Scuola, Esami, Elementari, Medie, Studenti, Tesi, Maturita', Professori, Studenti, Licei

Scuola, Esami

Scuole superiori: ecco dove sono gli studenti senz’aula

Scuole superiori: ecco dove sono gli studenti senz’aula

28/06/2020 11.22.00

Scuole superiori: ecco dove sono gli studenti senz’aula

Mancano gli spazi soprattutto il Lombardia, Lazio, Emilia. Il caso delle Marche. E per le terze superiori il ministero ordina di tagliare le classi

Il calo demograficoIl premier Conte e la ministra Azzolina, presentando le linee guida, hanno detto che non vogliono mai più classi pollaio. Ma con le regole anti-Covid anche una da 20 può essere troppo numerosa. È vero che negli ultimi cinque anni la scuola ha perso quasi 300 mila alunni e ci sono «3000 edifici scolastici dismessi dove recuperare spazi», come promette la ministra Azzolina. Ma non è detto che siano dove servono. In regioni come la Calabria, la Campania e la Sardegna l’80 per cento delle classi elementari ha meno di 22 alunni, mentre in Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana le sezioni da dividere sono almeno il 40 per cento.

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax

Le superioriMolto peggio va alle superiori visto che, nonostante i ripetuti proclami grillini, nessuno ha ancora messo mano alla norma varata ai tempi della ministra Gelmini che fissa un numero minimo di 27 studenti per le classi prime, proprio nell’anno di passaggio che segnala sempre il maggior numero di abbandoni. Perché gli adolescenti possano frequentare in sicurezza a settembre bisognerebbe dividere circa trentamila classi. Peccato che appena qualche giorno fa al liceo classico di Montalto nelle Marche non si sia riusciti a formare una prima in più perché aveva «soltanto» 18 alunni.

Il paradosso delle classi tagliateCome se non bastasse da Milano a Roma sono decine i licei e gli istituti tecnici e professionali che in queste settimane si sono visti recapitare provvedimenti di taglio delle classi nel passaggio dal biennio al triennio. Spiega Roberta Fantinato, preside del liceo classico Minghetti di Bologna: «Ci hanno assegnato gli organici come se non ci fosse stata l’emergenza Covid. Con l’ulteriore paradosso che quest’anno nessuno è stato bocciato. Senza la consueta “tosatura” delle classi alla fine del primo biennio, le terze sono molto più affollate del solito». headtopics.com

Il caso MarcheCi sono regioni come le Marche in cui alcune scuole hanno per tutto il percorso delle superiori più di trenta alunni in una stessa aula, con punte fino a 42. A Milano sono otto gli istituti superiori coinvolti dagli accorpamenti. A Varese, agli studenti del liceo Manzoni è andata anche peggio: hanno protestato contro la scelta di dividere una seconda di 19 alunni. Il preside ha spiegato che è già andata bene così perché è stata «tagliata» una sola classe quest’anno e in cambio la scuola ha ottenuto di avere una prima in più.

28 giugno 2020 (modifica il 28 giugno 2020 | 10:05) Leggi di più: Corriere della Sera »

Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona. VIDEO - Sky TG24

Guarda Cos'è il certificato europeo Covid e come funziona su Sky Video - Sky TG24

Lavoro in Campiamia, vi assicuro che gli spazi non ci sono neppure qui

Come orientarsi tra le scuole dei Mestieri d'Arte - VanityFair.itFondazione Cologni rinnova il suo impegno nella promozione dell’artigianato artistico tra i giovani, realizzando un nuovo sito di orientamento verso le scuole italiane dei mestieri d’arte

Torino, Nosiglia: “Inaccettabile questa incertezza sulla riapertura delle scuole”L’arcivescovo di Torino interviene sulla questione e sposa le preoccupazioni di milioni di famiglie: “Doveva essere al primo posto dell’agenda politica”. L'arcivescovo di Torino ha preoccupazioni per le sue scuole private? Con che diritto si intromette nelle questioni di uno stato estero? bacicio. Il vescovo di Torino è un cittadino italiano e ha la libertà di esprimere le proprie idee. Poi va ricordato che l’attività delle scuole paritarie permette allo stato un risparmio annuale di alcuni milioni. Sono fatti.

Dal basket al calcetto, ecco le regioni dove si possono praticare gli sport di contattoVia libera in Sicilia, Puglia, Liguria e Veneto. In quest’ultima regione un’ordinanza in vigore dalla mezzanotte del 26 giugno autorizza anche le processioni ed elimina i limiti alla capienza dei mezzi pubblici

Scuola, il Ministero: 'A settembre tutti gli studenti avranno un'aula'Leggi su Sky TG24 l'articolo Scuola , il Ministero assicura: “A settembre tutti gli studenti avranno un’aula” Da capire che intende per aula. come e quel 15%? vi siete accorti delle cazzate della ministra?🤣🤣 Probabilmente la stessa per tutti

In Italia dieci nuovi focolai (da Bolzano a Porto Empedocle): dove sono e a che punto sonoNon solo Mondragone. Il coronavirus ha ricominciato a guadagnare terreno in alcune zone d’Italia con Intanto gli esami di idoneità sono gli unici che si fanno come nei tempi pre Covid. Le maturità ridotte ai soli orali e le idoneità invece con tutti i crismi. La ministra tace e la patata bollente va ai presidi. Il rischio a tutti gli attori degli esami.

Mondragone, Genova, Bologna e Ossola: ecco dove scoppiano i focolai italianiLì si gioca la partita più difficile dell’epidemia nella fase attuale. «La battaglia non è ancora vinta e serve gradualità e prudenza nelle prossime settimane», ribadisce il ministro Speranza Ossola mia!!!