Lega, Giunta

Processo a Salvini, stallo sul voto. Lega in pressing: niente rinvio

Processo a Salvini, stallo sul voto. Lega in pressing: niente rinvio

16/01/2020 03.02.00
Lega, Giunta, Elezioni Regionali, Stefano Bonaccini, Maggioranza, Giancarlo Giorgetti

Processo a Salvini, stallo sul voto. Lega in pressing: niente rinvio

Partiti divisi. Giorgetti: «Se non è una scelta politica, perché slitta a dopo le Regionali?». E il leder del Carroccio: «Non sono preoccupato»

ROMANon si sblocca l’impasse sulla data in cui la Giunta per le immunità del Senato dovrà votare sì o no all’autorizzazione a procedere per Matteo Salvini per la vicenda della nave Gregoretti. L’interessato non si scompone: «Non sono preoccupato, sono orgoglioso di quello che ho fatto. E se mi mandano a processo vi aspetto tutti...» dice ai militanti emiliani. La conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama — dopo due ore ad alta tensione — ieri ha visto ancora contrapposti i due fronti. Da una parte la maggioranza, che chiede uno slittamento del voto della Giunta (previsto per lunedì 20) a dopo le elezioni Regionali, visto che le Camere sono chiuse dal 20 al 24 per permettere la campagna elettorale; dall’altra l’opposizione, che pretende invece che la riunione si tenga e si decida, visto che «la Giunta è organo giurisdizionale diverso dalle commissioni». La sostanza è tutta politica: Lega, FdI e FI sono convinti che la maggioranza voglia «processare Salvini ma solo dopo le Regionali, perché sanno che è una decisione impopolare e che la pagherebbero nelle urne».

Covid, stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno

Alla fine Pd, M5S, Iv e Leu hanno affidatoalla presidente Elisabetta Casellati il mandato di «tentare di convincere» il presidente della Giunta Maurizio Gasparri a spostare la data, ma l’azzurro finora si è detto contrario. E se dall’opposizione oggi in Aula sarà chiesto un pronunciamento della Giunta per il regolamento, l’esito del braccio di ferro resta aperto: i tempi sono stretti, i possibili assenti tanti, ed è possibile che la Giunta slitti. La situazione resta in evoluzione. Giancarlo Giorgetti, il vicesegretario leghista ospite di Lilli Gruber su La7, scuote la testa: «Se non è un processo politico, perché la maggioranza vuole rinviare il voto a dopo le elezioni regionali in Emilia-Romagna? Cosa c’entrano? Lo sanno benissimo che il popolo sta con lui e potrebbe indispettirsi per un voto contro Salvini».

In Emilia-Romagna, intanto, si riaccende la polemicaper i (mancati) confronti tra il governatore uscente Stefano Bonaccini e la sfidante leghista Lucia Borgonzoni. Il coordinatore dei comitati Bonaccini, Andrea Rossi, ha diffuso una nota per lamentare che «l’indisponibilità di altri candidati» avrebbe impedito di registrare il faccia a faccia previsto per oggi su headtopics.com

Sky. Nell’auspicio «che le altre occasioni di confronto vengano rispettate. Ci verrebbe altrimenti da pensare che qualcuno di proposte vere, concrete e realizzabili non ne abbia». Anche se a stretto giro lo staff della Borgonzoni diffonde una nota di Sky che precisa di aver sì proposto ai candidati un «confronto da tenersi in data 16 gennaio, ma che lo stesso non è mai stato fissato». Proprio alla vigilia del convegno sull’antisemitismo voluto da Salvini a Palazzo Giustiniani, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha osservato che «quest’anno il viaggio della Memoria era particolarmente importante perché l’anno scorso il ministro della Lega non si era presentato. Credo sia stata l’unica volta da quando il viaggio esiste». Un riferimento a Marco Bussetti, predecessore di Azzolina.

16 gennaio 2020 (modifica il 16 gennaio 2020 | 00:44) Leggi di più: Corriere della Sera »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

Perdita di tempo , sarà assolto , e ci guadagnerà in campagna elettorale

Migranti, Lamorgese: 'Aumentare le categorie per i permessi umanitari'. Sul processo a Salvini: 'Nessuno può sottrarsi alla legge' - Il Fatto Quotidiano“Vanno aumentate le categorie per la concessione dei permessi umanitari“. Nei giorni in cui è viva la discussione sulle modifiche, promesse entro gennaio dal segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ai decreti Sicurezza voluti da Matteo Salvini, arriva l’apertura del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, che va oltre ai cambiamenti basati sulle indicazioni del Presidente della Repubblica. … Alla legge di sicuro, alle interpretazioni (faziose) della legge però.... Ha detto nulla sui migranti lasciati in mare prima del voto in Umbria? Il più bravo ministro degli ultimi tempi. Persona seria e che non pubblicizza il suo operato. Ce ne fossero. La vera essenza del lucano.

O voto subito o avanti fino al 2023: gli effetti della pronuncia della Consulta sul referendum della LegaSe il quesito pro-maggioritario dovesse essere accolto i primi effetti si potrebbero avere sulla durata della legislatura. Si andrebbe verso una primavera referendaria: da una parte il taglio del numero di parlamentari, dall’altra l’uninominale a turno unico

La sfida in tv tra i dem Usa, scintille sulle donne in politicaBiden viene attaccato sul suo appoggio alla guerra in Iraq e si tiene fuori da mischia. Martedì al via processo Trump La Pelosi .una ingrata

«Qui dentro niente comizi», il caso del bar di Casalecchio contro SalviniIl leader della Lega in campagna elettorale dà appuntamento ai suoi elettori, ma dopo le proteste del gestore si ferma fuori e non entra Mostrare le piazze che riempie come a Piacenza , no? RazzismoPolitico. Fregatene ci sono tanti bar..peggio per loro...ignorali....

Caso Saguto, il pm: “Non è un processo all'antimafia” | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Caso Saguto, il pm: “Non è un processo all'antimafia” | Sky TG24

Murillo saluta la Samp: va al Celta Vigo. Adesso Osti è in pressing sul Napoli per TonelliIl colombiano sta arrivando in queste ore nella cittadina spagnola: l’accordo del difensore con il Celta è già stato raggiunto e mancano solo le visite mediche e la firma sul nuovo contratto Non andava al Galatasaray!?