Riaperture, ripartenza e quella voglia di fare che torna - VanityFair.it

Sono tantissime le iniziative che vengono proposte per recuperare il tempo perduto

23/05/2021 14.30.00

Sono tantissime le iniziative che vengono proposte per recuperare il tempo perduto

Le attività ripartono gradualmente e sono tantissime le iniziative che vengono proposte per recuperare il tempo perduto

LEGGI ANCHERistoranti, cinema, palestre: ecco come riapre l’Italia. Il nuovo decretoCerto si sono tutte spostate online, ma pur con successo, non è comunque la stessa cosa. Il bel tempo e la possibilità almeno di stare all’aperto però aiuta anche loro permettendo di organizzare i corsi nei parchi, sulla spiaggia, all’ora dell’aperitivo o sotto le stelle, anche se per questo bisognerà forse aspettare ancora qualche tempo.

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Ddl Zan, Draghi : 'Il nostro è uno Stato laico, il parlamento è libero' Gabriele Paolini in carcere: la condanna definitiva a 8 anni da scontare nella casa circondariale di Rieti

LEGGI ANCHEPalestre, si riparte con allenamento e corsi fitness all’aperto. Ecco come sarannoVirgin Active, per esempio,ha ripreso in tutta Italia i suoi allenamenti outdoor nei parchi e luoghi d’arte più belli d’Italiaper restituire a tutti gli sportivi quella parte di vita importante, l’attività sportiva, che il Covid ha tolto. Restano sempre le regole della sicurezza. Nessun passo in avanti, ma solo l’opportunità di tornare ad

allenarsi insieme nei “cuori verdi” delle città per riprendere confidenza con la normalità.LEGGI ANCHERiaperture: dal 26 aprile per spostarsi ci vuole l’autocertificazioneLe città e i parchi sono a Milano al Parco Sempione, Torino nel Parco del Valentino, Genova nel Parco degli Erzelli, Bologna al Parco Talon, Firenze al Parco San Donato di Firenze, Roma presso Villa Borghese, Napoli al Parco della Mostra D’oltremare, Catania al Parco Gioeni. headtopics.com

E torna la voglia anche di viaggiare e delle gite fuori porta.Il “turismo lento” non ha perso affatto di attrazione, anzi, quel che ormai viene definito turismo di prossimità, obbligato dalla pandemia, ci ha fatto scoprire però quanto la nostra Italia sia un posto meraviglioso, ricco di luoghi completamente sconosciuti che si tratti di cultura, natura o enogastronomia.

Resta l’amore per il turismo lentoIn questo senso nasce,“Cara Emilia”, l’opportunità di10 itinerari turistici inediti scoperti dal professor Davide Rampello che ha individuato i posti nascosti dell’Emilia che compongono i percorsi turistici, fuori dalle rotte tradizionali. Il progetto è realizzato da Fidenza Village in collaborazione con le istituzioni locali che propone

. Il professor Davide Rampello ha individuato i posti nascosti dell’Emilia che compongono i percorsi turistici, fuori dalle rotte tradizionali.Ci si potrà immergere nel Medioevoin sella a una e-bike, lungo la Via Francigenanel piacentino, o nelle leggende dei cosiddetti “castelli delle donne” tra Parma, Piacenza e Reggio, come la Reggia di Colorno, chiamata la Petite Versailles Italiana. Ma si tratterà anche di un viaggio nel gusto, lì dove nascono

i sovrani della Food Valley,dai salumi al formaggio. Insomma dal mondo del teatro, della musica, delle città d’arte, della storia e dei castelli, al food.Musei e luoghi di culturaE le riaperture hanno ridato anche la possibilità di tornare anche nei musei headtopics.com

Forum ANSA con Enrico Letta - Politica Tensione nel Mar Nero, incidente tra Londra e Mosca - Mondo Migranti, Draghi: 'Gestione dei flussi non può essere solo italiana. Va superato Regolamento di Dublino, appartiene a un'altra fase storica' - Il Fatto Quotidiano

. Dopo diversi mesi di chiusure forzate finalmente sono state riaperte le porte delle meraviglie. E gli appassionati di arte e cultura ne hanno approfittato subito, tornando in moltissimi e mostrando un mai scomparso interesse. Rimane costante la parte sicurezza.

Tutto deve essere fatto con le precauzioni che si sono imparate in questi mesi. Tra le iniziative messe in campo per portare sempre più persone nei centri culturali, si inserisce anche Uber che già a febbraio aveva offerto le sue corse per andare a vaccinarsi. Ora ha deciso di supportare la ripartenza delle attività museali, offrendo le proprie corse scontate

da e per i principali musei di Milano, Roma, Napoli, Bologna e Torino. Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare