Sesso e cancro: nasce Sexandthecancer per rompere il tabù - VanityFair.it

Il cancro si porta via tante cose: capelli, parti anatomiche, la sicurezza in sé. Anche la vita sessuale. Ma non se ne parla. Ecco perché è nato il progetto Sexandthecancer®, rivolto soprattutto alle donne

10/03/2021 00.30.00

Il cancro si porta via tante cose: capelli, parti anatomiche, la sicurezza in sé. Anche la vita sessuale. Ma non se ne parla. Ecco perché è nato il progetto Sexandthecancer®, rivolto soprattutto alle donne

Il cancro si porta via tante cose: capelli, parti anatomiche, la sicurezza in sé. Anche la vita sessuale. Ma non se ne parla. Ecco perché è nato il progetto Sexandthecancer®, rivolto soprattutto alle donne

alterazioni del desiderioe del comportamento sessuali sono influenzati da fattori biologici, fisiologici e psicologici indotti dal cancro e dalle terapie utilizzate per combatterlo.Siamo forse di fronte a un nuovo tabù sessuale di cui non si parla, perché le donne stesse hanno spesso vergogna a confidarlo al proprio medico, al partner e persino alle amiche più intime, convinte che il sesso non sia importante o che nulla possa essere fatto a livello medico. E invece no.

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax

Sexandthecancer è un progetto ambizioso che mira a favorire una nuova consapevolezza del diritto delle donne ad avere unasessualità soddisfacentecon e dopo il cancro. L’obiettivo? Informare e formare i medici, lungo la strada della medicina di genere, a comprendere il problema, conoscere i possibili rimedi e superare l’imbarazzo di parlarne con le pazienti e sensibilizzare le istituzioni per inserire le terapie disponibili per i disturbi sessuali nei percorsi di cura.

«Sexandthecancer è nato su impulso della mia storia: due anni fa ho avuto il– ci raccontaAmalia Vetromile, la fondatrice del progetto – e la mia amica Vita, specialista in radioterapia oncologica, mi ha chiesto se avessi avuto qualche ripercussione sulla vita sessuale post terapia. Io che pensavo che l’intimità di coppia piatta fosse dovuta alla depressione o a un problema di relazione, ho chiesto ad altre amiche con il mio stesso problema, se tra le lenzuola andasse tutto bene. Le loro confidenze mi hanno travolto come un fiume in piena! headtopics.com

Così mi son detta che qualcosa doveva essere fatto: bisognava trovare il coraggio di parlarne perché qualcosa di smuovesse anche a livello istituzionale. Così è nato Sexandthecancer, con l’obiettivo dicreare una comunitàche diventi un movimento di cambiamento che si batte per il diritto ad avere una sessualità soddisfacente dopo il cancro».

Parlarne come pazienti può aiutare anche i medici a curarci meglio: nonostante gli effetti collaterali sulla sfera sessuale siano molto comuni tra le persone che sopravvivono a un tumore, radiologi e oncologi non affrontano il problema con i loro pazienti. È quanto emerge da un’indagine presentata all’American Society for Radiation Oncology (ASTRO). Ma alcuni

rimediesistono e possono essere efficaci: laser vaginale, trattamenti locali non ormonali, lubrificanti e idratanti vaginali, riabilitazione del pavimento pelvico…«Parlarne, anche con leggerezza, può aiutare a eliminare lo stigma che circonda chi è stato colpita da cancro, ma anche garantire un’equità di accesso alle cure, che oggi non c’è ancora – continua Vetromile – L’idea è di fare da contenitore a una serie di storie, che invoglino anche altre donne a raccontare la propria, e di fare divulgazione e sensibilizzazione, anche e soprattutto sui diversi social, lì dove si ha il termometro dell’opinione pubblica».

Accanto ad Amalia Vetromile, vi è un team di medici, psicologi, psicosessuologi, giuristi, esperti di comunicazione e personalità del mondo della cultura, che la aiuteranno in questo senso: «Parlare di due tabù grandi, come il sesso e il cancro, attraverso i diversi headtopics.com

Euro 2020, Danimarca-Finlandia finisce 0-1. Belgio-Russia 3-0 'La prof ha dato dello scimpanzé a mio figlio. Altri casi, ma la preside non ha mai fatto nulla' No ai cittadini 'da vaccinare come vacche', no alla 'lotta all'evasione punita più dello stupro': ecco il Michetti pensiero

linguaggi artistici, per fare in modo di raggiungere quante più persone possibili e dire loro:non siete sole e c’è vita dopo il cancro. Ci dev’essere Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza