Tokyo 2020, Nuoto, Mario Sanzullo, Pass, Greg Gregorio, Gregorio Paltrinieri, Gara

Tokyo 2020, Nuoto

Paltrinieri è già a Tokyo 2020: 6° nella 10km di fondo

.@gregpalt è già a #Tokyo2020: 6° nella 10km di fondo #nuoto

16/07/2019 09.22.00

.gregpalt è già a Tokyo2020: 6° nella 10km di fondo nuoto

Greg protagonista nelle acque libere: centrato l’obiettivo olimpico. Pass anche per Mario Sanzullo

16 luglio - 8:18- YEOSU (Corea del Sud)Gregorio Paltrinieri è già a Tokyo: non prende la medaglia nella 10 km dei Mondiali ma prende il pass olimpico e dunque potrà gareggiare sia in vasca che in acque libere ai Giochi 2020. Gli bastava un decimo posto ed è uscito dalla acqua con un sesto posto, a 5”1 dal vincitore, il tedesco Florian Wellbrock che vuole rubargli la scena anche nei 1500. Con l’olimpionico di Rio si qualifica anche Mario Sanzullo, medagliato mondiale due anni fa a Budapest nella 5 km, e qui nono a 8”8 dopo una gara infernale con troppo traffico in acqua visti i 75 partecipanti all’unica specialità a cinque cerchi del nuoto di fondo.

Un chilometro contromano sulla A5, multato autista di un Tir - Attualità Pd, Letta: ' Mai più al governo con Salvini e la Lega' Migrante di 27 anni muore nel Brindisino: tornava da una giornata di lavoro nei campi

l’assalto di greg—  Voleva anche la medaglia Paltrinieri, al debutto iridato nelle acque libere. Ma ha patito l’ultimo giro, quando nessuno voleva più dargli il cambio in testa. Si sono alleati gli altri specialisti, soprattutto il vincitore tedesco con il connazionale Rob Maffels (bronzo a 1”5), ed il francese Olivier, argento a 1”5, ma tutti hanno marcato l’azzurro che ha sempre pensato l’allungo ma col timore di andare allo sbaraglio. E l’accortezza e la capacità di gestire le energie che stavano esaurendosi, infatti, alla fine ha premiato Greg, che negli ultimi 600 metri ha rischiato di rimanere tagliato fuori dalla top ten che valeva la qualificazione olimpica. Proprio in quel rettilineo finale, tra le scie pericolose e i colpi proibiti, è emerso il napoletano Sanzullo, autore di una prova sempre coperta ma come si vede assai redditizia per raggiungere il grande obiettivo. Il napoletano ottiene lo stesso obiettivo di Gregorio con una prestazione totalmente diversa dal compagno. Con i due azzurri e i tre medagliati sono stati promossi gli altri big del fondo mondiale: dal quarto al decimo posto infatti ci sono l’ungherese Rasovszaky a 3”6, l’americano Wilimovsky a 6”1, Gregorio a 5”1, l’olimpionico in carica Ferry Weertman, olandese a 6”, lo spagnolo Alberto Martinez a 6”3 ed il francese Aubry a 9”3. Missione olimpica compiuta. Greg tornerà in staffetta fondo giovedì con Domenico Acerenza, la medagliata Rachele Bruni e Giulia Gabbrielleschi (domani le due azzurre saranno impegnate anche nella 5 km).

dopo gara—  Le parole di Greg e Mario Gregorio: “E’ stata dura, soprattutto nell’ultimo chilometri perché ero un po’ più cotto del normale dopo essere stato in testa per lunghi tratti. Pensavo di riuscire ad essere più veloce nella fase centrale, ma Wellbrock e Rasovszky non si sono mai staccati da me e mi sono trovato spesso davanti. A quel punto ho preferito non decelerare perché non è nelle mie caratteristiche nuotare sotto ritmo. Nell’ultimo giro l’ho pagato. Comunque il sesto posto al mondiale è un buon risultato, soprattutto perché è una nuova esperienza per me che sono un rookie. L’importante era la qualificazione alle Olimpiadi. L’anno prossimo me la giocherò. Quelli che sono arrivati davanti sono sicuramente più esperti. Io ho ancora tantissimo da migliorare, da provare. Desidero nuotare i 10.000 sempre meglio. La prossima stagione ne proverò di più perché maturo gara dopo gara. Il piazzamento è buono, ma sono consapevole di poter dare di più”. E Sanzullo: “Ho cercato di restare sempre nel gruppo che seguiva i primi per risparmiare energie e poi risalire. Sono molto felice perché corono il sogno di partecipare all’Olimpiade. E’ il giorno più bello della mia vita”. headtopics.com

i tecnici—   Leggi di più: LaGazzettadelloSport »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Mondiali nuoto:azzurri ko, ma pass Tokyo - Ultima Oragreg_palt Io rimango a galla come un ferro da stiro.

Marta Murru, la Miss del sincro: “Lo sport mi interessa più della moda, ma...”La sincronette azzurra lo scorso anno è stata tra le finaliste di Miss Italia. “La mia vita è cambiata, mi alleno e faccio shooting. E sogno Tokyo 2020

Niente podio per Paltrinieri nella 10 km: è solo 6°L’azzurro crolla nella parte finale della gara vinta dal tedesco Wellbrock davanti al francese Olivier. Nono l’altro azzurro Sansullo: anche lui conquista così il pass per le Olimpiadi

Gradoni nella storia: mondiale nella classe Optimist per 3 anni di filaStorica impresa del velista romano, che centra un tris mai riuscito prima

La Baby Italia è già grande: azzurre Under 18 regine d’EuropaLa baby italbasket è già grande: azzurre Under 18 regine d’Europa basket Italbasket Praticamente coetanee di Zaniolo. Stesso attaccamento alla maglia... Italbasket Brave, brave,Brave....siete state grandi!!!!

“La partita più bella è già l'evento dell'anno”Un incontro che va oltre a Nadal-Federer del 2008 e a Borg-McEnroe del 1980: è già l’evento sportivo più importante dell’anno. La Next Gen può solo osservare e imparare Una partita che poteva finire in tutti i modi in quanto alla pari. Federer non ha sfruttato i match point dell'ultimo set e qualche errore nel tie break ha fatto il resto ma non ha nulla da rimproverarsi. Grande Roger sempre e grande Djokovic che ci hanno regalato questa finale