Rep

La prima cosa bella di giovedì 14 novembre 2019

14/11/2019 07.11.00

La prima cosa bella di giovedì 14 novembre 2019

La selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta.

Leggi di più: la Repubblica »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Tavoli ribaltati e ribellione, ma la ceramica resiste: solida come la famiglia - La StampaTavoli ribaltati e ribellione, ma la ceramica resiste: solida come la famiglia

Parte la battaglia legale sull’ex-Ilva: ArcelorMittal presenta la citazioneGli avvocati dell’azienda si preparano a presentare al Tribunale di Milano la citazione in cui chiedono di accertare e dichiarare l’efficacia del diritto di recesso

Matteo Renzi: “La Finanziaria non è sufficiente, serve un piano choc per l’economia” - La StampaIl leader di Italia Viva lo presenterà a Torino venerdì: 120 miliardi in tre anni per rimettere in moto la crescita Nella foto: Renzi intento ad utilizzare i propri poteri magici per schockare l’economia. Ma come cazzo si fa a votare un simile pagliaccio? matteorenzi continua a scavarsi la fossa-politica ogni volta che parla! Uno zombie politico che spera che gli italiani col tempo dimentichino le cazzate che ha fatto a favore dei suoi amici banchieri e non solo!

RepOggi su Rep: 👇🗞 Ultimo avviso al governo: se ci sei, batti un colpo [di MASSIMO GIANNINI]

RepOggi su Rep: 👇🗞 Trattativa Stato-mafia, se Berlusconi spegne se stesso in tv [di PINO CORRIAS]

RepOggi su Rep: 👇🗞 Luzzatto Voghera: “Le minacce a Segre e agli ebrei sono misurabili e visibili, in Italia l'antisemitismo cresce” [di PIERO COLAPRICO] Non capisco come mai una persona così esperta e saggia come la signora Segre si lasci strumentalizzare, per loschi scopi politici, dagli sciacalli Comunisti.