Quirinale: arriva decreto per il voto dei positivi, ok unanime Cdm - Politica

21/01/2022 23.43.00

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto-legge per permettere ai grandi elettori in isolamento o in quarantena per il Covid di partecipare alle votazioni per il Quirinale. ANSA

Un decreto legge per permettere ai grandi elettori in isolamento o in quarantena per il Covid di partecipare alle votazioni per il Quirinale. Il decreto serve ad autorizzare i positivi a lasciare, in via eccezionale, il loro domicilio per votare.I grandi elettori in isolamento o quarantena causa Covid"sono autorizzati - prevede il decreto -, previa comunicazione all'azienda sanitaria territorialmente competente, agli spostamenti con mezzo proprio o sanitario sul territorio nazionale, per il tempo strettamente necessario alle operazioni di voto e comunque con modalità tali da prevenire il pericolo di contagio, esclusivamente per raggiungere la sede del Parlamento, ove si svolge la votazione e fare rientro nella propria residenza o dimora".

Leggi di più: Agenzia ANSA »

Governo all’ultima spiaggia?

Tutti i retroscena che danno il Presidente del Consiglio come stanco delle continue liti tra i partiti che continuano a tirarlo per la giacchetta Leggi di più >>

Saranno tutti super dosati e ammalati, ma c'è interesse a fare votare quelle persone. Se ammalati fossero stati solo il così detto Novax volevo vedere se firmava decreto. Brutta parentesi storica questo presidente. Il prossimo? Mah Fate ride. Che buffonata!!!! Per questi il Covid non c'è. 💩Farlo da remoto era troppo economico. Zimbello mondiale. 😳

Ed io da sana non posso andare a lavorare da più di un mese. divisesospese

Via libera dal Cdm alla riforma contro il telemarketing selvaggioLe nuove norme messe a punto dal Ministero dello Sviluppo economico semplificano le procedure rendendo più facile la revoca dei consensi alle chiamate promozionali o all'invio di materiale pubblicitario indesiderato Fatta la legge trovato l’inganno….Amazon chiama da numeri inglesi e in italiano….

Caro bollette, governo studia nuove misure da 4 miliardi: oggi il CdmLeggi su Sky TG24 l'articolo Caro bollette, il governo studia nuove misure da 4 miliardi di euro: oggi il Cdm Draghi vuole bloccare l internet in italia per evitare il contagio Ma quanto ci prendono in giro ? Ai politici e I privilegiati che gli frega del caro bolletta con 15.000€ al mese di stipendio... Fate con calma mi raccomando...sono 3 mesi che se ne parla. Sarà mica lenta nelle decisioni la politica italiana?

Slitta il Cdm sul caro bollette e il decreto sostegni: il nodo della tassa sulle aziende energeticheIl governo è ancora al lavoro sui provvedimenti. Non è ancora pronto l’intervento complessivo per sgravare famiglie e aziende dall’esplosione dell’aumento di luce e gas. La Lega ancora in pressing per tassare gli extra-profitti delle aziende energetiche Ma pensa te Il ragioniere non dà certo un calcio sul cazzo alle aziende di cui è azionista... C.V.D.

Prezzi calmierati per le imprese. Il decreto bollette arriva in CdmPrezzi calmierati per le imprese. Il decreto bollette arriva in Cdm [di Valentina Conte, Luca Pagni] E per le famiglie

Arriva in Cdm il dl Ristori con lo stanziamento di un miliardo di euro e l'intervento sul caro bolletteDal provvedimento al momento resterebbe fuori l'intervento sugli extra-profitti delle aziende energetiche. Il premier Draghi dovrebbe firmare il Dpcm per dettagliare gli esercizi nei quali non sarà necessario il green pass

Alle bollette 4 miliardi, ai ristori 1,3. Ecco le misure in CdmIl rinnovo delle aste delle CO2 e la riduzione degli oneri di sistema attraverso una cartolarizzazione, nel provvedimento in fase finale Solo 4mld mentre dovevano essere 30! Che pagliacci E alla scuola ?

ll presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il seguente decreto-legge:"Disposizioni urgenti per consentire l'esercizio del diritto di voto in occasione della prossima elezione del Presidente della Repubblica". Un decreto legge per permettere ai grandi elettori in isolamento o in quarantena per il Covid di partecipare alle votazioni per il Quirinale. Il decreto serve ad autorizzare i positivi a lasciare, in via eccezionale, il loro domicilio per votare. I grandi elettori in isolamento o quarantena causa Covid"sono autorizzati - prevede il decreto -, previa comunicazione all'azienda sanitaria territorialmente competente, agli spostamenti con mezzo proprio o sanitario sul territorio nazionale, per il tempo strettamente necessario alle operazioni di voto e comunque con modalità tali da prevenire il pericolo di contagio, esclusivamente per raggiungere la sede del Parlamento, ove si svolge la votazione e fare rientro nella propria residenza o dimora". "Durante la trasferta necessaria a completare le operazioni di voto", i grandi elettori positivi al Covid o in quarantena hanno il"divieto di utilizzo dei mezzi pubblici, divieto di sosta in luoghi pubblici, divieto di entrare in contatto con soggetti diversi da coloro che sono preposti alle operazioni di voto", prevede il decreto del governo."Hanno inoltre divieto di pernottamento e consumazione dei pasti nei luoghi diversi da quelli indicati come sede di isolamento o quarantena, obbligo di utilizzo costante, all'aperto e al chiuso", di mascherine Ffp2. ECCO IL DECRETO Attesa la richiesta formulata dal Parlamento, al fine di garantire l'esercizio del diritto di voto per l'elezione del Presidente della Repubblica, i componenti membri delle Camere in seduta comune e i delegati regionali convocati a partire dal 24 gennaio 2022, i quali siano sottoposti alla misura dell'isolamento, in quanto risultati positivi all'esame da contagio del COVID-19 o della quarantena precauzionale, in quanto identificati come contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva prevista dalle vigenti disposizioni, sono autorizzati, previa comunicazione all'azienda sanitaria territorialmente competente, agli spostamenti con mezzo proprio o sanitario sul territorio nazionale, per il tempo strettamente necessario alle operazioni di voto e comunque con modalità tali da prevenire il pericolo di contagio, esclusivamente per raggiungere la sede del Parlamento, ove si svolge la votazione e fare rientro nella propria residenza o dimora. Durante la trasferta necessaria a completare le operazioni di voto, i membri componenti del Parlamento in seduta comune e i delegati regionali sono tenuti al rispetto delle seguenti prescrizioni: - divieto di utilizzo dei mezzi pubblici; - divieto di sosta in luoghi pubblici; - divieto di entrare in contatto con soggetti diversi da coloro che sono preposti alle operazioni di voto; - divieto di pernottamento e consumazione dei pasti nei luoghi diversi da quelli indicati come sede di isolamento o quarantena; - obbligo di utilizzo costante, all'aperto e al chiuso, dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2. Una richiesta al governo di intervenire per consentire il voto sul Quirinale dei grandi elettori"in isolamento o quarantena Covid" è stata avanzata dal presidente della Camera Roberto Fico in una lettera al ministro Federico D'Incà, che l'ANSA ha visionato. Nella riunione dei capigruppo, spiega Fico,"si è ribadito che solo un intervento regolatorio del governo, alla luce del vigente quadro normativo, potrebbe autorizzare, dettando le prescrizioni sanitarie necessarie", i grandi elettori"a lasciare il proprio domicilio". Poi"spetterebbe alla Camera l'onere della definizione delle concrete modalità di esercizio del diritto di voto". Per il voto verrà allestito un seggio drive in nel parcheggio di via della Missione.