Rifle & Co., Pitti Immagine

Rifle, il tribunale dichiara fallimento. Il brand italiano di jeans va all’asta

Rifle, il tribunale dichiara fallimento. Lo storico jeans italiano ora spera nell’asta

03/10/2020 18.52.00
Rifle & Co., Pitti Immagine, Raffaello Napoleone, Dipendente, Tribunale, Brand, Azienda

Rifle, il tribunale dichiara fallimento. Lo storico jeans italiano ora spera nell’asta

Raffaello Napoleone , ceo di Pitti: la crisi acuita dal Covid 19. Speriamo che si possa trovare una soluzione per un marchio storico che dà lavoro a quasi 100 persone

Rifle & co., storica azienda di moda con sede aBarberino di Mugello (Firenze), che conta complessivamente96 dipendenti fra la sede e i negozi in Italia. Lo rendono noto le organizzazioni sindacali di categoria Filctem Cgil e Femca Cisl. La Rifle era

Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Università: Bocconi sesta al mondo tra i migliori corsi di finanza Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare

nata nel 1958per iniziativa dei fratelli Giulio e Fiorenzo Fratini (oggi scomparsi), che fecero diventare il brand un simbolo di qualità italiana riconosciuto nel mondo. Dopo anni di crisi, pur con investimenti importanti anche da fondi esteri subentrati nel 2017, «l’azienda non ce l’ha fatta a uscire dal tunnel, certamente reso ancora più buio dalla pandemia mondiale», sottolineano i sindacati.

Da tempo l’azienda era in difficoltà, ma nel 2017 aveva tentato un rilancio con Sandro Fratini, figlio del fondatore Giulio, che fece entrare nel capitale alla società svizzera Kora, per una quota del 44 per cento, salita al 55% nel 2018. La famiglia Fratini, passata in minoranza, lasciò tutte le cariche sociali come accade in questi casi e alla guida dell’azienda arrivò Franco Marianelli. Il bilancio del 2018 ha registrato una perdita di 3,3 milioni di euro su 16 di fatturato. A maggio 2020 l’azienda aveva presentato la domanda di concordato al Tribunale di Firenze e la richiesta di soccorso alla regione Toscana. Ma non è bastato. Ora i dipendenti guardano a una vendita all’asta. headtopics.com

«Rifle è un marchio storico, e una della prime aziende che hanno realizzato jeans in Italia, attraversando momenti di grande successi — sottolinea Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine, il salone dove il brand è stato protagonista. La crisi adesso è arrivata al suo apice anche in conseguenza delle difficoltà congiunturali del settore abbigliamento e tessile legate al Covid-19. Speriamo che il marchio possa tornare sul mercato: che si possa trovare una soluzione tenuto anche conto di tutte le persone che ci lavorano».

3 ottobre 2020 (modifica il 3 ottobre 2020 | 17:42) Leggi di più: Corriere della Sera »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Dal tribunale arriva il fallimento per Rifle, il jeans italiano va all’astaL’azienda di Barberino del Mugello fondata nel 1958 era da tempo in difficoltà, nonostante l’ingresso di capitale straniero. I sindacati cercano una soluzione per i 96 dipendenti Peccato Correvano gli anni ‘80 ... fine di una bella gioventù grazie governo

Crisanti: “Se i numeri salgono perdiamo il controllo: salta il tracciamento” - Il Fatto Quotidiano“Spero continui così per settimane, a questi livelli la nostra capacità diagnostica è adeguata. Se però la trasmissione aumenta rischiamo di non controllarla più”. Così il professor Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia a Padova, il primo a testare gli asintomatici in Veneto quando i tamponi si facevano solo a chi aveva la polmonite e neanche … amantovani71 Il bug nel sistema sta nelle persone che non dichiarano i contatti, anche perché molti lavorano a nero.. pensate cosa accade se ad essere positivo e lavoratore a nero è un cameriere.. noncelafaremomai

Nautica: da Suzuki il motore che pulisce il mare da microplasticheIl dispositivo del marchio giapponese sarà sul mercato dal 2021

International Coffee Day 2020: il decalogo per gustare al meglio il caffèl caffè è uno degli alimenti più amati in tutto il mondo. Il 1 ottobre si celebra l’International Coffee Day. Tutto quel che c’è da sapere per gustarlo nel modo giusto a casa e al bar

L’attacco Di Battista strappa: “il M5s come Mastella” - Il Fatto QuotidianoIl vecchio amico Luigi Di Maio e i compagni del Movimento trattati come dei “Mastella” qualsiasi. L’ultimo affondo di Alessandro Di Battista contro la (vecchia) casa dei 5Stelle è il più duro di sempre, di fronte alle telecamere di Piazzapulita: “Così facendo si andrà verso una direzione di indebolimento del M5S – dice Di Battista … il M5S è morto e sepolto. Parla a vanvera, as usual, e sempre a giochi fatti (da altri, lui non si sporca le mani, sputa solo sentenze a posteriori).Un pagliaccio. Alessandro ti brucia perché è cambiato il movimento? Ipocrita, hai preso l'anno sabbatico, quando esisteva la regola dei due mandati, perchè eri già sicuro di essere Presidente del Consiglio

Il consigliere leghista di Spoleto denuncia in Aula: 'Inaccettabile che mi si derida per il volume dei miei capelli, vi consiglio il mio parrucchiere' - Il Fatto QuotidianoÈ crisi profonda nella giunta comunale di Spoleto, dove due giorni fa Fratelli d’Italia è uscita dalla maggioranza di centrodestra, passando di fatto all’opposizione. Oltre agli esponenti del partito di Giorgia Meloni, anche la consigliera di Forza Italia, Marina Morelli, ha abbandonato la coalizione capeggiata dal sindaco Umberto De Augustinis. In occasione dell’ultimo caotico consiglio … Sembra paggio Fernando HahahhAhahahahahaha.Questi sono i problemi veri! Grandissimo gioeledix