Sala riapre alla vendita dell’alcol da asporto dopo le 19: “Spero di non pentirmene”

Sala riapre alla vendita dell’alcol da asporto dopo le 19: “Spero di non pentirmene”

04/06/2020 13.37.00

Sala riapre alla vendita dell’alcol da asporto dopo le 19: “Spero di non pentirmene”

Il sindaco di Milano conferma il lavoro in smart working per i dipendente di Palazzo Marino e annuncia l’orario flessibile

Chiara BaldiPubblicato il04 Giugno 2020MILANO. Dieci giorni dopo la discussa delibera che vietava a Milano l’alcol da asporto dopo le 19, il sindaco Giuseppe Sala toglie il divieto: «Ieri ho firmato l'ordinanza che ripermette la vendita di alcolici da asporto dopo le 19. Spero di non pentirmene, chiedo a tutti comunque di usare le mascherine e di mantenere le distanze», ha detto il primo cittadino milanese nel quotidiano messaggio video postato su Facebook. Resta tuttavia in vigore l’obbligo di mascherine e il mantenimento del distanziamento di almeno un metro. In queste settimane, la polizia locale ha effettuato circa 4900 i controlli, di cui 60 si sono tradotti in sanzioni. Oltre 3800 sono stati i controlli effettuati nei pubblici esercizi, per un totale di 38 contesti, di cui cinque per vendita di alcolici e superalcolici da asporto dopo le 19.

'Grazie per gli auguri e il sostegno': il messaggio di Zaki all'Italia Covid, stato di emergenza verso la proroga: i pareri dei politici Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia»

Stamattina Sala ha poi affrontato il tema dello smartworking per i dipendenti del Comune di Milano. «Come amministrazione ne ha fatto grande uso, e continueremo a farlo. Io penso che sia stata molto importante questa fase perché ci ha permesso di capire che lo smart working è una realtà», ha detto il sindaco, precisando che “che adesso è oggettivamente il momento di tornare al lavoro, ma teniamoci questa opportunità per situazioni particolari: per esempio d'inverno, in situazioni di grande inquinamento, il Comune e le aziende potranno dire ai propri dipendenti di lavorare per alcuni giorni da casa. Oppure di fronte a periodi di forte maltempo».

A tal proposito, Sala ha parlato del «protocollo generale che abbiamo firmato con le rappresentanze sindacali, e quindi con i rappresentanti dei nostri dipendenti, per riprogrammare e riformulare il ritorno integrale al lavoro». Nelle intenzioni del primo cittadino c’è quella di rafforzare la collaborazione tra pubblico e privato: «Nella collaborazione pubblico-privato può nascere anche un diverso modo di intendere la città di lavorare con più flessibilità, di pensare agli orari della città in maniera diversa. È un compito di tutti noi e segnalo che la macchina comunale, che a volte viene vista un po’ come burocratica, non lo è per niente, perché stiamo facendo un accordo che, anzi, a me sembra anche abbastanza futuribile». headtopics.com

Tra le iniziative adottate da Palazzo Marino per i prossimi mesi c’è quella della differenziazione dell’orario di lavoro. «I dipendenti del Comune potranno entrare dalle 7.30 alle 13 e potranno lavorare anche il sabato», così da «sgonfiare anche un po’ il traffico nelle ore di punta». In più, ha chiarito Sala, «ci stiamo muovendo per allargare la potenzialità dei nostri servizi ai cittadini in termini di orario».

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Un’informazione seria, libera, competente e autorevolecome quella de La Stampa merita un abbonamento.FrancescoI perché dei nostri lettori“Perché La Stampa è il quotidiano su cui ho imparato a leggere. La famiglia di mia mamma era di Torino. Una copia era sul tavolo, tutti i giorni.

Per me La Stampa è casa.PaolaI perché dei nostri lettori“informa senza distorcere i fatti, perché nella suasa prendere posizione autonoma anche a costo di andare contro corrente.FabrizioI perché dei nostri lettori“Da 50 anni sono un lettore de La Stampa. È il quotidiano che apprezzo perché è

equilibrato nei commenti, ha editoriali interessanti, giornalisti competenti Leggi di più: La Stampa »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Ennesima cazzata! Locali chiusi alle 22.00 e tutti a casa che il giorno dopo si lavora o si studia e chi e' senza lavoro spiegasse dove prende i soldi x andare in giro la sera! sala🤡 MILANO Sicuramente te ne pentirai. Se non esagera, non se ne pentirà. Certo, se va avanti come adesso gli occorrerà ben più che un'aspirina per il mal di testa!

Isolò il Covid-19: prima l'assunzione allo Spallanzani, ora l'onorificenza di CavaliereUna bella pagina d'Italia: dopo l'assunzione presso lo Spallanzani, la giovane era già attiva nell'Istituto come ricercatrice, Francesca Colavita è stata insignita dell'onorificenza di Cavaliere dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, insieme ad altre 56 persone, per essersi distinta nella lotta all'emergenza al Coronavirus Covid-19 I famosi inferiori meridionali. Menomale che abbiamo i superiori settentrionali. E speriamo che l'hanno assunta 👏👏👏👏👏👏

Giappone, le regole contro il Covid-19: vietato urlare sulle montagne russe - VanityFair.itI parchi divertimento stanno riaprendo gradualmente, ma le linee guida anti Covid prevedono di mantenere la bocca chiusa

Michel convoca vertice Ue il 19 giugno in videoconferenzaSi dà per scontato no accordo ora. Nuova riunione a luglio

Come ripensare le città del dopo Covid-19La proposta degli architetti di RiAgIta al centro del dibattito dei protagonisti del mondo culturale, scientifico, politico, civile italiano

«Non posso respirare»: dalla crisi Covid-19 a George LoydTra i manifestanti a New York, dove alle proteste per la morte dell’ennesimo afroamericano per mano della polizia si vanno a sommare la frustrazione e la disperazione causate dalla quarantena. Su 24+ l'informazione premium del Sole 24 Ore E te pare 😂😂😂 perché su 24+ non ci parlate anche dei bianchi uccisi dalla polizia... sapete ogni anno sono circa il doppio dei neri, sorpresi? Non credo siete solo in malafede! frustrazione da lockdown? ho fatto due mesi di quarantena e non ho saccheggiato nulla... mi spetta un premio?

La babele degli aiuti Covid-19 per i lavoratori autonomi, spiegataIndennità. Requisiti in continua evoluzione e diversificati per categoria: dagli iscritti alla gestione separata agli artigiani e commercianti. Regole differenti anche in base al mese di erogazione. Su 24+, sezione premium del Sole 24 Ore I sindacalisti, i diritti e i benefici ( Legge 53/2000-congedo parentale-sostentamento economico),da 20 anni non li concedono ai lavoratori(gestione separata) con minori dai zero ai dodici anni: *** Perché ? ***.