Open Fiber: entro l’estate tutta Vercelli sarà cablata con la rete ultra veloce

Open Fiber: entro l’estate tutta Vercelli sarà cablata con la rete ultra veloce

27/06/2020 07.23.00

Open Fiber: entro l’estate tutta Vercelli sarà cablata con la rete ultra veloce

A due anni e mezzo dalla presentazione del progetto, sono agli sgoccioli i lavori per la posa della fibra ottica a Vercelli. Gli interventi di installazione della rete ultra veloce da parte di Open Fiber sono pressoché terminati, e sono in corso gli allacciamenti agli ultimi edifici e case della città. Il risultato è il collegamento con la fibra in modalità Ftth, «Fiber to the home», di circa 18.000 tra case e uffici di Vercelli, mentre l’obiettivo previsto inizialmente alla presentazione del programma di cablaggio era di 17.000 unità immobiliari. Gli uffici e le abitazioni oggetto dei lavori di Open Fiber possono disporre di una rete capace di velocità di connessione fino a 1 gigabit per secondo. Per Vercelli l’investimento a carico della società compartecipata al 50% da Enel e Cassa Depositi e Prestiti è di 5 milioni di euro: il progetto era stato presentato nel novembre 2017 in sala giunta dai responsabili delle aziende di servizi che si sono occupate del cablaggio e dalla stessa Open Fiber. E' stata realizzata una rete di circa 90 chilometri, di cui 50 con attività di scavo, e gli altri 40 utilizzando infrastrutture già esistenti, in modo da minimizzare il disagio per i cittadini. Questo è stato fatto dove era possibile, ad esempio in alcune parti del centro storico, mentre in altre parti è stato «aperto» l’asfalto per permettere la posa delle linee. Dalla prossima settimana è in programma nell’area a Nord est di Vercelli la nuova tranche di asfaltature definitive: circa 10.000 metri quadri sono stati riasfalti tra aprile e maggio, ulteriori 12.000 metri quadri saranno ripristinati in via definitiva entro agosto. Con questi ultimi cantieri, la società cancellerà dal manto stradale i segni dell’installazione della rete, che si notano per il colore diverso rispetto al resto della strada. Le vie oggetto di questa tranche di interventi saranno quelle adiacenti al centro storico, ad esempio via Cappellina, via Gioberti, via Borgogna e strade limitrofe, e quelle tra c

Roberto MaggioPubblicato il27 Giugno 2020A due anni e mezzo dalla presentazione del progetto, sono agli sgoccioli i lavori per la posa della fibra ottica a Vercelli. Gli interventi di installazione della rete ultra veloce da parte di Open Fiber sono pressoché terminati, e sono in corso gli allacciamenti agli ultimi edifici e case della città. Il risultato è il collegamento con la fibra in modalità Ftth, «Fiber to the home», di circa 18.000 tra case e uffici di Vercelli, mentre l’obiettivo previsto inizialmente alla presentazione del programma di cablaggio era di 17.000 unità immobiliari. Gli uffici e le abitazioni oggetto dei lavori di Open Fiber possono disporre di una rete capace di velocità di connessione fino a 1 gigabit per secondo.

Euro 2020, Danimarca-Finlandia finisce 0-1. Belgio-Russia 3-0 Rapina e violenta un'anziana: arrestato 26enne nel Comasco Droga a Torino, spacciatore arrestato per la quarta volta in un anno

Per Vercelli l’investimento a carico della società compartecipata al 50% da Enel e Cassa Depositi e Prestiti è di 5 milioni di euro: il progetto era stato presentato nel novembre 2017 in sala giunta dai responsabili delle aziende di servizi che si sono occupate del cablaggio e dalla stessa Open Fiber. E' stata realizzata una rete di circa 90 chilometri, di cui 50 con attività di scavo, e gli altri 40 utilizzando infrastrutture già esistenti, in modo da minimizzare il disagio per i cittadini. Questo è stato fatto dove era possibile, ad esempio in alcune parti del centro storico, mentre in altre parti è stato «aperto» l’asfalto per permettere la posa delle linee. Dalla prossima settimana è in programma nell’area a Nord est di Vercelli la nuova tranche di asfaltature definitive: circa 10.000 metri quadri sono stati riasfalti tra aprile e maggio, ulteriori 12.000 metri quadri saranno ripristinati in via definitiva entro agosto. Con questi ultimi cantieri, la società cancellerà dal manto stradale i segni dell’installazione della rete, che si notano per il colore diverso rispetto al resto della strada. Le vie oggetto di questa tranche di interventi saranno quelle adiacenti al centro storico, ad esempio via Cappellina, via Gioberti, via Borgogna e strade limitrofe, e quelle tra corso Italia e via Lullo.

Open Fiber realizza la rete e la mette a disposizione delle società di telecomunicazione interessate a fornire il servizio. Sul sito è possibile verificare la copertura di casa o ufficio con la fibra: toccherà poi alle aziende o alle famiglie dotarsi di banda ultra veloce sottoscrivendo i contratti con gli operatori, che al momento sono oltre 15. Per avere internet superveloce direttamente in casa, i vercellesi hanno dovuto convivere in questi mesi con molti cantieri sparsi in città e con qualche parcheggio in meno, specialmente nelle vie più centrali. La società nel novembre scorso aveva terminato il 75% dei lavori collegando tre case su quattro tra quelle inserite nel piano di cablaggio della città. headtopics.com

Leggi di più: La Stampa »

Brusca torna libero, tra gli artefici della strage di Capaci - Sicilia

Fuori con 45 giorni di anticipo. Sciolse nell'acido il piccolo Di Matteo (ANSA)

Ancora tensione a Mondragone, arriva l'esercito. De Luca: «A 100 positivi chiudo la città»Ancora scontri a Mondragone, incendiato furgone. De Luca: «A 100 casi di Covid chiudo l... Mondagrone. 'Positivi' a un test sciagurato, non validato, risibile fin dall'inizio e foriero di questo caos. I politicanti usano il classico divide et impera mettendo poveri contro poveri. Ma xke non sparisce Smetti di mentire sulla Polonia!

Il rito della partitella di calcetto congelato dalla lite tra ministri: la lunga attesa dei gestori vercellesiTempi duri, durissimi, per chi a Vercelli possiede o gestisce un impianto con campi da calcetto. Uno dei luoghi di aggregazione tipici degli sportivi amatoriali. La querelle tra i ministri Speranza e Spadafora non ha fatto altro che peggiorare una situazione già grave: è tutto chiuso da inizio anno, e la riapertura continua a slittare per motivi di sicurezza. Attivo in città dal 2012, l’impianto de «La Gabbia» dispone di tre campi in erba sintetica con relativi spogliatoi: «Con una fatica tremenda siamo ancora qui, in attesa che questa situazione di stallo si sblocchi al più presto. Quest’incertezza ci sta sfiancando, ma ripetiamo ai nostri clienti - che ogni giorno ci contattano per avere delucidazioni - che non dipende da noi. Saremmo stati pronti ieri mattina alle 8 - spiega il titolare Roberto Casarotto - purtroppo la macchina decisionale si è inceppata per l’ennesima volta. Ci hanno promesso contributi fino a 2.500 euro al mese in base al fatturato, ma noi per adesso non abbiamo visto ancora un euro. Anzi, le spese ci sono comunque state perché sono arrivate le bollette dell’inverno, senza contare al denaro speso per sanificare tutto e operare un bel restyling». Casarotto poi aggiunge: «Non abbiamo armadietti: ogni giocatore si dovrà portare la borsa a bordo campo. Si potrà accedere solo due per volta nelle docce». Infine un appunto sulle tariffe. «Abbiamo deciso di non ritoccarle: costerà sempre 60 euro all’ora, quota che scende poi a 50 per chi vorrà prendere l’ora fissa». Identico scenario al circolo «Body Planet» di via Montebello è tutto pronto per cui si attende solo il semaforo verde, come spiega Luigi Crepaldi. «Dal 18 maggio abbiamo ripreso l’attività e la scorsa settimana è partito il nostro tradizionale centro estivo. Dal punto di vista igienico e sanitario abbiamo rispettato alla lettera tutte le procedure, contattando anche un medico del lavoro. Ormai da 7-8 anni il calcio a cinque è un’attività importante all’interno della nostra struttura: da alc

Una sconfitta per Huawei a SingaporeIl gruppo cinese battuto da Nokia e Ericsson per la rete 5G

Nasa, la sede di Washington sarà intitolata a Mary W. JacksonLeggi su Sky TG24 l'articolo Nasa, la sede di Washington sarà intitolata a Mary W. Jackson

Sinner vedrà McEnroe che è sicuro: “Jannik sarà un top 10”Il coach Piatti farà incontrare presto Jannik con Big Mac: “La sua personalità sarà preziosa. Jannik vive per il tennis e questo è importante. Ma di strada davanti ne ha tanta”

Weekend 27 e 28 giugno: arrivano le Giornate FAI all'aperto - VanityFair.itProgrammi per il fine settimana? Il Fondo Ambiente Italiano ci invita a visitare i suoi beni in piena sicurezza con le sue giornate FAI all'aperto