Pd, cambia lo statuto: per eleggere il segretario le primarie diventano un ballottaggio

Pd, cambia lo statuto: per eleggere il segretario le primarie diventano un ballottaggio [aggiornamento delle 18:12]

07/11/2019 21.46.00

Pd, cambia lo statuto: per eleggere il segretario le primarie diventano un ballottaggio [aggiornamento delle 18:12]

Ritoccatti o riscritti la metà dei 47 articoli della 'carta' dei dem. Tra le novità: la parità di genere negli organismi

Condividi  Quindi per l'elezione del segretario funziona così: gli iscritti nei circoli votano i candidati alla leadership nazionale, ma devono selezionare i primi due. Saranno loro ad andare alle primarie aperte a tutti gli elettori e trasformate in un ballottaggio. Scompare lo spauracchio di ritrovarsi un segretario uscito dai gazebo che però non avendo raggiunto il 50% più uno, possa essere rimesso in discussione nell'Assemblea nazionale, a cui spetta ratificare ogni risultato. Il ballottaggio appena introdotto taglia la testa al toro.

Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio' Prato, operai della Texprint picchiati dai vertici dell'azienda: un lavoratore colpito con un mattone. Sindacato: 'Tre finiti in ospedale' - Il Fatto Quotidiano Ci sono Riccardo Puglisi (università di Pavia) e Stagnaro dell'Istituto Bruno Leoni

Ma è un restyling  in grande stile quello che è stato fatto e che ora è nelle mani dei circoli per eventuali limature. Ritoccati o riscritti metà dei 47 articoli dello Statuto del Pd, a cominciare da quello che distingue la figura del segretario dal candidato premier: non sarà più automaticamente il segretario a essere designato dai Dem per Palazzo Chigi. L'ultima formulazione però (articolo 3) recita: al segretario nazionale spetta la leadership elettorale ed istituzionale e sarà quindi lui ad avanzare la proposta di un diverso candidato all'incarico di presidente del Consiglio. Non solo. Se il Pd si presenta in coalizione, le primarie per scegliere chi far correre per Palazzo Chigi possono prevedere più di un candidato dem. Accadde già nel 2012, quando Pierluigi Bersani aprì a una competizione con Matteo Renzi per individuare il leader della coalizione di centrosinistra. Ora è una regola fissata.

Pd, Zingaretti:"Congresso a inizio 2020. In 12 anni non c'è stato coraggio di cambiare" #player_img_{{media.get_kpm3id}} { height: {{media.get_width|mul:9|div:16}}px; } in riproduzione....Condividi  Tra le novità (articolo 1) "la piattaforma deliberativa online". Per rifare il verso ai meet-up grillini?  "Per l'analisi, il confronto, l'informazione, la partecipazione e la decisione ovvero per la fase della discussione e del dialogo che precede e accompagna le decisione assunte poi dagli organi rappresentativi e di direzione del partito". La piattaforma è per gli iscritti ma anche per gli elettori. headtopics.com

Poi c'è la scommessa di un più forte radicamento sul territorio. La stessa Direzione nazionale sarà per metà - 60 su 120 - composta da delegazioni delle regioni e no solo dalle liste nazionali del congresso come oggi. Nell'Assemblea nazionale, che è una sorta di "parlamentino" del partito, entrano di diritto tutti i sindaci dem dei comuni capoluogo di provincia e i segretari provinciali. Per i congressi tempi più rapidi.

Leggi di più: la Repubblica »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Guarda questo come sboccia ......🍾🍾😂😂😂 e sticazzi?

Swg: Lega in testa, M5S e Pd in calo, aumentano Renzi e BerlusconiIl Pd torna secondo, pur perdendo mezzo punto. Perde l’1,4% rispetto alla scorsa settimana il M5S. Più di tutti salgono Italia viva di Matteo Renzi (+0,8%) e Forza Italia di Silvio Berlusconi (+0,7%) che cogl.....i , votate la Lega Crescono insieme. Carini. A quando l'alleanza? Ci sono alienisti e ladroni di razza, e ci sino quelli che sino all'ultimo respiro sono partecipi e responsabili del progresso del mondo: Quì non girano gabbiani.

Manovra, vertice Pd: 'Se si continua così la corda si spezza' - Tgcom24Il leader Pd Nicola Zingaretti ha riunito mercoledì mattina alla Camera i ministri dem e i capigruppo sulla Manovra. Dalla riunione, spiegano fonti presenti all'incontro, è emersa 'esasperazione per i continui atteggiament... Se si continua così, l’Italia si ritrova a fare le tavole rotonde con i paesi del terzo mondo, non in via di sviluppo! Ma toglietevi dai coglioni al più presto, che non se ne può più! MAGARIIIIIIII🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹 Ancora!!!! Ma ci vuole tnt a capire che siete incapaci e dovete andare a cass? Ma aspettate un disegno nn sapete leggere. Siamo stufi dei vs ripensamenti e delle vs chiacchiere. State distruggendo il Sud con la chiusura della ILVA della WHIRLPOOL e di tutte le altre attività

Manovra, vertice Pd: tensione per atteggiamenti di Renzi e Di Maio | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Manovra, vertice Pd: tensione per atteggiamenti di Renzi e Di Maio | Sky TG24 👋 Al PD e a Zingaretti gli sta bene ha voluto fare questo Governo a tutti i costi con questi due fenomeni dicendo che era fatto per combattere odio e popolusmo il risultato Salvini al 34% non ha avuto i coglioni di andare al voto adesso se li beccano per i prossimi 3 Anni auguri

Passati con Renzi ma dipendenti del Pd: Zanda «licenzia» Anzaldi e NobiliPassati con Renzi ma dipendenti del Pd: Zanda «licenzia» Anzaldi e Nobili. Il tesoriere del Partito democratico ha chiesto un passo indietro ai due deputati ora con Italia viva ma assunti a tempo indeterminato dal Nazareno Bene bravo Mi pare più che giusto. Se io ho un'agenzia di pompe funebri non posso pagare i dipendenti delle pompe concorrenti.

Il Pd congela l’alleanza con i grillini - La StampaL’ultimatum di Zingaretti e Franceschini a Di Maio e Renzi: «Così la corda si spezza» qua, qua, qua Ridicoli ! A N D A T E V E N E !!!!!!!!!!!!!

Il gabinetto di guerra del Pd. Parte l’ultimatum di ZingarettiIl gabinetto di guerra del Pd. Parte l’ultimatum di Zingaretti. Il segretario dei dem non vuole più pagare per gli alleati: la misura è colma. Anche Delrio tra i falchi: «Con queste continue fibrillazioni di Renzi e Di Maio, fermi non possiamo rimanere» Zingaretti sarebbe l'unico Premier credibile per questo paese Zingaretti non è un leader. Ha fatto lo zerbino di Renzi . È nato Conte 2. Gli INCAPACI D’ITALIA....!!!