Risparmio, portafogli green italiani tra i più evoluti al mondo

Risparmio, portafogli green italiani tra i più evoluti al mondo

08/06/2020 00.01.00

Risparmio, portafogli green italiani tra i più evoluti al mondo

Gli investitori italiani sono al mondo quelli con più prodotti Esg in portafoglio. Nella classifica di Nmg Consulting e Franklin Templeton, battiamo anche i francesi

2' di letturaInatteso. È l’aggettivo più calzante per il risultato dell’indagine condotta da Nmg consulting e Franklin Templeton tra i consulenti finanziari di tutto il mondo. Perché questo aggettivo? Da anni ci viene ricordato il ritardo degli italiani nell’

Pubblica amministrazione, il primo concorso con la 'formula Brunetta' è un flop: allo scritto si presenta poco più della metà degli ammessi. Ministero costretto a riaprire le selezioni - Il Fatto Quotidiano Bari, 54enne in rianimazione: “Ischemia dopo vaccino”. Era in cura per “trombosi venosa periferica”. Il 26 maggio immunizzato con J&J - Il Fatto Quotidiano Coronavirus, ultime notizie in Italia. Gimbe: “Perplessità su mix vaccini, ok basato solo su 4 piccoli studi”

, eppure dalle percentuali che emergono dalla ricerca, viene fuori che siamo tra i risparmiatori con piùprodotti Esgin portafoglio: il 91%. Percentuale che batte i francesi (90%), tra i più evoluti nella sostenibilità.Socialmente responsabili (Sri)

Fondi ed Etf che investono in base ai parametri di ambiente, sociale e governance sono più avanzati degli omologhi Sri: sigla che sta per “socialmente responsabili”, i primi strumenti finanziari sostenibili, che applicano semplicemente un filtro ai titoli di determinati settori (armi, alcol, gioco d’azzardo, pornografia, tabacco). Il cosiddetto headtopics.com

, facile da applicare, superato però dai criteri Esg, strategia più avanzata e anche più costosa visti gli investimenti in ricerca realizzati da tanti big del risparmio gestito. Nei portafogli italiani iprodotti Srisono quindi meno presenti rispetto a quelli dei francesi

(64% contro il 66% dei transalpini).La ricerca e il ruolo dei consuenti finanziariFa riflettere allora laricerca condotta da Nmg consultingfra 824 consulenti finanziari in tutto il mondo. Realizzata nel giugno dello scorso anno, l’indagine non sconta l’effetto Covid che, come già dimostrato dai numeri della raccolta di nuovi investimenti (vedi Plus24 del 30 maggio ), ha aumentato la sensibilità degli investitori sui temi sostenibili.

Il mix climate change-virus sta dunque spingendo gli investitori sui prodotti finanziari green. Da segnalare però due importanti elementi. Uno propriamente italiano. In fase ante-Covid, sono i consulenti finanziari a sollecitare gli investitori italiani: nell’indagine Nmg-Franklin Templeton, nel

95% delle volte, è il consulente che apre la conversazione con il risparmiatore sui prodotti finanziari sostenibili. È la percentuale più alta: in media, a livello globale, è nel 71% dei casi che il consulente propone strumenti finanziari sostenibili. Più bassa stavolta la percentuale degli advisor francesi che solo nel 64% dei casi devono sollecitare i clienti. I più proattivi al mondo sono gli investitori svizzeri che per primi chiedono informazioni al consulente nel 49% dei casi. headtopics.com

Denise: l'appello della mamma e del legale: 'Cautela nel diffondere notizie' - Sicilia Biden unisce la Nato contro Cina e Russia: “Sono una minaccia” Covid Uk, Johnson: 'Riapertura totale rinviata al 19 luglio'

SOSTENIBILTÀ, COSA PROPONGONO I CONSULENTI FINANZIARILoading...La presa di posizione della Consob americanaIl secondo fattore da tener presente è il nuovo attivismo delle authority americane sui criteri Esg. La Sec, l’equivalente americano della Consob, a metà maggio

ha pubblicato un documento che richiama l’attenzione «sulla pletora di dati Esg» che ha inondato il mercato. La Sec ha sottolineato la gran confusione del settore. Da qui la richiesta di una maggiore trasparenza sui criteri Esg ma anche un tentativo, secondo alcuni osservatori europei, di frenare l’avanzata degli europei in un settore sempre più importante nell’ambito degli investimenti finanziari.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Brusca torna libero, tra gli artefici della strage di Capaci - Sicilia

Fuori con 45 giorni di anticipo. Sciolse nell'acido il piccolo Di Matteo (ANSA)

Per i titoli green ma per i rifiuti per strada in ogni luogo siamo tra i più incivili al mondo! Lo dimostrano molte zone in Italia! 😡😡

Gli investimenti necessari per far crescere la scienzaIl ministro Manfredi punta ad assumere ricercatori e a finanziare progetti innovativi

Coronavirus, gli oggetti del lockdown nelle foto di Stefano MarzoliLeggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, gli oggetti simbolo del lockdown nelle foto di Stefano Marzoli

Ok della Camera, il decreto scuola è legge: salvi gli esami di maturitàI sì sono stati 145, i no 122. Giovedì pomeriggio, dopo il voto di fiducia incassato dal governo, è iniziato l'ostruzionismo della Lega sugli ordini del giorno. Di qui la decisione della maggioranza giovedì di ricorrere alla seduta fiume

Kate Middleton, attaccata dalla stampa, e gli altri gossip della settimana - VanityFair.itDagli attacchi della rivista Tatler alla duchessa (subito passata a vie legali sostenuta dalla royal family) alle nuove foto dei reali del Bhutan, diffuse in occasione del trentesimo compleanno della regina Jetsun Pema. Tutto quello che, forse, avete perso

Boom di richieste di lavoro per l’azienda agricola: «Gli anni scorsi nessuno rispondeva all’annuncio»Il proprietario Dennis Visioli racconta che da quando ha messo l’annuncio su Facebook il suo cellulare non ha mai smesso di squillare: «Ho toccato con mano quanto bisogno di lavoro ci sia dopo questa crisi così devastante, molti mi dicono di aver perso il lavoro a causa del coronavirus» Nun capimo mai 'n cazzo. Mo che servivano più laureati...secondo me lo famo apposta gli Itagggliani non vogliono fare più geeerti lavvvvori 🤣

Il preside del liceo di Bergamo: «Ho progettato io gli schermi e non sono in plexiglass»La foto degli schermi parafiato fissati sui banchi dell’istituto, diffusa ieri sui social, ha fatto discutere. Il professor Botti risponde alle critiche e spiega come è nata l’idea e quali sono i materiali utilizzati Che vergogna, che schifo Un incrocio fra un seggio elettorale e la cabina delle domande di 'Lascia o raddoppia'. Poveri noi! Spero non siano quelli in foto. Se fossero quelli significa che il Sig. Preside non ricorda come si sta correttamente seduti. Non ne vedo la necessità ma quelle cose non servono a niente