Pm Bergamo: 'Nessuno scontro con Oms, verifiche solo sul piano pandemico'

L'indagine della Procura di Bergamo riguarda la mancata istituzione della zona rossa in Val Seriana

30/11/2020 19.11.00

L'indagine della Procura di Bergamo riguarda la mancata istituzione della zona rossa in Val Seriana

'Accertare l'esistenza o meno di un piano pandemico e quando sarebbe stato redatto', ecco perché sono stati convocati come persone informate dei fatti alcuni ricercatori dell'Oms, che non si sono presentati a deporre in quanto l'Organizzazione Mondiale della sanità ha invocato l'immunità diplomatica

"Nessun braccio di ferro con Oms"L'indagine della Procura di Bergamo, che ipotizza il reato di epidemia colposa, riguarda la mancata istituzione della zona rossa in Val Seriana e la chiusura e poi quasi immediata riapertura dell'ospedale di Alzano Lombardo. I magistrati hanno sentito nei mesi scorsi come persone informate sui fatti, tra gli altri, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro Roberto Speranza, il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Pur convocati, alcuni ricercatori dell'Oms non si sono presentati a deporre in quanto l'Organizzazione Mondiale della sanità ha invocato per loro l'immunità diplomatica.

Un Pirlo così arrabbiato non si era mai visto In Edicola sul Fatto Quotidiano del 18 Gennaio: Segre: “Sono indignata, vado a Roma per la fiducia a Conte” - Il Fatto Quotidiano Sfilata Chanel Parigi - Collezioni Primavera Estate 2021 - Vogue

Il procuratore di Bergamo, interpellato dall'Ansa sulla vicenda, ha chiarito che non c'è alcun braccio di ferro in corso,"né alcuna indagine sull'Oms o sulle strutture tecnico-scientifiche o politiche oppure su politici italiani", e che l'unico interesse è"accertare l'esistenza o meno di un piano pandemico e quando sarebbe stato redatto. Questo è importante per le valutazioni che la procura sta facendo nell'ambito dell'indagine sull'ospedale di Alzano e sulla gestione dell'epidemia nella Bergamasca" durante i mesi di febbraio e marzo scorsi.

La questione dell'immunitàCome anticipato in un promo della puntata di 'Report' in onda il 30 novembre, l'Oms ha spedito da Copenaghen, sede europea, una nota alla Procura e ai ministri degli Esteri e della Salute, Luigi Di Maio e Roberto Speranza, in cui afferma che i suoi ricercatori non sono tenuti a rispondere alle domande dei magistrati per via del loro speciale status. Nel contempo, l'organizzazione ha pure invitato i suoi ricercatori a non presentarsi davanti ai pubblici ministeri, cosa che però alcuni di loro non hanno fatto recandosi in Procura e rispondendo pure alle domande dei pm. headtopics.com

La Procura ha deciso di non rispondere alle note ricevute dall'Oms ma di avviare"un'interlocuzione" col Ministero degli Esteri per capire se effettivamente esista questa presunta immunità che viene fatta risalire alla Convenzione del 1947 sui privilegi e le guarentigie di chi fa parte delle agenzie dell'Onu. Un'immunità che l'Oms ha ritenuto di non far valere per il vicepresidente europeo, Ranieri Guerra, convocato e sentito il 5 novembre scorso come persona informata sui fatti, anche su un rapporto di un centinaio di pagine redatto dalla sezione Oms di Venezia in cui si criticava il governo italiano per la gestione della prima fase dell'emergenza. Questo dossier, che faceva riferimento anche al mancato aggiornamento del piano pandemico del 2006, era rimasto online per poche ore e poi era 'sparito'.

I nodi da sciogliereIl Ministero degli Esteri dovrà sciogliere alcuni nodi: se effettivamente esista un'immunità come quella invocata dall'Oms che arriva a configurare un"divieto di testimoniare", se questa immunità possa riguardare anche dei ricercatori contrattisti, quindi non funzionari come Guerra, per il quale invece non è stata reclamata.

Da capire anche se eventualmente ai ricercatori possa essere imposto un silenzio tout court oppure se essi possano opporre solo un segreto su attività circostanziate svolte nell'ambito dell'Oms, analoghe a quello previsto per categorie come i giornalisti o i pubblici ufficiali.

Leggi di più: Rainews »

Crisi governo, la conferenza stampa di Matteo Renzi

Leggi su Sky TG24 l'articolo Crisi governo, Renzi: 'Annunciamo le dimissioni di Bellanova e Bonetti'

A Bergamo abbiamo tre giornali uno più schifoso del altro! 😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷😷 Perché la procura di Bergamo non chiede a fontana Dov'è il famoso eclamavano sistema Salvini? Perché la procura non indaga bene anche su chi ha ritardato la seconda ONDATA covis19. Fontana forse aspetta una risposta ancora da Salvini!

Perché la procura di Bergamo non indaga bene Sulle lacune della regione Lombardia E di come certi politici hanno favorito la seconda ondata Covid19 Su che minchia indaga la procura di Bergamo se poi spacca i coglioni a chi ha chiesto la zona rossa!😷😷😷😷😷😷 C e più mafia a Bergamo Che in tutta la bassa Italia! Questa mafia porta la divisa E sono gli seguaci di Matteo Salvini!

La procura di Bergamo non sarà mai all' altezza Di Walter Mapelli! Che bel articolo hanno fatto poi sul eco di Bergamo!😷😷😷😷😷 Il giorno dopo!. Quindi anche fughe di notizia NicolaGratteri Che dite domani la Digos questura di Bergamo e inventerà un altra scusa per venire a casa mia per insultarmi minacciarmi E portarmi via ancora gli tablet e cellulare Per fare qualche favore alla ndrangheta e a Matteo Salvini!

Al popolo italiano non serve le persone intelligenti quando c è una manica di stronzi nelle procure E nella Digos. Io il 01/09/2020 Mi sono solo lamentato dei continui ASSEMBRAMENTI Di Matteo Salvini per scopo campagna elettorale Vedi Saronno! La Digos questura procura di Bergamo dovrebbero essere indagate per aver contribuito alla seconda ondata covid19

Io vorrei capire come il sostituto capo procura è diventato subito capo procura dopo la convalida del sequestro dei miei tablet e cellulare! Bravi solo a fare i favori a Matteo Salvini! NicolaGratteri Io invece penso che la procura di Bergamo debba essere indagata A sua volta per la seconda ondata covid 19.