Quirinale, la mappa dei Grandi elettori: il centrodestra a quota 451, il centrosinistra a 407

19/01/2022 01.06.00

Nei primi tre scrutini serve la maggioranza di 673 voti per eleggere il presidente della Repubblica, dal quarto 505

Dopo la nomina dei delegati delle Regioni, definiti i numeri degli schieramenti per eleggere il nuovo capo dello Stato

Nei primi tre scrutini serve la maggioranza di 673 voti per eleggere il presidente della Repubblica, dal quarto 505

Palazzo del QuirinaleDefinito il plenum dei 1009 grandi elettori che da lunedì prossimo, 24 gennaio, saranno chiamati ad eleggere il Capo dello Stato: 321 senatori, 630 deputati e 58 delegati regionali, tre per ogni Regione, ad eccezione della Valle d'Aosta che ne ha uno, designati in modo che sia assicurata la rappresentanza delle minoranze. Nei primi tre scrutini per essere eletti occorre il quorum dei due terzi i componenti l'Assemblea, vale a dire 673 voti, dal quarto la maggioranza assoluta, 505.

Leggi di più:
RaiNews »

Gabbie | Spotify | Linktree

View gabbie_podcast’s Linktree. Listen to their music on Spotify here. Leggi di più >>

In the name of God!

Quirinale, ecco chi sono i 58 Grandi elettori delegati dalle regioni - Il Sole 24 OREIl presidente della Repubblica viene eletto dal Parlamento riunito in seduta comune e da 58 delegati eletti dai Consigli regionali. In tutto 1.009...

Summit Vercelli-Roma sulle infrastrutture: ecco le tre “grandi” da finanziare con i fondi del Pnrr

Le 10 grandi tendenze della moda primavera estate 2022 da scoprire oraIl ritorno del sexy, del colore, della giacca da biker, degli abiti glitter. Le tendenze più importanti delle sfilate della primavera estate 2022 secondo Vogue

Grandi elettori, le Regioni hanno scelto i loro 58 rappresentantiCon le designazioni di Emilia-Romagna e Toscana, sono state completate le nomine per l'elezione del capo dello Stato. Sono 32 del centrodestra, 24 del centrosinistra e 2 per gli autonomisti. Il primo scrutinio per il Quirinale lunedì 24 gennaio

“E via... verso una nuova avventura!”. Ai grandi leader basta una fraseMolti aspetti della leadership si possono imparare, ma la vera differenza la fanno caratteristiche innate che segnano la grandezza di pochi

D'Alimonte: 'Per il Quirinale il centrosinistra ha la maggioranza degli elettori'Analisi di D'Alimonte sul Sole24Ore. 'Tutto si gioca su 94 parlamentari e sulle defezioni' Nessuno tiene conto dei Franchi Tiratori, ne vedremo delle belle! E gente che si rosica i gomiti! Per il Quirinale non si vota al collegio di Roma 1. Peveri illusi. Si ma stiamo parlando del centrosinistra, come minimo IV voterà Berlusconi, i M5S voteranno alla cazzo di cane, Sinistra Italiana & co voteranno Marco Rizzo e il PD imploderà come al solito

Getty Palazzo del Quirinale Definito il plenum dei 1009 grandi elettori che da lunedì prossimo, 24 gennaio, saranno chiamati ad eleggere il Capo dello Stato: 321 senatori, 630 deputati e 58 delegati regionali, tre per ogni Regione, ad eccezione della Valle d'Aosta che ne ha uno, designati in modo che sia assicurata la rappresentanza delle minoranze.Quirinale, ecco chi sono i 58 Grandi elettori delegati dalle regioni Quirinale, ecco chi sono i 58 Grandi elettori delegati dalle regioni 18 gennaio 2022 Il presidente della Repubblica viene eletto dal Parlamento riunito in seduta comune e da 58 delegati eletti dai Consigli regionali.Giuseppe Orrù Modificato il: 17 Gennaio 2022 1 minuti di lettura I fondi del Pnrr sono la prima speranza concreta per realizzare le grandi opere che la viabilità vercellese attende da anni.a Prabal Gurung a Gucci.

Nei primi tre scrutini per essere eletti occorre il quorum dei due terzi i componenti l'Assemblea, vale a dire 673 voti, dal quarto la maggioranza assoluta, 505. Al momento nessuno schieramento ha i numeri per riuscire ad eleggere da solo il Presidente, neanche quando il tetto si abbassa.009 Grandi elettori, di cui 630 deputati e 321 senatori, compresi quelli a vita: Giorgio Napolitano, presidente emerito della Repubblica, Mario Monti, Elena Cattaneo, Renzo Piano, Carlo Rubbia e Liliana Segre. Anche perché risulta difficile incasellare in uno dei due principali poli, centrodestra e centrosinistra, forze che potrebbero giocare un ruolo determinante di ago della bilancia. Questa la suddivisione dei Gruppi e degli schieramenti. Per approfondire. Lega: senatori 64, deputati 133, delegati regionali 15, totale 212. Il revival 2000 continua a pieno ritmo, anche con il ritorno della giacca da biker , un tempo un cult imprescindibile dello stile off-duty, e ora di nuovo in auge.

Forza Italia-Udc: senatori 50, deputati 79, delegati regionali 10, totale 139. Fratelli d'Italia: senatori 21, deputati 37, delegati regionali 6, totale 64. Coraggio Italia-Idea Cambiamo: senatori 9, deputati 22, delegati regionali 1, totale 32. Noi con l'Italia, deputati 5. Considerando che da prassi il presidente del Senato, Elisabetta Casellati (Fi-Udc), non dovrebbe votare, totale centrodestra: 451. Le tendenze sono morte, lunga vita alle tendenze.

  M5S senatori 74, deputati 158, delegati regionali 4, totale 236. Pd: senatori 39, deputati 95, delegati regionali 20, totale 154. Leu: senatori 6, deputati 12, totale 18. Considerando che da prassi il presidente della Camera, Roberto Fico (M5S) non dovrebbe votare, totale centrosinistra: 407. Italia Viva: senatori 15, deputati 29, totale 44.

Centro democratico, deputati 6. Maie: senatori 1, deputati 1, totale 2. Azione-Più Europa: senatori 2, deputati 3, totale 5. Totale area centro: 57. Ex M5S: Alternativa: senatori 2, deputati 16.

Gruppo Misto, senatori 24, deputati 23, totale 65. Minoranze linguistiche: senatori 4, deputati 4, delegati regionali 2, totale 10. Altri senatori: Gianclaudio Bressa e Pier Ferdinando Casini (Gruppo Autonomie), Leonardo Grimani (ex Iv), Rosellina Sbrana (ex Lega), totale 4. Altri deputati: Giusi Bartolozzi, Stefano Benigni e Claudio Pedrazzini (ex Fi), Michela Rostan e Rossella Muroni (ex Leu), Fausto Longo (eletto all'Estero con Pd), Alessandro Fusacchia (ex Più Europa), totale 7. Senatori a vita: 6 (Giorgio Napolitano, Mario Monti, Elena Cattaneo, Renzo Piano, Carlo Rubbia, Liliana Segre).

.