Pechino, sentenza storica: marito deve pagare i lavori domestici alla moglie

'Non si curava nè partecipava ad alcun tipo di lavoro', ha riferito la donna alla corte

24/02/2021 19.31.00

'Non si curava nè partecipava ad alcun tipo di lavoro', ha riferito la donna alla corte

La sentenza è il frutto del nuovo codice civile in vigore nel paese dove secondo un rapporto diffuso dai media lo sviluppo economico e la mobilità della popolazione influenzano un aumento del tasso di divorzi, mentre il tasso di matrimoni è tanto più basso quanto più la provincia presa in considerazione è sviluppata da un punto di vista economico

La causa di divorzio, storica per la sua portata, è stata decisa in base al nuovo Codice Civile in vigore dallo scorso mese, prevedendo che una persona possa chiedere un indennizzo al partner se è stata quella che si è presa cura in prevalenza dei bambini o dei genitori anziani o ha svolto la maggior parte dei lavori domestici non retribuiti. L'importo, nella causa di divorzio, dovrebbe essere demandato alla negoziazione, ma in caso di nulla di fatto, allora è il tribunale a intervenire.

Riccardo Puglisi, chi è 'l'ultras liberista' chiamato a Palazzo Chigi 18/24 giugno 2021 • Numero 1414 E' morto Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus - Sport

In questo caso il tribunale, secondo i media locali, ha stabilito che il marito fosse tenuto a pagare alla sua ex moglie la somma di 50.000 yuan per essersi disimpegnato dai doveri di casa con l'aggravante di aver lasciato a lei anche le cure del loro unico figlio, mentre andava al lavoro e"non si curava nè partecipava ad alcun tipo di lavoro", ha riferito la donna alla corte.

Il rapportoInoltre secondo un rapporto diffuso dai media cinesi e realizzato dal gruppo immobiliare Evergrande il tasso di matrimoni in Cina è tanto più basso quanto più la provincia presa in considerazione è sviluppata da un punto di vista economico. Questo risultato pone un ulteriore interrogativo su quanto sia sostenibile l'andamento demografico della Cina per la sua tenuta sociale in un contesto di crescita economica. headtopics.com

"Dal 2013 il tasso di matrimoni nella maggior parte della Cina ha visto una decrescita caratterizzata da disparità regionali e una correlazione negativa con il Pil. La mobilità della popolazione anche ha un'influenza", segnala il rapporto. Sono in particolare le regioni costiere orientali, che sono anche più sviluppate, a vedere un calo più marcato dei matrimoni, rispetto a quelle meno sviluppate, segnala il rapporto firmato da Ren Zeping, capo economista di Evergrande. Nel 2019, Shanghai, Zhejiang, Shandong, Guangdong, Fujian e Tianjin, che sono le metropoli e province con le più ampie economie del paese, hanno registrato i tassi di matrimonio più bassi della Cina. Shanghai, Zhejiang e Shandong rispettivamente hanno registrato tassi di matrimoni del 4,1, del 5 e del 5,3 per cento rispettivamente: in fondo alla classifica cinese.

A Pechino il tasso di matrimoni è del 6 per cento, ottavo posto guardando dal basso, mentre la media nazionale è del 6,6 per cento. Sono invece le aree meno sviluppate del paese - a partire da Guizhou, Qinghai e la Regione autonoma Hui di Ningxia - che hanno i tassi di matrimonio più elevati: 9,9, 9,6 e 8,8 per cento.

Leggi di più: Rainews »

Noi domani, la scuola che verrà. Le animazioni tratte dal concorso di scrittura Zanichelli -Scuola Holden | Sky TG24

Sky TG24 ha tradotto in illustrazioni animate due tra gli scritti scelti e poi pubblicati sul sito Zanichelli (qui potete leggere tutti i testi). Le due puntate della serie NOI DOMANI sono a cura di Andrea Dambrosio e Fabio Vitale.

PorellaOfficial Minchia..se sta cosa arriva alle donne marchigiane sarà un fallimento per quasi tutte le famiglie Ottimo. Vorrei vedere anche il contrario, però. Conosco diverse coppie dove lei in casa non fa quasi nulla e lui fa praticamente tutto. Ahi ahi se venisse resa e certa tale sentenza in Italia sai che multe🤣🤣🤣🤣🤣

Divorzio in Cina, il marito paghi i lavori domestici della moglie - VanityFair.itIn Cina una sentenza fa pagare all'ex marito 5 anni di lavori domestici della moglie al momento del divorzio. Applausi per la sentenza, ma le cifre sono irrisorie

Omessa dichiarazione, perdite scomputate dall’imposta evasaLa sentenza 16865 della Cassazione: l’interessato deve dimostrare l’esistenza di componenti negativi dalle scritture contabili

Varese, ferisce marito alla gola con coltello: arrestata pensionataLeggi su Sky TG24 l'articolo Varese, ferisce marito alla gola con coltello: arrestata pensionata Non ne poteva più? A volte i ruoli si invertono...

La ex moglie laureata disdegna i lavori manuali? Il marito può tagliare il mantenimentoBacchettata la Corte d’Appello per aver affermato che una laureata, abituata ad un alto tenore di vita, non può essere «condannata al banco di mescita o al badantato». Affermazioni che tolgono dignità ai lavori manuali e all’assistenza alla persona In uno Stato normale il mantenimento esisterebbe solo per i figli, l’ex coniuge vada a lavorare. Non sposatevi. Rischi di sputtanare la tua vita per mantenere una fancazzista Ahahahahahahahah era ora!! Andate a lavorareeee

Al marito violento l’addebito della separazione ma non l’obbligo di pagare l’assegnoLa moglie ha la possibilità di chiedere il risarcimento del danno parita tra donne e uomini e anche questo