Scuola, si riapre con gli ingressi scaglionati e tamponi a tappeto - VanityFair.it

Le nuove regole che preoccupano i presidi

19/04/2021 12.40.00

Le nuove regole che preoccupano i presidi

Saranno programmate diverse fasce orarie di ingresso, tra le 8 e le 10 o tre le 8 e le 11. Ma i presidi sono preoccupati: «Non è possibile garantire il distanziamento»

a maggio gli studenti saranno tutti in aulae le lezioni in presenza. Il piano per fare in modo che il ritorno a scuola possa essere il più possibile in sicurezza prevede ingressi in fasce orarie scaglionate, test a tappeto per individuare le positività e scrutini anticipati al primo giugno per ridurre le lezioni a cinque settimane. Il rischio c’è, ma è calcolato: il Cts ha stimato che il rientro in aula potrebbe causare l’aumento dell’Rt, l’indice di contagio, tra lo 0,15 e lo 0,2.

Riccardo Puglisi, chi è 'l'ultras liberista' chiamato a Palazzo Chigi 18/24 giugno 2021 • Numero 1414 Limoni

Non ci sarà un doppio turno diviso tra mattino e pomeriggio, come avevano chiesto alcune Regioni. Invece, saranno programmatediverse fasce orarie di ingressotra le 8 e le 10 o tre le 8 e le 11, e questa disposizione dovrebbe avere valore nazionale (anche se i prefetti dovranno cominciare ad affrontare anche le tematiche dei singoli territori, proprio perché ci sono casi assai diversi).

Ilpunto debole dell’ingranaggio sono i trasporti.Gli studenti delle superiori sono quelli che più di tutti usano i mezzi pubblici per andare a scuola, ed è per questo che il Governo punta a scaglionare gli ingressi: vuole allentare la pressione sui trasporti. Per farlo, è prevista anche una più frequente sanificazione dei veicoli. Intanto continua la campagna vaccinale: il 75% del personale scolastico ha ricevuto la prima somministrazione. headtopics.com

I sindacati, però, frenano: secondo loro la scuola non è preparata per il ritorno in aula al 100%. Secondo i presidi,non sarà possibile rispettare il distanziamentodi un metro tra gli alunni, mentre le lezioni avvengono in presenza, perché in un’aula media c’è spazio solo per 17 o 18 banchi a distanza di sicurezza.

Come ha spiegato Paolino Marotta dell’Andis, l’Associazione nazionale dirigenti scolastici, «è difficile organizzare tutto in una settimana.Passare da zero al 100% è una bella sfida. Senza servizi e senza misure di prevenzione aggiuntive sarà un salto nel buio. Quella dei dirigenti è un’ansia più che giustificata».

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Scuola aperta anche in estate: per imparare, ma soprattutto per socializzare - VanityFair.itIl piano del ministero prevede visite nei musei, teatro, laboratori di robotica, arte e musica, ma anche sport e corsi di recupero

I progetti di Microsoft per la DAD: «La scuola diventerà ibrida» - VanityFair.itElvira Carzaniga, la direttrice della divisione Education di Microsoft Italia spiega i limiti e le opportunità della didattica a distanza, che porta con sé una serie di tante altre rivoluzioni culturali

Diritto alla scuola, un banco per 40 milioni di bambine - VanityFair.itLe nazioni del G7 si sono accordate per dare un posto a scuola a 40 milioni di bambine in più entro 5 anni dai paesi più poveri. Le ragazze sono quelle che più rischiano di non tornare a studiare dopo la pandemia

Scuola d'estate, perché il progetto sembra non decollare - VanityFair.itIncertezza sui compensi e tempi stretti per l'organizzazione oltre al poco interesse da parte di docenti, studenti, genitori e presidi. Il progetto della scuola d'estate va a rilento anche perché nessuno vuole prolungare un anno scolastico che è già stato lunghissimo

«Il potere dell’alleanza»: il nuovo Vanity Stage dedicato alla sensibilizzazione contro il tumore ovarico - VanityFair.itInformazione, ricerca e condivisione sono le armi per combattere una delle neoplasie femminili più aggressive. L’incontro virtuale è in programma stasera alle ore 18:30, sulla piattaforma dedicata e sui canali social di Vanity Fair Italia