Regeni, il gup di Roma: nuove ricerche degli imputati - Cronaca

10/01/2022 23:48:00

Verifiche da svolgere in Italia e affidate al Ros (ANSA)

Caso Regeni, l'ufficio del gup del Tribunale di Roma chiede all'Esecutivo di entrare nella partita giudiziaria con l'Egitto. Il Ministero della Giustizia garantisce che studierà nuove strade per assicurare il corso della giustizia. ANSA

Verifiche da svolgere in Italia e affidate al Ros (ANSA)

Il giudice ha, inoltre, inviato gli atti al Governo per verificare in primo luogo se ci sono state novità nei rapporti con le autorità egiziane dopo la decisione della corte d'Assise e eventuali esiti della rogatoria inoltrata al Cairo nell'aprile del 2019, quella in cui venivano richiesti gli indirizzi degli imputati. Ultimo punto, il giudice ha chiesto all'Esecutivo se esistono attualmente i margini per una"interlocuzione" con le autorità nordafricane. Si tratta di un'attività ad ampio spettro che dovrà concludersi entro l'11 aprile, data della nuova udienza fissata dal giudice per le udienze preliminare. Tra tre mesi il gup farà il punto della situazione e in caso di stallo o ricerche infruttuose disporrà una nuova rogatoria da trasmettere al ministero della Giustizia con l'obiettivo di notificare l'avviso di fissazione dell'udienza agli imputati.

Leggi di più:
Agenzia ANSA »

Il francese anti italiano, Formigli polemico, la saga dei Soumahoro: il podio dei peggiori

Il ministro dell'Interno francese Darmanin definisce l'Italia un Paese 'nemico'. Formigli e i giornalisti scandalizzati dalla Meloni che non ha tempo per le domande. La saga dei Soumahoro Leggi di più >>

Ma che ne sapete, liberi pensatori, di cosa sia successo a questo ragazzo, lo Stato italiano cosa ne sa, era a conoscenza? Per me si, come sempre ed infatti il Gup lo ha onerato di investigare più a fondo e di riferire. Ne volete ancora ?

Regeni: nuova udienza gup per decidere su procedimento a carico degli 007 egizianiRegeni, sit-in in sostegno ai familiari si è tenuto fuori al tribunale di Roma. L'udienza di oggi arriva dopo che il 14 ottobre scorso la terza Corte d'Assise aveva dichiarato nullo il decreto di rinvio a giudizio TgLa7 10gennaio A questo punto visto tutto ciò che chiede la famiglia allo Stato,hanno un avvocato e potrebbe cercare lui gli indirizzi dei presunti assassini ; lo dicano Reggeni era uomo dei servizi ? Per nessun altro italiano ucciso all'estero sollevato tanto ! Comprendo i genitori ma....

Regeni, al via la nuova udienza preliminare: sit-in davanti al tribunaleRegeni, al via la nuova udienza preliminare: sit-in davanti al tribunale. Palazzotto: “La strategia italiana del dialogo è stata sconfitta” regeni un altro libro dell'italia che non conoscerà mai la verità | ̄ ̄ ̄ ̄ ̄ ̄ ̄ ̄ ̄ ̄ ̄| Hai firmato la petizione ParleRAI per il ReferendumCannabis? |___________| (\\__/) || (•ㅅ•) || / づ SpiniNelFianco tanto non faranno mai niente, prima gli interessi dei pochi

Verità per Regeni. Ma anche per LucaIl Giornale è un quotidiano nazionale italiano fondato a Milano nel 1974 da Indro Montanelli.

Roma-Juve, dall'abisso al rilancio: era un pugile suonato, ora è la svolta inaspettata della stagioneLa vedo quasi sempre così Roma-Juventus. Clandestino, in uno dei tanti bar della capitale. Lo scelgo quasi a caso. Identifico una zona, ci vado a piedi e Ahahahah la svolta 🤣🤣🤣🤣

Roma, funerale nazista con svastica sulla bara per l'addio a ex militante di Forza NuovaUn drappo rosso con la svastica al centro a coprire la bara e un gruppo di militanti di estrema destra schierati per il saluto fascista. Sono queste le immagini amatoriali riprese oggi con il...

Roma, i tifosi divisi su Mourinho: 'Deve dare di più', 'Ma non può fare miracoli'Una parte della tifoseria è scontenta dell'operato dell'allenatore, ma la proprietà non ha dubbi sul suo futuro Se sono passati da Fonseca a Mourinho qualcosa deve cambiare, non può essere tutto uguale all'anno scorso, se non peggio

Un coinvolgimento diretto del Governo nella ricerca degli imputanti con l'obiettivo di potere arrivare ad un processo per l'omicidio di Giulio Regeni.Un'altra tappa della dolorosa vicenda che coinvolge la famiglia Regeni.a causa dell’impossibilità di notificare agli imputati l’iscrizione nel registro degli indagati per via della mancata collaborazione delle autorità egiziane che non hanno mai risposto alla rogatoria dei pm romani in cui si chiedeva l’elezione di domicilio per quelli che all’epoca erano 5 indagati.9 Gennaio 2022 - 10:27 3 «Se i caschi blu avessero saputo della presenza dell'ambasciatore, sicuramente avrebbero predisposto una sicurezza diversa o non avrebbero autorizzato lo spostamento».

L'ufficio gup del Tribunale di Roma, recependo sostanzialmente le richieste della Procura, chiede all'Esecutivo di entrare nella partita giudiziaria con l'Egitto attivandosi affinché i quattro 007 accusati del sequestro, delle torture e dell'omicidio del ricercatore friulano, avvenuto al Cairo nel 2016, vengano"ufficialmente" informati del procedimento a loro carico. Parallelamente il gup Roberto Ranazzi, davanti al quale è tornato il procedimento dopo la decisione dei giudici della III corte d'Assise che il 14 ottobre scorso hanno annullato il decreto di rinvio a giudizio, ha affidato ai carabinieri dell'antiterrorismo del Ros nuove ricerche dei quattro, da effettuare dall'Italia. Un sit-in a loro sostegno si è tenuto fuori dal tribunale di Roma, dove oggi si tiene l'udienza davanti al gup, che dovrà decidere sul futuro del provvedimento a carico degli 007 egiziani accusati del sequestro, le torture e l'omicidio del ricercatore italiano, avvenuto al Cairo nel 2016. I carabinieri, nel tentativo di accertare il luogo di residenza e di lavoro degli imputati, potranno analizzare banche dati delle forze dell'ordine, elenchi telefonici, social network ma anche raccogliere informazioni attraverso fonti confidenziali. Se il governo non riesce a farlo, perde di credibilità sul piano internazionale, ma soprattutto viene messa in discussione la sua capacità di proteggere la vita e la dignità dei cittadini italiani nel mondo”, è stato il commento duro del deputato di LeU, Erasmo Palazzotto , presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte del ricercatore friulano, intervenuto a Che giorno è. Il giudice ha, inoltre, inviato gli atti al Governo per verificare in primo luogo se ci sono state novità nei rapporti con le autorità egiziane dopo la decisione della corte d'Assise e eventuali esiti della rogatoria inoltrata al Cairo nell'aprile del 2019, quella in cui venivano richiesti gli indirizzi degli imputati. Ora il giudice per udienze preliminari, Roberto Ranazzi, dovrà decidere quali misure intraprendere per fare in modo che i sette funzionari egiziani siano messi a conoscenza del procedimento a loro carico. Ultimo punto, il giudice ha chiesto all'Esecutivo se esistono attualmente i margini per una"interlocuzione" con le autorità nordafricane. Il primo era portare Attanasio a destinazione e farne il testimone istituzionale del proprio operato.

Si tratta di un'attività ad ampio spettro che dovrà concludersi entro l'11 aprile, data della nuova udienza fissata dal giudice per le udienze preliminare. Tra tre mesi il gup farà il punto della situazione e in caso di stallo o ricerche infruttuose disporrà una nuova rogatoria da trasmettere al ministero della Giustizia con l'obiettivo di notificare l'avviso di fissazione dell'udienza agli imputati. Sul punto la Procura, per bocca dell'aggiunto Sergio Colaiocco, ha chiesto al gup di prendere in considerazione la possibilità di procedere in via diretta, attraverso consolato, e non diplomatica. Nel corso dell'udienza sono intervenuti anche i difensori degli imputati che hanno chiesto la sospensione del processo, appellandosi a quanto scritto dai giudici dell'Assise nel provvedimento di annullamento e cioè che gli imputati"non sono stati raggiunti da alcun atto ufficiale". In aula presenti i genitori di Regeni, anche oggi"scortati" mediaticamente da Fnsi e simpatizzanti. Facendolo il Pam ha privilegiato il proprio interesse a detrimento della sicurezza dei propri ospiti.

"Siamo soddisfatti che la nostra battaglia di giustizia possa proseguire - ha affermato l'avvocato Alessandra Ballerini, legale di Paola Deffendi e Claudio Regeni -. Adesso chiediamo al governo di fare la sua parte e di rispondere alle istanze del giudice e alle nostre pretese di giustizia. Il nostro Paese, il nostro governo, scelga da che parte stare, se dalla parte di chi tortura e uccide e invoca impunità, o di chi chiede il rispetto di diritti inviolabili". In una nota, il ministero della Giustizia sottolinea che continuerà a fare la sua 'parte in ogni modo, in collaborazione con le altre articolazioni del Governo coinvolte, studiando nuove strade e le modalità operative più efficaci, per assicurare il corso della giustizia, in linea e in piena collaborazione con le richieste avanzate dall'autorità giudiziaria procedente'. In una nota . Il secondo elemento, imperdonabile dal punto di vista umano, è l'omertà di Rocco Leone, l'italiano vice-direttore del Pam, che dopo aver organizzato la missione ed esserne uscito vivo non ha neppure chiamato la famiglia del diplomatico.