Paesaggio o clima? Non è un gioco di società, serve una strategia

La lacerazione nel mondo ecologista tra conservazione della bellezza e innovazione: al sogno dell’energia pulita si contrappone chi teme le sagome delle pale eoliche

04/06/2021 13.10.00

La lacerazione nel mondo ecologista tra conservazione della bellezza e innovazione: al sogno dell’energia pulita si contrappone chi teme le sagome delle pale eoliche

La lacerazione nel mondo ecologista tra conservazione della bellezza e innovazione: al sogno dell’energia pulita si contrappone chi teme le sagome delle pale eoliche

shadowStampaEmailL’ecologia ha vinto. Ma adesso viene il bello. O il brutto. O tutti e due uniti, intrecciati, abbracciati. L’ambiente è l’avvenire. Ma non siamo in Germania, dove i Verdi volano e lo sbocco politico esiste da sempre. La vita green sta già avanzando. Ma la “transizione ecologica”, formula magica del nostro tempo, ha bisogno di metodo e obiettivi. Adesso. Prima che la forma delle procedure (dolcemente, inesorabilmente) bruci la sostanza del traguardo. E come si fa? Gli ecologisti non festeggiano. Per motivi di serietà però anche, diciamolo, per una lacerazione che non ha nulla di frivolo e banale ma è reale, profonda, culturale. Qual è l’orizzonte? Il paesaggio o il clima? Proteggere le città e le coste oppure salvare il pianeta? L’ambientalismo con cui siamo cresciuti, quello che ha difeso le nostre montagne e le nostre piazze, è scosso dal vento del futuro: ora, proprio ora, con i fondi europei, con la fiducia dei ragazzi, è il momento della svolta verde.

Astrazeneca, Crisanti a La7: 'La verità è che hanno vaccinato i giovani per smaltire dosi inutilizzate e per immunità di gregge' - Il Fatto Quotidiano Balena inghiottisce un pescatore, salvo per colpo di tosse - Mondo Stagionali istruiti dai datori di lavoro: 'In caso di controlli devi dire che fai 6 ore e 40 e hai il giorno libero'. Poi il lamento: 'Poca disponibilità, è colpa dei sussidi'. I colloqui in Romagna (video) - Il Fatto Quotidiano

«DILEMMA VERO. DIBATTITO REALE. CI VOLEVA. LA TRANSIZIONE È GIÀ QUI. TEMPO DI SCATTI CREATIVI»Più pannelli solari e pale eoliche, meno emissioni e vecchi combustibili. Il sogno dell’energia pulita: oltre la crisi, la pandemia (e i profeti di sventura). Siamo al punto. Perché si può vincere e dividersi: ci sta. Una fetta del mondo ecologista freme e scalpita: basta con i veti dei soprintendenti, sì ai nuovi impianti e alla nuova epoca. Non tanto per una smania futurista («Noi non vogliamo più saperne, del passato», scriveva Marinetti), ma piuttosto per afferrare l’attimo («Cambiare adesso perché domani è tardi», dice Greta Thunberg). Ma un altro fronte ambientalista, altrettanto combattivo, teme che pale eoliche e simili possano deturpare il paesaggio, cioè la nostra storia, la nostra stessa anima, «il bel paese ch’Appennin parte e ‘l mar circonda e l’Alpe», come sapeva già Petrarca. E allora viva i soprintendenti e anche le regole: va bene aggiornarle, non scavalcarle, perché l’Italia è bellezza e turismo o non è nulla. Dilemma vero. Non gioco di società su chi è più ecologista. Dibattito reale, e ci voleva, in un Paese che per una volta può discutere (anche litigare) sul suo futuro.

Gli impianti eolici e fotovoltaicicome segno del progresso green o come simbolo di una comunità senza memoria (chissà cosa direbbe Pasolini, che si indignò pure per un brutto condominio di Orte). La “transizione” per salvare il clima è già qui, la vuole l’Europa ma soprattutto la chiedono i nostri ragazzi. Così come sarebbe insensato sconvolgere pezzi d’Italia senza chiedersi quando e perché. Tra i due estremi c’è un mare di ipotesi e di sfumature, magari una via possibile: ora si tratta di cercarla, con fatica. Con uno scatto. Magari un politico che tenga assieme passato e futuro. O un giurista che riesca a conciliare procedura e rapidità. O un architetto che sappia catturare il vento senza offuscare la bellezza. Si chiama creatività italiana, dicono. headtopics.com

4 giugno 2021 (modifica il 4 giugno 2021 | 10:11) Leggi di più: Corriere della Sera »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

L'unico vero ecologismo consiste nella decrescita demografica, è la proliferazione umana che ha distrutto il pianeta. Quando eravamo un miliardo, problemi non ce n'era. Altro che pal(l)e eoliche. Per fortuna e Purtroppo siamo ecologisti/ipocriti in Italia siamo fatti così, eolico no, trivellazione no, atomico no, inceneritori no, carbone no, campi di fotovoltaico no, biomasse no. No sul nostro territorio ma dalle regioni o nazioni vicine si.

M5S, l'ex ministra Trenta: 'Lascio il Movimento, non è più la casa della trasparenza'In un messaggio su Facebook l'annuncio dell'addio: 'Dovevamo e volevamo cambiare il Paese e invece, tra troppe paure, è cambiato il Movimen… Ciao, sarà molto più bello. È preoccupante, la trasparenza è stato uno dei valori fondanti del Movimento 5S Bisogna discutere dentro il partito per dare un contributo. Fuggire significa non saper discutere.

Trenta: «Lascio il Movimento, non è più la casa della trasparenza»L’ex ministra della Difesa: Il Movimento non è più la casa della trasparenza Tra poco nei 5Stelline cadenti, rimarrà solo Conte a girarsi i pollici. Così è libera di rlprendersi casa al centro di Roma …. 😡 personaggio inutile e dannoso

Licenziamenti, Orlando contro la Ue: «Valutazioni non ufficiali»Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando: stiamo discutendo sulla gradualità con cui superare lo stop. Sindacati all’attacco: «Allineare la fine del blocco alla riforma degli ammortizzatori sociali» La Ue ha ragione Non c'è bisogno di troppa ufficialità per dire l'ovvio Assenteismo nullafacentismo e un recovery chiesto pietosamente , di cui L Italia nn può fare a meno e per cui deve eseguire solo gli ordini . la UE ha ragione

Vaccini, la Regione cerca a casa gli over 60 non immunizzatiA ruba le prenotazioni per l’Open Night di sabato. Il virus arretra ma i tamponi sono al minimo Il rischio è beccarsi una denuncia Cos'è, una caccia all'uomo?

C’è la conferma del fratello di Saman: “È stata uccisa dallo zio perché non voleva sposarsi”. La condanna dell’UcoiiIl sedicenne si trova in una località segreta e supporta la tesi degli investigatori che vede coinvolti anche i genitori e due cugini

Kate Winslet e la battaglia per non eliminare «la porzione di pancia» da «Omicidio a Easttown» - VanityFair.itIn un'intervista al «New York Times», Kate Winslet ha spiegato di essersi opposta all'idea del regista di «Omicidio a Easttown», la nuova serie che la vede protagonista, di eliminare il dettaglio della sua pancia da una scena di sesso e di aver chiesto di ritirare un poster nel quale appariva con la pelle più levigata