Smart working, svelati i «piaceri proibiti» di chi lavora da casa - VanityFair.it

C'è anche chi fa il riposino tutti i giorni dopo pranzo

08/01/2021 14.00.00

C'è anche chi fa il riposino tutti i giorni dopo pranzo

Un'indagine rivela che il 6% degli italiani lavora da casa senza vestiti e c'è anche chi fa il riposino tutti i giorni dopo pranzo

8 mila dipendentiimpegnati in aziende sparse in ogni parte del mondo, i quali hanno confessato alcuni dei «piaceri proibiti», che avrebbero scoperto durante le giornate di lavoro svolte a distanza nel periodo della pandemia.«Questo lockdown si è rivelato una lama a doppio taglio per le persone che possono lavorare da casa.

Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio'

Da un lato, i dipendenti hanno finalmente la possibilità di dimenticare i lati negativi della vita caotica delle grandi città e lavorare in un’atmosfera più confortevole. Dall’altro lato, hanno dovuto affrontare molte sfide per riuscire a continuare a essere produttivi, riorganizzando il proprio spazio di lavoro e sviluppando nuove abitudini. Quando si lavora da casa la privacy è messa ancora più a rischio per cui è importante ricordarsi della propria sicurezza digitale» ha dichiarato

Marina Titova, Head of Consumer Product Marketing di Kaspersky.Stando ai dati dell’indagine, una rivelazione inattesa è che il 6% degli italiani preferisce lavorare da casa per poterrestare senza indumenti, seguito da un 5% che vedrebbe tra i vantaggi un’opportunità per headtopics.com

fare meno docce. Al contrario, quasi la metà dei lavoratori intervistati – il 49% – troverebbe comoda questa modalità di lavoro e vorrebbe continuare a sfruttarla anche al termine dell’emergenza: non a caso, il 32% dichiara disvegliarsi solo cinque minuti prima dell’inizio dell’orario lavorativo

ed è felice di potersi concedere qualcheistante di riposo durante la giornata. Sul fronte italiano, invece, emergono altre abitudini: il 27% del campione gradirebbe la possibilità dilavorare al di fuori delle mura domestiche– anche solo in balcone o giardino – mentre il 19% è riuscito a

trascorrere più tempo su Netflix.Ciò nonostante, non è da tutti concedersi questi piaceri mentre si lavora a distanza anche se è possibile seguire alcunisuggerimenti utili per migliorare le ore trascorse in smart working: ma quali sono? Date uno sguardo alla gallery di questo articolo per conoscerli e imparare ad applicarli.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Lo smart working in pigiama può causare problemi mentali - VanityFair.itLo dice la scienza: il pigiama non è una buona idea per fare smart working. Meglio curare la propria persona, evitare la condivisione forzata degli spazi e l'eccessiva sedentarietà

«Borgo office»: lo smart working si fa in campagna - VanityFair.itNasce la prima piattaforma che unisce smart working e aziende agricole, disposte a ospitare gratuitamente i nomadi digitali

Lo smart working in Grecia conviene: si dimezzano le tasse - VanityFair.itLe aziende prolungano il lavoro da remoto e aumentano le persone che lasciano la loro casa per trasferirsi altrove: qui un'offerta che arriva da Atene, decisa ad attirare nuovi lavoratori dall'estero ci manca anche il gossip. Saluti

Il glamour di Smart Couture 2021 entra nel Motivi Lo(ve)ft - VanityFair.itQuest'anno la collezione di alta moda a prezzi piccoli del marchio viene presentata in occasione del secondo episodio di Motivi Lo(ve)ft, la web serie rivoluzionaria che mixa reale e virtuale

Smart working semplificato fino a quando e come - VanityFair.itSmart working senza accordo individuale e procedura semplificata in vigore fino al 30 aprile 2021, per vecchi e nuovi contratti: novità nel Milleproroghe