Scrittore, Sandro Veronesi, Raffaele La Capria, Alice, Alexandra

Scrittore, Sandro Veronesi

Raffaele La Capria «A 98 anni amo giocare con i nipoti. I miei insegnamenti: letture e tuffi»

Lo scrittore e la festa dei nonni: per coltivare gli affetti bisogna aver vissuto bene

03/10/2020 01.04.00

Raffaele La Capria «A 98 anni amo giocare con i nipoti. I miei insegnamenti: letture e ...

Lo scrittore e la festa dei nonni: per coltivare gli affetti bisogna aver vissuto bene

shadowStampaEmailRaffaele La Capria, lei ha tre nipoti e proprio oggi compie 98 anni, c’è bisogno della Festa dei nonni che si è appena celebrata?«Certo. Perché i nonni hanno vissuto a lungo e possono trasmettere la propria esperienza. Però, per coltivare gli affetti sino alla fine bisogna aver vissuto bene. Lo specifico avendo vissuto bene».

'Grazie per gli auguri e il sostegno': il messaggio di Zaki all'Italia Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Covid, stato di emergenza verso la proroga: i pareri dei politici

Lei che nonno è?«Un nonno che, come tanti, è stato più indulgente coi nipoti che coi figli. Ho un nipote grande, Eduardo, detto Dudù come me, figlio di Roberta e due sono figli di Alexandra, che è arrivata più tardi, dal matrimonio con la mia Ilaria Occhini. Alexandra ha avuto due figli da Francesco Venditti: Alice ha 22 anni, Tommaso 20. Studiano, si danno da fare. Alice ha fatto l’attrice in una fiction della nonna paterna, Simona Izzo, e Tommaso ha scritto e interpretato una canzone sempre in un suo film».

La chiamano nonno Dudù o nonno Raffaele?«Né l’uno né l’altro che io sappia, ma a me piace Dudù, l’ho sempre imposto anche se portava scherzi e prese in giro. Quando vinsi il Premio Strega conFerito a morte, Ennio Flaiano diceva “Dudù non sei più du”». headtopics.com

«Non mi sento vecchio», ha detto una volta, «mi sento sempre più un adolescente, invecchiato di colpo. Sempre figlio, sebbene più volte padre». Quando si è sentito nonno?«Quando i nipoti mi hanno riconosciuto tale».

Un nonno scrittore e intellettuale gioca coi nipotini?«Sì, certo. E anche bene».È stato lei a insegnare loro a leggere?«L’ho fatto, sì. Leggere da giovani è fondamentale: io sono stato un ragazzo solitario che ha iniziato leggendo Salgari e Stevenson davanti a una finestra che guardava il mare di Napoli nei giorni in cui non era abbastanza bello per fare il bagno. E poi sono andato avanti, fino a Dostoevskij, fino a Joyce. Ero un lettore inesperto e sprovveduto, ma mai, diventato uomo, ho ritrovato quella antica maniera di leggere così totalizzante. Quel ragazzo sapeva di letteratura più di tutti gli altri, persino dello scrittore che sono diventato».

Ai suoi nipoti ha insegnato anche i tuffi di cui è stato campione?«Mi hanno visto e hanno imparato».Che altro ha insegnato ai nipoti?«La buona educazione».Nel suo nuovo libro pubblicato con Mondadori, «La vita salvata», scrive che la bellezza è la cosa principale della sua vita. Come ha spiegato la bellezza ai nipoti?

«Ho detto loro che la bellezza ha in sé un valore morale oltre che estetico, che è un bene per lo stupore e la meraviglia che suscita in noi. È una specie di rivelazione di ciò che potremmo essere. Se abbiamo la bellezza, non ci serve altro. E, senza la bellezza, ne sono convinto, il mondo sarebbe peggiore, noi saremmo peggiori» . headtopics.com

Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera Incidente sul lavoro a Rovato, cade dall'impalcatura: grave 16enne Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio'

Perché, per questo libro, la scelta di una conversazione con una scrittrice, Giovanna Stanzione, che ha solo 32 anni?«Perché era molto importante per me parlare con un giovane, con tutti i giovani che ci sono là fuori. Con la sua generazione. Con le prossime. L’alleanza e il dialogo coi giovani è fondamentale perché loro porteranno avanti questa nostra vita, vivranno un poco più di noi e io ho molta fiducia in questi futuri noi. Se ci sforzeremo di comprenderli, ci meriteremo anche lo sforzo da parte loro di comprendere la nostra fallibilità e le nostre debolezze».

Che effetto le fa, in questi tempi di pandemia, il continuo appello al senso di responsabilità dei giovani verso i nonni?«Diceva Giambattista Vico che esistono corsi e ricorsi nella storia dell’umanità, io dico che esistono anche nella piccola storia di ogni esistenza umana: noi adulti ci siamo presi cura dei nostri giovani, li abbiamo preservati quando non erano autosufficienti, ora tocca a loro preservare noi».

Ieri ha festeggiato il compleanno a «Positano Mare Sole e Cultura» con una serata che ha riunito scrittori come Edoardo Nesi, Sandro Veronesi, Elisabetta Rasy. E i festeggiamenti in famiglia?«Intanto, mi hanno raggiunto mia figlia Alexandra e mia nipote Alice».

Sandro Veronesi firmerà la prefazione della riedizione di «Ferito a morte». Lei quando ha letto il suo «Colibrì» che ha pensato delle speranze immense che il protagonista investe sulla nipotina in arrivo?«Non ho pensato a lui come a un nonno, ma ho pensato a me e a quello che è accaduto a tutti noi diventati di nuovo genitori in tarda età. Ho pensato a quando abbiamo avuto la speranza di poter essere migliori di come siamo stat headtopics.com

2 ottobre 2020 (modifica il 2 ottobre 2020 | 22:02) Leggi di più: Corriere della Sera »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

La pandemia ha cambiato tutto e spinge la Lega nel PpeA chi scrivere il proprio punto di vista sulle cose? A chi affidare l’ indignazione e la speranza? Vi proponiamo di dirlo a Corriere La lega ormai su un binario morto A dimostrazione della natura democristiana: a cosa servono i depuratori fognari quando ci sono loro ad ingoiare tutto?

Louis Vuitton: la collezione Since 1854 per celebrare la MaisonNicolas Ghesquière, direttore artistico delle Collezioni Donna, ha disegnato il prezioso motivo jacquard che racchiude la data 1854, anno di fondazione di Louis Vuitton Omg ciao Vogue 🤩 Louis Vuitton

Dal Cdr de “La Stampa” la solidarietà ai colleghi delle testate locali del gruppo GediIl Cdr de La Stampa esprime massima solidarietà e vicinanza ai colleghi dei quotidiani del gruppo Gnn che hanno proclamato uno sciopero a fronte dell’ipotesi di cessione da parte del gruppo Gedi delle testate Gazzetta di Reggio, Gazzetta di Modena, Nuova Ferrara e Tirreno smembrando così un gruppo che da decenni svolge un fondamentale ruolo nel campo dell’informazione. Sottolinea l’obbligo morale dell’editore a verificare la validità della proposta dell’eventuale controparte ed al tempo stesso esprime forte preoccupazione circa i destini del network Gnn e per questo sollecita un rapido chiarimento da parte dei vertici aziendali sulle strategie future del gruppo che, pur in una fase molto difficile del nostro settore, non si possono risolvere con un indebolimento dell’offerta informativa e l’abbandono di territori importanti del Paese ma devono semmai puntare al rafforzamento delle testate ed al loro sviluppo. Felice, zerbini al servizio del padrone albertoinfelise FreeAssange

La farsa della prevenzione dentale all'italiana: è tutto privato, pure la 'campagna del sorriso'. Intanto la salute orale dei bambini peggiora - Il Fatto QuotidianoPuntuale come un raffreddore, a ottobre scatta il “mese della prevenzione dentale”, l’unico progetto di prevenzione odontoiatrica attivo su tutto il territorio nazionale dal 1980. Succede ormai da 40 anni, ma la campagna del sorriso è un cazzottone tra i denti per chi crede che sia lo Stato ad occuparsene. A differenza di altri Paesi … E per inciso avere una bocca pulita e ben disinfettata priva di infezioni e di proliferazione batteriche potrebbe pure aiutare a combattere il covid! Meglio l'Oktoberfest!🍻 Sapete perché peggiora? Perché siete i fautori dell’assistenza alieno e non del lavoro... perché con il reddito di cittadinanza non ci paghi il dentista. Mentecatti.

Il Cile, la storia e la memoria: 'La sottrazione' di Alia Trabucco Zerán è un esordio veroLeggi su Sky TG24 l'articolo Il Cile, la storia e la memoria: 'La sottrazione' di Alia Trabucco Zerán è un esordio vero

De Laurentis positivo al Covid in assemblea di Lega, la procura apre un fascicoloA presentare un esposto contro il presidente del Napoli per epidemia colposa era stato il Codacons