Proteste ed escamotage. La chiusura delle discoteche scatena la fantasia dei gestori

  • 📰 LaStampa
  • ⏱ Reading Time:
  • 23 sec. here
  • 2 min. at publisher
  • 📊 Quality Score:
  • News: 12%
  • Publisher: 68%

Italia Notizie Notizia

Italia Ultime Notizie,Italia Notizie

Locali riconvertiti in location per ascoltare musica dal vivo e piste da ballo riempite di tavolini per le consumazioni

ROMA. Alla chiusura delle discoteche fino al 7 settembre i gestori reagiscono in modo “creativo”. C’è chi, dalla Liguria alla riviera romagnola, tiene aperti i locali svuotando le piste da ballo e riempiendole di tavolini per le consumazioni. E chi chiede risarcimenti milionari allo Stato pur dichiarando ogni anno poche migliaia di euro di introiti. In alcuni casi approfittando anche delle agevolazioni fiscali delle associazioni culturali.

Tutto invece, è causa di un governo che agisce 'di pancia' come nella migliore tradizione grillesca e non ragiona attentamente prima di prendere le dovute decisioni». Sull’allarme “movida abusiva” lanciato dai gestori delle discoteche, chiuse fino al 7 settembre, interviene anche l'ex vicesindaco di Milano e assessore regionale alla sicurezza, polizia locale ed immigrazione della Lombardia, Riccardo De Corato.

 

Grazie per il tuo commento. Il tuo commento verrà pubblicato dopo essere stato esaminato.
Abbiamo riassunto questa notizia in modo che tu possa leggerla velocemente. Se sei interessato alla notizia puoi leggere il testo completo qui. Leggi di più:

 /  🏆 16. in İT

Italia Ultime Notizie, Italia Notizie

Similar News:Puoi anche leggere notizie simili a questa che abbiamo raccolto da altre fonti di notizie.

Intervallo addio, la scuola post covid impone agli studenti la pausa al bancoIn vista del suono della campanella per il nuovo anno i presidi organizzano spazi e predispongono anche nuove regole di comportamento per accogliere gli allievi nel pieno rispetto delle norme anti-covid. E tra quelle che stanno redigendo, oltre agli ingressi scaglionati e separati, la mascherina quando non è possibile rispettare la distanza di un metro e la frequente pulizia delle mani, c’è anche il divieto dell'intervallo e dell'uso delle macchinette. Norme semplici, che però gli istituti sono in grado di far rispettare solamente in presenza di più bidelli rispetto a quelli di un «normale» anno scolastico che sono calcolati sul solo numero di iscritti. Ed ecco che i presidi fervono in attesa del loro arrivo promesso dal Ministro in tempo per il rientro in classe previsto al momento per il 14 settembre. «Per quanto riguarda gli ingressi non abbiamo problemi perché usiamo anche le uscite di emergenza – spiega la dirigente del Bona Raffaella Miori – . Le mascherine ci ha detto lo stesso ministro che ci verranno fornite, come anche i vari detergenti, ma è chiaro che è impensabile programmare un intervallo con il consueto “libera tutti”, perché si vanificherebbero gli sforzi che si stanno facendo, sarebbero chiari assembramenti». Tra le ipotesi alle quali stanno lavorando le scuole, c'è l'intervallo a scaglioni e quello più probabile stando seduti in classe. «Il primo è più difficile da attuare, perché servirebbe più personale ancora per verificare che vengano mantenute le distanze – conclude la preside - . Immagino che i ragazzi faranno una pausa stando seduti in classe nel proprio banco». Anche l'uscita per andare in bagno sarà «sorvegliata». «Speriamo che arrivino presto i bidelli che abbiamo chiesto – commenta il dirigente del Gae Aulenti Cesare Molinari - . Ogni volta che l'allievo chiederà di andare ai servizi, fuori dalla porta del bagno dovrà esserci una persona che controlla che lo studente si lavi le mani e proceda con la sanificazione quando ha finito». E nie Che vergogna. ecco come fare il lavaggio del cervello ai bambini. limitazioni e restrizioni per via del nemico invisibile che, di fatto, non rappresenta un grave problema ad oggi La corsa dei banchi? Immagino il casino!
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

Covid a la Maddalena, la rabbia dei «reclusi» nel resort di Santo Stefano sfogata sui socialGiovedì sono stati «liberati» i 444 turisti ospiti della struttura dove si sono verificati contagi da Covid. La tensione negli ultimi giorni era salita alle stelle Questa cosa ha dell incredibile, si sceglie di andare in vacanza in una situazione pandemica, ma non si accettano le conseguenze. Sono arrabbiati, poverini 😢 Pensa quelli che devono aspettare per settimane un porto sicuro fatepena
Fonte: Corriere - 🏆 2. / 95 Leggi di più »

Il veleno somministrato a Navalny potrebbe essere la 'droga dello stupro' - La StampaL'oppositore russo Aleksei Navalny sarebbe stato avvelenato con ossibutirrato di sodio, un potente psicodislettico. E' la diagnosi preliminare sull
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

Furbetti del bonus, la Lega sospende la senatrice CasolatiLa parlamentare, proprietaria di una gioielleria, è stata sospesa dal partito per aver incassato il bonus di 1500 euro della Regione destinato alle attività economiche costrette alla chiusura durante il lockdown Finché li chiamate furbetti e non farabutti.. farabuttinonfurbetti leparolecontano Ma il rappresentante degli imprenditori perché non interviene mai? Eppure le circostanze imporrebbero delle disposizioni rigorose per tutelare la categoria. Strano perché quelli della lega ste cose non le fanno....siete sicuri 🤔
Fonte: sole24ore - 🏆 1. / 98 Leggi di più »

Al via la seconda edizione della scuola di formazione di Italia Viva. Ma la prima lezione la terrà il pd BonacciniA comunicarlo l'ufficio stampa di Iv. Ad inaugurare l'anno non sarà il leader Renzi ma il presidente dem dell'Emilia Romagna Embè?🤔 C'è bisogno di un articolo per un partito che ha il 2 % La prossima volta scrivete un pezzo sulla mia riunione di condominio..
Fonte: repubblica - 🏆 32. / 53 Leggi di più »

La Maddalena, liberi i turisti del resort: «La gente stava perdendo la testa». Uno solo in isolamentoLa decisione delle autorità sanitarie. Resteranno nella struttura in 26: 25 dipendenti e 1 solo turista, che sono risultati positivi. Il nodo dei rimborsi: «Non ci dicono nulla, speriamo nella sensibilità della struttura». Incubo? Perdendo la testa? Perchè non sono rimasti a casa come noi altri? Si chiama sequestro di persona Io ho fatto sacrifici per rimanere in città e tu hai portato il contagio in Sardegna grazie
Fonte: Corriere - 🏆 2. / 95 Leggi di più »