Andrej Babis, Rivoluzione, Manifestazione, Dimissione, Repubblica Ceca, Manifestazione Di Protesta, Milos Zeman

Andrej Babis, Rivoluzione

Repubblica Ceca, 250 mila in piazza contro il premier Babis

Repubblica Ceca, 250 mila in piazza contro il premier Babis

23/06/2019 19.51.00

Repubblica Ceca , 250 mila in piazza contro il premier Babis

Manifestazione oceanica per chiedere le dimissioni del leader del governo, accusato di frode e conflitto di interessi. È la più grande protesta dalla Rivoluzione di velluto

EmailCentinaia di migliaia di persone di sono ritrovate a Praga domenica pomeriggio per chiedere le dimissioni del primo ministro Andrej Babis e della ministra della Giustizia. Le immagini che arrivano dalla capitale ceca sono impressionanti per la mole di cittadini che si è riversata al Letna Park: è la più grande manifestazione di pubblico dissenso in Repubblica Ceca da 30 anni a questa parte, da quando nel 1989 la Rivoluzione di velluto ribaltò il regime comunista.

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Covid: nuovo picco contagi Delta in Gb, oltre 16.000 - Europa Ddl Zan, Draghi : 'Il nostro è uno Stato laico, il parlamento è libero'

L’origine della protestaÈ il culmine di settimane di protesta contro Babis, imprenditore miliardario convertitosi alla politica nel 2011 e assimilato da molti a Donald Trump, che ad aprile è finito sotto inchiesta per presunta frode e conflitto di interesse: dieci anni fa avrebbe utilizzato in modo fraudolento un sussidio dell’Unione europea per costruire un hotel e un centro conferenze fuori Praga. Poco dopo che la polizia comunicò l’esistenza dell’indagine, il governo sostituì il ministro della Giustizia, una mossa che destò molti sospetti su un presunto tentativo di Babis di influenzare il procedimento giudiziario: da lì sono iniziate le manifestazioni di protesta che hanno portato fino al mega raduno di domenica. Secondo gli organizzatori — il movimento Million Moments for Democracy — i manifestanti sarebbero 250 mila, arrivati da tutto il Paese. La situazione è pacifica, ci sono famiglie con bambini. Mostrano cartelli con scritto «dimettiti», «ne abbiamo abbastanza», molti sventolano bandiere della Repubblica Ceca e dell’Europa.

Leggi anchePraga, dai poeti ai pirati. Padri e figli (ribelli) della rivoluzione | 100 giorni in EuropaIl sostegno di ZemanNonostante le proteste, il presidente ceco Milos Zeman ha espresso sostegno al primo ministro Babis «in questo momento complicato» per una serie di proteste che quest’ultimo ha dovuto affrontare di recente. È stato lo stesso Babis a riferirlo al termine di un incontro avvenuto ieri in tarda serata con il capo dello Stato. I due vertici istituzionali cechi hanno discusso, inoltre, di varie questioni relative all’Unione europea e al bilancio statale ceco. Resta sul tavolo anche la questione legata al ministro della Cultura, Antonin Stanek: quest’ultimo aveva annunciato le sue dimissioni dall’incarico alla fine di maggio, ma Zeman si è sempre rifiutato di accettarle. Per questo motivo la leadership del Partito socialdemocratico (Cssd) — partito di Stanek — ha chiesto a Babis di rimuoverlo dall’incarico e risolvere la situazione entro la fine di giugno. Zeman, durante l’incontro di ieri sera, ha dichiarato che avrebbe incontrato il nuovo ministro proposto dal Cssd, Michal Smarda, la prossima settimana. headtopics.com

23 giugno 2019 (modifica il 23 giugno 2019 | 18:29) Leggi di più: Corriere della Sera »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Perché usare il nome del movimento in inglese e non tradurlo in italiano? milionchvilekprodemokracii Questi sono popoli che meritano di essere elogiati e il popolo italiano dovrebbe prenderne esempio

Reggio Calabria, 25mila in piazza per chiedere maggiori investimenti per il Sud: 'Ripartiamo da qui per rilanciare l'Italia' - Il Fatto QuotidianoSono arrivati in 25mila, da tutta Italia, a Reggio Calabria per partecipare alla manifestazione “Ripartiamo dal Sud per unire il Paese” promossa da Cgil,Cisl e Uil. I manifestanti non sono arrivati, dicono gli organizzatori, solo da Sicilia, Campania, Puglia e Calabria, ma anche dal Veneto e da Torino per chiedere attenzione e spazio nell’agenda del governo … Maggiori investimenti al Sud Maggiore libertà dai ricatti della burocrazia statale e della mafia locale!!! Questo impedisce li sviluppo! Cosa c'entrano i soldi Continuate a votare Lega, e fidatevi che faremo ripartire l’Italia dal sud!

Spiagge, la proroga senza gara ai gestori dei lidi: pronti i ricorsi contro la decisione del governo - Il Fatto QuotidianoSulle proroghe di 15 anni delle concessioni per gli stabilimenti balneari, previste dalla legge di Bilancio 2019, l’Italia rischia grosso. Dietro i primi Comuni che iniziano a dare il via libera forti della norma italiana e, di contro, le prime diffide ricevute nei giorni scorsi dalle amministrazioni di Rimini e Roma (per il Lido di … .....il cambiamento lo faremo un'altra volta...😂🤣😂

'Politica e media discutono di cose che non esistono'. Economisti, professori e imprenditori uniti contro le fake news - Il Fatto Quotidiano“La politica è diventata un dibattito su un mondo che non esiste: spesso si discute su fattori di crisi che non sono quelli veri”. Da questa filosofia, nel settembre dello scorso anno è nata “La chiacchierata del Mercoledì”, un format trasmesso su Youtube che vuole commentare e fare “debunking” sui principali fatti economici d’attualità. Gli …

Usa-Iran, da Washington ondata di cyber attacchi contro TeheranLo scrive il New York Times precisando che è un attacco contro un gruppo di intelligence iraniano

Ondata cyberattacchi Usa contro Teheran - Ultima OraCazzo anientateli quei computer storici ! 😏 Questa volta non è stata la Russia, come sempre.. Me li immagino gli iraniani nelle loro case con il PC di ultima generazione, il Commodore VIC-20!

Trump annuncia sanzioni contro l’Iran e propone un nuovo accordoDa abile negoziatore, il presidente Usa, Donald Trump, affila le armi e annuncia nuove «pesanti» sanzioni all’Iran, non esclude l’azione militare, ma allo stesso tempo propone un nuovo accordo sul programma nucleare e `adatta´ alla Repubblica degli A ... 🤦🏻‍♂️ Abile negoziatore? Quando? Dove? È Presidente, non è Commerciante.