Irlanda, Rugby, Rugby, Seı Nazıonı, Galles, Irlanda

Irlanda, Rugby

Rugby, Sei Nazioni: è festa per il Galles Irlanda battuta 25-7 per il Grande Slam

Al @SixNationsRugby: è festa per il @WelshRugbyUnion; #Irlanda battuta 25-7 per il Grande Slam #rugby

16/03/2019 19.59.00

Al SixNationsRugby: è festa per il WelshRugbyUnion; Irlanda battuta 25-7 per il Grande Slam rugby

A Cardiff va subito in meta Parkes, poi Anscombe non sbaglia niente dalla piazzola: per la squadra di Galand è un trionfo atteso 6 anni. Nel finale di Larmour la meta della bandiera

Ross Moriarty, 24 anni, in azione nella vittoria del Galles sull’Irlanda. AfpIl Galles ha sconfitto per 25-7 l’Irlanda a Cardiff e chiuso il suo percorso perfetto, conquistando la quinta vittoria su cinque che vale un trionfo nel Sei Nazioni che mancava da 6 anni con tanto di Grande Slam. La squadra del c.t. Warren Gatland, che lascerà come noto l’incarico dopo la prossima Coppa del Mondo, chiude così il Sei Nazioni 2019 con 23 punti (5 vittorie senza bonus, ma 3 punti di bonus per lo Slam) e spegne le speranze anche dell’Inghilterra (15), che sperava in un passo falso per pensare di poter vincere il Torneo (alle 18 la squadra di Eddie Jones affronterà al Scozia a Twickenham). L’Irlanda chiude al terzo posto con 14 punti, davanti a Francia (10), Scozia (6) e Italia (0). Il Galles torna al successo dopo la doppietta 2012-2013 (il primo anche con Grande Slam), per il successo numero 39 nella storia, che ne fa la squadra più vittoriosa di sempre (staccata l’Inghilterra, ferma a 38). E ovviamente la squadra di Gatland mette in bacheca anche la Triple Crown numero 21 (battute tutte le altre britanniche).

Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Astrazeneca, Crisanti a La7: 'La verità è che hanno vaccinato i giovani per smaltire dosi inutilizzate e per immunità di gregge' - Il Fatto Quotidiano

pioggia— Si gioca sotto la pioggia, ma il Galles scalda subito la sua gente: calcetto di Gareth Anscombe alle spalle della linea irlandese, il centro Hadleigh Parkes arriva puntuale all’appuntamento con l’ovale e schiaccia (e Ansconbe trasforma). Ed è proprio Parkes poco dopo dall’altra parte a salvare su Jacob Stockdale, lanciato verso la linea. Non sono passati nemmeno 10 minuti e il Galles perde per infortunio Georg North: entra Dan Biggar, che va all’apertura, Anscome si sposta estremo e Liam Williams va a chiudere il buco all’ala. Ma è ancora il Galles ad andare a segno su piazzato di Anscombe (da posizione molto angolata e difficile) dopo un fallo di Johnny Sexton in sostegno. L’Irlanda, molto più fallosa del solito, si sveglia intorno al 20’ e guadagna una punizione da posizione comoda, ma Sexton va per il bersaglio grosso e manda in touche: i gallesi però sporcano la giocata e riescono addirittura a recuperare la palla. La storia si ripete poco dopo, stavolta con mischia dentro i 22 metri gallesi, ma di nuovo gli ospiti sciupano il possesso con un fuorigioco accidentale. Un altro fuorigioco di Tadhg Beirne e poi una infrazione in mischia offrono ad Anscombe i due piazzati nel finale di tempo che valgono il 16-0.

I VIDEO DI GAZZETTA TVfalli e calci Leggi di più: LaGazzettadelloSport »

Brusca torna libero, tra gli artefici della strage di Capaci - Sicilia

Fuori con 45 giorni di anticipo. Sciolse nell'acido il piccolo Di Matteo (ANSA)

Rugby: l’Italia sciupa l’impossibile, la Francia vince 25-14Gli azzurri chiudono il Sei Nazioni a zero punti con il cucchiaio di legno e 22 sconfitte consecutive

Rugby, Sei Nazioni: Italia-Francia 14-25Tre mete a uno per i Bleus ed è il quarto Cucchiaio di Legno consecutivo. L’Italia spreca un sacco di occasioni, butta via due mete con Zanon e tanti punti al piede di Allan. Vano il forcing nei 10 minuti finali in superiorità, chiude la meta di Penaud SixNationsRugby SeiNazioniRugby Figure di merda una dietro L’ altra... ah già dimenticavo la birra tutti insieme dopo essersi schiacciati la faccia uno con L’ altro utilizzando i tacchetti... e niente, apposto così ... SixNationsRugby SeiNazioniRugby Che tristezza... SixNationsRugby SeiNazioniRugby Ritiratevi da questa competizione!!! Siete ridicoli!!!

Rugby, l'Italia segna ancora il passo: all'Olimpico la Francia vince 25-14Quarta edizione di fila con solo sconfitte per gli azzurri. Buona la partenza, poi sprecate troppe occasioni a un passo dalla meta. Cinici i transalpini Se ne tornino al Flaminio

Snam punta a ridurre emissioni metano del 25% in 2025L’ad Alverà: anno positivo per la sostenibilità, nel 2018 evitate 154 mila tonnellate di anidride carbonica

Borsa, ecco le 50 società che in 25 anni hanno sempre pagato dividendiLa classifica delle prime aziende al mondo (ad elevata capitalizzazione) che in un quarto di secolo non hanno mai saltato (senza mai tagliarlo) un appuntamento con le cedole nei confronti dei propri azionisti

Sei nazioni, Italia-Francia 14-25: per gli azzurri ancora cucchiaio di legnoOrmai ne abbiamo un servizio da 24

«Memento», tra amnesie vere e diete con 25 chili persi, i 10 segreti del cultIl 16 marzo del 2001 esce negli Stati Uniti la pellicola con Guy Pearce Film sopravvalutato

Sei Nazioni, Italia-Francia 14-25: gli azzurri sprecano e perdono in maniera assurdaNel finale dopo aver controllato i transalpini la squadra di O’Shea segna due mete non convalidate per errori che hanno dell’incredibile Strano...😅

6 Nazioni: Italia-Francia 14-25 - Sport Rugby : l'Italia perde anche l'ultima gara del SeiNazioni, la Francia passa 25-14 all'Olimpico. E' la 22/a sconfitta di fila. ItaliaFrancia ANSA Ma perché la ammettono al sei nazioni... E' il caso di farsi delle domande dopo il 5° cucchiaio di legno consecutivo, a tavola vanno a destra o a sinistra? SixNations2019 A perché con dignità non ammettono di non essere all'altezza e se ne stanno a casa. Ridicoli loro e chi ha creato un movimento mediatico sul nulla.

Borsa, ecco le 50 società che in 25 anni hanno sempre pagato dividendiLa classifica delle prime aziende al mondo (ad elevata capitalizzazione) che in un quarto di secolo non hanno mai saltato (senza mai tagliarlo) un appuntamento con le cedole nei confronti dei propri azionisti