Riforma della giustizia, appello di Legambiente, Wwf e Greenpeace alla ministra Cartabia: 'No al colpo di spugna per i reati ambientali'

I dati dell'ultimo Rapporto Ecomafia. L'ombra del dolo sui roghi in Sardegna

28/07/2021 20.44.00

Riforma della giustizia, appello di Legambiente, Wwf e Greenpeace alla ministra Cartabia: 'No al colpo di spugna per i reati ambientali'

I dati dell'ultimo Rapporto Ecomafia. L'ombra del dolo sui roghi in Sardegna

Pubblicato il28 Luglio 2021Sulla riforma della giustizia un appello unico per tre voci che parlano a nome del pianeta. È quello di Legambiente, WWF e Greenpeace, le organizzazioni ambientaliste che oggi si sono rivolte alla ministra Marta Cartabia e al premier Mario Draghi: «No al colpo di spugna sui reati ambientali che minacciano la salute dei cittadini, la buona economia e la sicurezza del nostro Paese - hanno ribadito -. Il Governo inserisca i delitti ambientali introdotti nel nostro Codice penale tra quelli di particolare gravità e complessità che richiedono tempi più lunghi per lo svolgimento delle indagini e dei processi».

Alessandro Barbero: “Il Green Pass dà potere alle imprese, così la sinistra si piega ai padroni” Covid, la maestra no vax di Treviso ora è ricoverata in terapia intensiva Osimhen dopo la doppietta a Leicester. VIDEO

Il"colpo di spugna"«Chiediamo al Governo - scrivono in una nota congiunta - di modificare il testo in discussione alla Camera per evitare che tutte le indagini e i processi già avviati grazie a quelle norme votate da un’ampia maggioranza in Parlamento vengano vergognosamente cancellate». I dati, raccolti ed elaborati dal Ministero della Giustizia e pubblicati ogni anno nel Rapporto Ecomafia di Legambiente, per il periodo che va dal 2015 al 2020 indicano 4.636 procedimenti penali avviati dalle procure italiane (di cui 623 archiviati), con 12.733 persone denunciate e 3.989 ordinanze di custodia cautelare emesse. Se si dovessero cancellare migliaia di procedimenti penali già in corso per i delitti introdotti nel nostro Codice penale con la legge 68 del 2015 e le successive modifiche «l'Italia rischia di fare un clamoroso passo indietro nella tutela dell’ambiente».

I disastri ambientali fino ai roghi della Sardegna«Ci sono voluti ventuno anni, da quando pubblicammo il primo Rapporto Ecomafia, per vedere inseriti nel Codice penale i delitti contro l'ambiente, dall'inquinamento al disastro ambientale fino al traffico di rifiuti - spiega alla Stampa.it Enrico Fontana, responsabile dell'Osservatorio nazionale Ambiente e legalità di Legambiente -. Oggi sono possibili inchieste di grande importanza, come quelle sulle 150.000 tonnellate di fanghi contaminati sparsi sui terreni agricoli del Nord Italia o sulle devastazioni causate dalla pesca illegale dei datteri di mare. Ma anche i roghi della Sardegna, se dovesse emergere un'origine dolosa, hanno le dimensioni di un vero e proprio disastro ambientale. Sono tutti reati gravi che richiedono indagini complesse e tempi adeguati».  headtopics.com

«Per queste ragioni - continua Fontana - chiediamo con forza al governo e alla maggioranza che lo sostiene, impegnata in queste ore a trovare un accordo sulla riforma della giustizia, di non cancellare di fatto una riforma di civiltà, negando la possibilità di fare giustizia in nome del popolo inquinato. Ma non basta: è indispensabile rafforzare contemporaneamente le strutture tecnico scientifiche delle Agenzie regionali per la protezione dell'ambiente, che affiancano forze dell'ordine e magistratura nel loro lavoro e sono ancora in attesa dei decreti attuativi della riforma fatta nel 2012, come quello per il personale di polizia giudiziaria».

I reati La panoramica dei reati annovera  solo come esempi il disastro ambientale causato dall’ex Ilva di Taranto, l'inquinamento da pfas nelle acque potabili del Veneto, o l'onnipresenza dei depuratori che inquinano le coste calabresi e siciliane.

Per gli ambientalisti «senza la modifica chiesta da Legambiente, WWF e Greenpeace al testo presentato dal Governo, la cosiddetta riforma Cartabia, verrà di fatto tradita qualsiasi speranza di ottenere giustizia in nome del popolo inquinato».

Leggi di più: La Stampa »

Bianchi a Sky TG24: 'Le scuole riapriranno in sicurezza'. L'INTERVISTA

Leggi su Sky TG24 l'articolo Bianchi a Sky TG24: 'Le scuole riapriranno in sicurezza, ma non abbassare la guardia'

E dai, è stata messa li apposta!

Fuori mafia e terrorismo. Oggi Conte “consulta” gli eletti sulla mediazione - Il Fatto QuotidianoQualcosa si muove. Ed è meglio di niente, ma non è affatto detto che basti. “I segnali cominciano a essere positivi” sussurrano da ambienti vicini a Giuseppe Conte, ma anche alcuni 5Stelle. Perché sulla giustizia, Mario Draghi e Marta Cartabia hanno aperto a una delle richieste dell’ex premier, cioè sottrarre i reati di mafia e … marcotravaglio lucadecarolis Ma se non ci fosse il Rancore Q. del re della diffamazione come faremmo? 🤔 lucadecarolis La stampa internazionale è indignata con il bollito Travaglio con le offese fatte a Draghi. Con l'appoggio di falsi comunisti che tralaltro Travaglio ha sempre schifato, essendo un fascista dichiarato. lucadecarolis Conte è una anatra zoppa. Chi comanda è Di Maio e Grillo. Lui è un figurante.

Riforma Cartabia, Conte: 'Il Parlamento decide la priorità dei reati da perseguire? Norma critica' - Il Fatto QuotidianoRiforma Cartabia, Conte: “Il Parlamento decide la priorità dei reati da perseguire? Norma critica” Decide un parlamento pieno di indagati e condannati ? Effetto governo miscuglio Non mollare mai

Trivelle vicino all'area protetta del Delta del Po, le associazioni ambientaliste fanno ricorso contro il progetto autorizzato da Cingolani - Il Fatto QuotidianoClientEarth, Legambiente, Lipu-BirdLife Italia, WWF Italia e Greenpeace Italia si oppongono al progetto Teodorico, finalizzato alla ricerca di idrocarburi al confine con un’area marina protetta alla foce del Delta del Po, patrimonio dell’Unesco. In queste ore le associazioni hanno presentato un ricorso straordinario al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per chiedere l’annullamento di un decreto … Greenpeace_ITA Gli idrocarburi non vanno cercati, vanno lasciati dove sono! Che ci parlate a fare con il ministro daj non è x il green

“Norme copiate da B. Altro che velocizzare, si faranno più appelli” - Il Fatto QuotidianoLa riforma della Giustizia di Marta Cartabia? “Rischia di segnare un ulteriore incremento di prestigio per le organizzazioni mafiose”. Il motivo? “I boss si dimostrano sempre capaci di celebrare i loro processi ed emettere le loro sentenze, mentre lo Stato dimostrerebbe la sua impotenza”. Nino Di Matteo è preoccupato. Per il consigliere del Csm la … pipitone87 cos'altro serve x uscire da questo governo se non cambiano questa schiforma!

La strana coppia Bono-Paulson per un fondo di investimenti ambientaliLa voce degli U2 ha chiesto all’ex ministro del Tesoro di Bush ed ex capo della Goldman Sachs di aiutarlo a raccogliere più di 5 miliardi di dollari per il Rise Fund riservato a investimenti ad impatto ambientale 🤣🤣🤣🤣

Roma, ai Maneskin la Lupa Capitolina, poi l'annuncio: 'Suoneremo al Circo Massimo'Nella Sala Giulio Cesare di Palazzo Senatorio, è stata consegnata ai maneskin , la Lupa Capitolina davvero tutto ridicolo, ormai il mondo ha fretta, troppa fretta ORGOGLIOSISSIMA 🥺🥺❤❤❤ Bravi !