazioni a cazzo di cane. 'Gretini, sardine pacate' Il regime autoritario di sardine e gretini.

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 23 Dicembre: L’intervista a Costa: “Meglio il Pd della Lega, in Campania tentiamo l’intesa” - Il Fatto QuotidianoL’intervista a Costa: “Meglio il Pd della Lega, in Campania tentiamo l’intesa”. Parla con “il Fatto” l’ex generale e ministro 5Stelle dell’Ambiente E anche oggi si straripa duman de duman. _ Eridan(n)o Eccone un'altro. Anche lui ha capito benissimo che basta parlare bene del Pd e già la metà del lavoro è completata. Ora qualche dichiarazione in favore dell'europa e presto lo faranno santo cheschifo Ma che ha da ridere?

esatto. un regime autoritario instaurato da Greta Thunberg Si

Il lusso è il tempo: così lo raccontano 60 personaggi di spiccoDa Riccardo Muti a Francesco Piccolo, passando per Samantha Cristoforetti, Giovanni Soldini e il premio Nobel per la medicina John Gurdon, hanno spiegato il proprio concetto di lusso: eccellenza, conquista, sfida e bellezza. Ma soprattutto tempo. Il libro «Il lusso secondo me», edito dal Sole 24 Ore, raccoglie le loro interviste 99 Il lusso è un no !

Il poeta Arminio e il ministro Provenzano in viaggio insieme per curare i mali dell’Italia «minore»Da gennaio il poeta e paesologo Franco Arminio e il ministro per il Sud e la coesione sociale Giuseppe Provenzano faranno un viaggio insieme per i paesi «dimenticati». Arminio: «Non bastano le leggi, occorre ridare fiducia alle persone».

Governo, il Cdm approva il decreto legge sulle intercettazioniIl nuovo testo modifica in alcuni punti e norme la legge Orlando. Entrerà in vigore a marzo 2020. Il potere di decidere la rilevanza degli ascolti

Blog | Latte artificiale, il grande affare e il rischio di dimenticare la fameIl consumo non necessario di latte di formula è, in radice, la vittoria di una nutrizione in cui il cibo è sganciato dalla terra e da chi lo produce