Siamoserie, Elleweekly, Serie Tv, Siamo Serie, Gangs Of London, Gomorra, Piera Detassis

Siamoserie, Elleweekly

Siamo serie #26 - Perché Gangs of London è una vera storia di gangster (da vedere)

“In questa vita, se non spari tu, sarà lui ad ammazzarti. Spara”

06/07/2020 11.50.00

Siamo serie 26 - Perché Gangs of London è una vera storia di gangster (da vedere) siamoserie ELLEweekly PieraDetassis

“In questa vita, se non spari tu, sarà lui ad ammazzarti. Spara”

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.ioThis commenting section is created and maintained by a third party, and imported onto this page. You may be able to find more information on their web site.

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 25 Giugno: Grillo sfascia tutto. Conte pronto all’addio - Il Fatto Quotidiano Un chilometro contromano sulla A5, multato autista di un Tir - Attualità Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega'

Pubblicità - Continua a leggere di seguito Leggi di più: Elle Italia »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Carla Signoris: «Siamo già alla Fase 26» - iO DonnaDiario (paradossale) di un lockdown vissuto fra cucina, film, cura dei figli - maschi - e dell’appartamento. Con un dubbio finale: offrirsi come cavia per il vaccino? Magari pagano. Come casalinga non c’è retribuzione...

Conte: 'Non siamo attendisti è vero il contrario' - EconomiaConte: 'Non siamo attendisti è vero il contrario. Noi siamo il governo delle decisioni ferme e risolute' Mi scusi presidente GiuseppeConteIT , quali sarebbero le decisioni risolute che avete preso? Perché qui, in Italia, vige il 'tutto contrario di tutto'. Gli americani non possono venire in vacanza ma i clandestini col Covid possono entrare. Continua... GiuseppeConteIT si può giocare a calcio (contatto fisico) ma non si può stare seduti vicini (senza toccarsi) al ristorante, scuola, bar. Non ci è stato permesso lavorare ma dobbiamo pagare le tasse in anticipo in proporzione ad un anno (2019) dove si è lavorato GiuseppeConteIT dite che date il bonus vacanze, monopattino e bici ma li deve anticipare il negoziante o albergatore. Però ve ne guardate bene di erogare il soldi 'stanziati' per cassa integrazione e partite iva

Donne, prendiamoci lo spazio che ci siamo guadagnate lavorando sodo!Barbara Stefanelli, Lilli Gruber, Giovanna Botteri, Sarah Varetto, Myrta Merlino e Ilaria D'Amico: dalla tv alla carta stampata e al web, sei professioniste dell’informazione raccontano la loro sfida quotidiana ai pregiudizi che impediscono alle donne di promuoversi e di far valere le loro competenze. A partire dal caso dei 'manel': task force di soli maschi

Gli “invisibili” arrivano in piazza: “Ci siamo anche noi”Il sindacalista Aboubakar Soumahoro porta in piazza San Giovanni braccianti e partite Iva: “Siamo noi a portare il cibo sulle tavole dei politici”.

La cassa integrazione è un labirinto per le aziende: 26 circolari Inps per trovare la via d’uscitaCome districarsi tra norme, circolari e messaggi dell’ente di previdenza. La corretta fruizione degli aiuti è al vaglio degli ispettori Finalmente si capisce perché quando in azienda si chiedono notizie della propria cassa integrazione, la risposta è sempre: “Circolare......” le ha fatte tutte questo governo, servi? DA CERVELLI CONTORTI ESCONO IDEE CONTORTE UNA VOLTA LI RICOVERAVANO IN MANICOMIO OGGI SONO LIBERI DI GOVERNARE.!!!!

Altri massi crollati dalla via Est del Monviso: dal 26 dicembre è una frana continua. Il Re di Pietra si sta sgretolando?Sono già oltre 200 mila i metri cubi di roccia, massi e ghiaia crollati dalla parete Est del Monviso, interessata da una frana di grandi dimensioni che si è verificata lo scorso 26 dicembre, e proseguita, praticamente senza soluzione di continuità, fino ad oggi. «L’altro giorno abbiamo avvertito un forte boato – raccontano alcuni escursionisti saliti al rifugio Quintino Sella – e assistito a uno scarico di pietre imponente e a una nube che si è alzata in cielo per centinaia di metri». Anche dal rifugio Albergo Pian del Re spiegano: «Ogni giorno, dal 26 dicembre, continuano a verificarsi distacchi di pietre e roccia dai Torrioni Sucai. La montagna si sta ancora assestando». Difficile affermarlo con certezza, ma è evidente che i cambiamenti climatici degli ultimi decenni stiano giocando un ruolo decisivo nei fenomeni franosi sul Monviso. Il Re di Pietra si sta «sgretolando». È una montagna, ed è nella sua natura collassare, ma l’accelerazione che si è registrata recentemente è preoccupante. Il 6 luglio 1989 si staccò, improvvisamente, una parte del ghiacciaio Coolidge, sempre lungo la parete Est del Monviso. Venne giù nel lago Chiaretto. Ora i Torrioni Sucai, oltre i 3000 metri di quota. Dal 26 dicembre è una frana continua e il rischio è che l’intero torrione possa sgretolarsi. L’Arpa, l’agenzia regionale dell’ambiente, ha effettuato pochi giorni fa un nuovo sopralluogo nell’area, per «perimetrare con precisione il bordo inferiore dell’accumulo». Il rilievo con il drone ha evidenziato purtroppo condizioni di avanzata fessurazione dell’ammasso roccioso interessato dai crolli. Il distacco del 26 dicembre si era verificato alla sommità del Torrione a 3200 metri di altitudine, e si è sviluppato fino circa a quota 2800 metri, per un’ampiezza di circa 50 metri. A valle sono ancora visibili massi del diametro di oltre 11 metri. Chi sale al Sella, il rifugio più conosciuto del Monviso, meta ogni estate di migliaia di escursionisti, può osservare direttamente il fronte della