Russia, il 1° luglio il voto sulla riforma costituzionale: Putin potrebbe restare presidente fino al 2036

La data del referendum prima spostata dal 22 aprile al 24 giugno, giorno previsto per la parata militare per i 75 anni della vittoria sovietica nella seconda Guerra Mondiale

01/06/2020 18.05.00

La data del referendum prima spostata dal 22 aprile al 24 giugno, giorno previsto per la parata militare per i 75 anni della vittoria sovietica nella seconda Guerra Mondiale.

La data del referendum prima spostata dal 22 aprile al 24 giugno, giorno previsto per la parata militare per i 75 anni della vittoria sovietica nella seconda Guerra Mondiale

16:06 Putin ha fissato per l'1 luglio il voto nazionale per dare legittimità a una nuova riforma costituzionale che, cancellando di fatto per lui il limite di due mandati consecutivi, potrebbe permettergli di rimanere presidente della Russia fino al 2036.

Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio' Prato, operai della Texprint picchiati dai vertici dell'azienda: un lavoratore colpito con un mattone. Sindacato: 'Tre finiti in ospedale' - Il Fatto Quotidiano Lega, il capannone di Cormano venduto alla Lombardia film commission per 800mila euro? Fu comprato per mille euro - Il Fatto Quotidiano

Putin ha invece bocciato l'ipotesi di votare il 24 giugno, giorno della parata militare per i 75 anni della vittoria sovietica nella seconda Guerra Mondiale.Il voto era prima previsto per il 22 aprile ma è stato poi rimandato a data da destinarsi a causa dell'emergenza coronavirus.

«Il 1 luglio e' una data impeccabile dal punto di vista giurdico, ma anche della situazione sanitaria, perchè con un mese intero davanti, abbiamo l'opportunità di compiere ulteriori progressi» ha dichiarato il presidente parlando in una riunione di un gruppo di lavoro sugli emendamenti alla Costituzione. headtopics.com

L’annuncio del presidente arriva nello stesso giorno in cui la Russia ha ufficialmente approvato l’Avifavir, primo farmaco antivirale per curare COVID-19. Il prodotto è stato inviato all'agenzia di controllo Roszdravnadzor per ottenere il nulla osta alla distribuzione negli ospedali russi, a partire dall'11 di giugno.

A renderlo noto, il Russian Direct Investment Fund (RDIF), che ha sviluppato il medicinale - derivato dal giapponese Avigan - in collaborazione con ChemRar. Secondo RDIF, Avifavir «dimezza il periodo di malattia e rende negativi i pazienti già al quinto giorno di terapia». 

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Perché ritengo il giornale valido con articoli interessanti, redatti da validi giornalisti ed opinionisti. Non ultimo, nonostante sia lontano, sono rimasto attaccato alla mia città, Torino. La possibilità di leggere il giornale online, puntualmente, è per me un vantaggio.

RobertoI perché dei nostri lettori“La Stampa è autorevole, lineare, ed essenziale. Senza fronzoli. E’ locale e globale. Copre spesso temi e aree geografiche lontane dalle luci della ribalta.Matteo, MantovaI perché dei nostri lettori“Sento il bisogno di avere headtopics.com

Scarpinato: 'Il depistaggio su via D'Amelio è ancora in corso' Mascherine, c'è l'ipotesi di toglierle all'aperto dal 15 luglio Salvini da Draghi per parlare di stato di emergenza e mascherine

notizie affidabilie controllate sia a livello nazionale che locali. I commenti degli editorialisti sonopreziosi, aiutano a leggere tra le righe i fatti.Angelo, (TO)I perché dei nostri lettori“Nel 1956 avevo 5 anni e guardavo le foto (le figure) della Stampa che mio padre acquistava ogni giorno. Ho mantenuto l’abitudine paterna, ed in questo periodo, mi è arrivato, da mia figlia,

un abbonamento digitale: la ringraziai dicendole che quel cibo per la mia mente, valeva molto di più di una torta di compleanno.Ezio, Pocapaglia (CN)I perché dei nostri lettori“Perchè è comodissimo: a disposizione ovunque si sia, disponibile già di notte e a minor costo; ora anche email d'aggiornamento lungo la giornata: cosa si può chiedere di più?

Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Libia, scambio di accuse tra Russia e Stati UnitiAl Serraji ha chiesto l’aiuto italiano per bonificare le zone minate Libia stiamo a vedere che fa conte Good chance Italy to do any positive reaction for Libyan! Ma Vaffanculoooooooo va 😂

Coronavirus, in Russia meno decessi ma più contagi: oltre 9mila in 24 oreE si continua con questo 'ma', meno bla bla MA, meno bla bla MA e così via

E dopo il forfait di Merkel (causa pandemia) Trump sposta il G7 a settembre. Ci sarà anche la RussiaTutti gli aggiornamenti sulla diffusione di Covid-19 di domenica 31 maggio il G delimotacciloro devono fare Ah beh, se c'é anche il killer di giornalisti... coronovirus le cure proibite! COVID19

E dopo il forfait di Merkel (causa pandemia) Trump sposta il G7 a settembre. Ci sarà anche la RussiaOre 3.30 Donald Trump ha detto ai cronisti che posticiperà a settembre il G7 che voleva tenere a fine giugno alla Casa Bianca, dopo che la...

Il Parco del Monviso potrebbe essere commissariato per uscire dallo stallo sulla scelta del nuovo presidente?Il Parco del Monviso potrebbe essere commissariato per uscire dalla situazione di stallo sulla scelta del nuovo presidente? La questione si trascina ormai da mesi: vuoi per la «quasi parità» iniziale fra due schieramenti di sindaci a sostegno dei possibili candidati (ma ora la netta maggioranza è passata a favore di Marengo), vuoi per le difficoltà legate alla pandemia da Covid-19. L’ipotesi commissariamento avrà però molto probabilmente vita breve. Per prendere un’iniziativa del genere, infatti, la Regione dovrebbe avere motivazioni specifiche. Cioè, ad esempio, come è accaduto in passato in un Parco della provincia di Torino, il consiglio potrebbe aver sfiduciato il presidente: in attesa di sceglierne uno nuovo l’allora governatore del Piemonte Sergio Chiamparino si vide «costretto» a nominare un commissario. Oppure, ipotesi di scuola: se il presidente fosse implicato in un caso giudiziario e condannato. La vicenda ha connotati soprattutto politici. A sostituire il presidente in carica, Gianfranco Marengo, ex sindaco di Verzuolo, dovrebbe infatti essere, secondo la logica dello spoil system, un candidato di (o vicino a) Forza Italia, visto che la presidenza del Parco delle Alpi Marittime è andata a Piermario Giordano, in quota Lega, che ha sostituito Paolo Salsotto alla guida dell'ente. Inizialmente questo profilo avrebbe potuto essere quello di Marina Bordese, vicesindaco a Villafranca Piemonte, già consigliere nell’allora Parco del Po. Il fatto che fosse esponente di un Comune di pianura per un ente in assoluta prevalenza montano le ha reso la strada in salita, sbarrata dai sindaci «di montagna». Alcuni dei suoi sostenitori a inizio anno sono passati – con una lettera di intenti spedita al presidente della Regione Alberto Cirio – ad appoggiare la candidatura dell’uscente Marengo. Ma altri primi cittadini ed esponenti di enti titolati a proporre candidature avevano preferito indicare una terna: oltre a Marengo, Gabriele Donalisio (presidente del Bim del Po, e per

Spid, Isee e app: corsa in salita per lo sconto ferie da 500 euroA luglio debutta il «tax credit» per vacanze in Italia spendibile quest’anno, ma secondo gli operatori la misura rischia di non centrare il doppio obiettivo di aiuto a famiglie e strutture Ci prendono per il culo, dopo averci preso per il collo con i DPCM ed i lockdown, in attesa di 'riprendere' a settembre con qualche nuovo esperimento😷 Rog_2 In breve, yet again, quando c'e' di mezzo lo stato sono guai. Se poi quello stato e' Italia, allora e' un disastro. Stronzate del governo, quante porcherie sta facendo.