Roma, vigili sorpresi a fare sesso sull’auto di servizio: smascherati forse per vendetta da una microspia

Roma, vigili sorpresi a fare sesso sull’auto di servizio: smascherati forse per vendetta da una microspia

24/11/2020 16.07.00

Roma, vigili sorpresi a fare sesso sull’auto di servizio: smascherati forse per vendetta da una microspia

Si ipotizza una vendetta per il caso degli agenti della municipale finiti nei guai. La vigilessa coinvolta avrebbe sporto tempo fa denuncia per violenze sessuali

La microspiaSecondo le ultime ricostruzioni la notte dell'incontro (che risale ad alcuni mesi fa e non a questi ultimi giorni, come specificato dal Comando dei vigili della Capitale) nessuno degli agenti del reparto avrebbe ascoltato in diretta l'audio bollente che pera stato registrato e mandato anche al comandante della Municipale. Con tanto di nomi dei protagonisti. Spunta quindi la pista di una microspia montata all'interno della macchina in questione, una Fiat Punto a bordo della quale la coppia di colleghi avrebbe dovuto effettuare un pattugliamento di fronte a un campo rom a Tor di Quinto, nella periferia romana. Qualcuno potrebbe averla messa per un motivo ancora sconosciuto e fatta recapitare poi alla dirigenza, forse per una vendetta. 

Al Bano: 'Vaccino per il Covid? Non so se c'è da fidarsi' - Tgcom24 Giorno della Memoria 2021, le parole di Liliana Segre: 'Mai perdonato, mai dimenticato' - Tgcom24 «Torna alle tue voodoo»: cosa si sono detti Ibra a Lukaku e dove nasce l'insulto

Le denunce per abusi sessualiSi viene anche a sapere che la vigilessa coinvolta nel caso avrebbe presentato due denunce per abuso e violenza sessuale, una di recente e un'altra anni fa. Per appurare la verità dei fatti e mettere in ordine tutte le tessere di un puzzle a luci rosse sono state avviate le indagini che puntano ad analizzare una serie di particolari. Fra questi la coincidenza dei tempi con cui è stata diffusa la notizia. Vale a dire: poche ore prima della messa in onda su Rai 3 di un servizio di

Reportsui caschi bianchi della Città eterna e le loro «ombre». Intanto i due vigili coinvolti nella vicenda rischiano la sospensione e sono stati trasferiti in sedi diverse.©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori headtopics.com

“Mio padre e mia madre leggevano La Stampa, quando mi sono sposato io e mia moglie abbiamo sempre letto La Stampa, da quando son rimasto solo sono passato alla versione digitale. È un quotidiano liberale e moderato come lo sono io.MarioI perché dei nostri lettori

“Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Perché a quattro anni mia mamma mi ha scoperto mentre leggevo a voce alta le parole sulla Stampa.Perché è un giornale internazionale.Perché ci trovo le notizie e i racconti della mia città.

Paola, (TO)I perché dei nostri lettori“Leggo La Stampa da quasi 50 anni, e ne sono abbonato da 20.Pago le notizie perché non siano pagate da altri per meche cerco di capire il mondo attraverso opinioni autorevoli e informazioni complete e il più possibile obiettive. La carta stampata è un patrimonio democratico che va difeso e preservato.

AnonimoI perché dei nostri lettori“Ho comprato per tutta la vita ogni giorno il giornale. Da due anni sono passato al digitale. Abito in un paesino nell'entroterra ligure: cosa di meglio, al mattino presto, di.... un caffè e La Stampa? La Stampa tutta, non solo i titoli....E, headtopics.com

I dem costretti a tornare su Renzi “Ero appestato, adesso c’è la fila” - Il Fatto Quotidiano Ruby ter, il legale: 'Per Berlusconi riposo domiciliare assoluto' Vaccino, parla AstraZeneca: 'Da contratto nessun obbligo verso l’Ue. Regno Unito? Con Londra accordo 3 mesi prima, ha la priorità' - Il Fatto Quotidiano

visto che qualcuno lavora per fornirmi questo servizio, trovo giusto pagare un abbonamento. Leggi di più: La Stampa »

Russia, cortei per Navalny: oltre 3mila i fermati

Leggi su Sky TG24 l'articolo Russia, manifestazioni per Navalny in diverse città: oltre 3mila i fermati

PERÒ DAI RAGAZZI!!!! NON POTEVATE ASPETTARE FINE TURNO.. E ANDARE IN ALBERGO!! FATE RIDERE Roma, di male in peggio. Ogni giorno una conferma.