Marcovannini

Marcovannini

Omicidio Vannini, per la Cassazione il processo è da rifare - VanityFair.it

Sarà dunque necessario un nuovo processo d’appello per stabilire la verità sull’omicidio di Marco #MarcoVannini

07/02/2020 22.01.00

Sarà dunque necessario un nuovo processo d’appello per stabilire la verità sull’omicidio di Marco MarcoVannini

Da rifare secondo la Cassazione il processo per l'omicidio di Marco Vannini ucciso nel maggio del 2015. In appello era stata ridotta la pena ad Antonio Ciontoli

Marco Vannini. Sarà dunque necessario un nuovo processo d’appello per stabilire la verità sull’omicidio del giovane in casa della fidanzata. Il procedimento riguarderà tutta la famiglia del principale imputato,Antonio Ciontoli. La Corte ha accolto una delle richieste avanzate dal procuratore generale della Cassazione, Elisabetta Ceniccola, che aveva denunciato la presenza di «troppe menzogne sul caso».

Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Il doppio livello di Matteo Salvini: il sostegno al premier e le accuse in stile No vax 'La prof ha dato dello scimpanzé a mio figlio. Altri casi, ma la preside non ha mai fatto nulla'

Vannini, appena ventiduenne, è stato ucciso con un colpo di pistola nel maggio del 2015 mentre era a casa della fidanzata a Ladispoli, sul litorale romano. Avrebbe potuto salvarsi. Ancora una volta questo è stato ribadito nella requisitoria dell’accusa. «Marco Vannini non è morto per un colpo di arma da fuoco, ma è morto per un ritardo di 110 minuti nei soccorsi», ha spiegato la Procura. Per quasi due ore dopo lo sparo la famiglia Ciontoli ha mantenuto «una condotta reticente e omissiva parlando al telefono con gli operatori del soccorso».

Anche Franco Coppi, legale di parte civile dei familiari di Marco Vannini ha chiesto la riapertura del processo e condanne più severe per Antonio Ciontoli, sua moglie e i due figli. «Ciontoli ha seguito passo per passo l’agonia di Marco Vannini, pensando solo a salvare il suo posto di lavoro. La morte del ragazzo avrebbe portato via l’unico testimone di quello che è successo nell’abitazione di Ladispoli». headtopics.com

«Non ci speravo più», ha detto lamadre di Vannini, «Non ci posso ancora credere, sono troppo felice. Marco ha riconquistato il rispetto e la giustizia ha capito che non si può morire a vent’anni». La decisione della Cadssazione ha annullato la sentenza che derubricava il delitto da volontario a colposo, riducendo sensibilmente le pene per gli imputati di un caso cominciato quasi 5 anni fa.

IL GIORNO DELL’OMICIDIOMarco Vannini è morto a 22 anni nella notte fra il 17 e il 18 maggio del 2015. Era a Ladispoli nella casa della fidanzata Martina Ciontoli, arrivato a fine turno direttamente dallo stabilimento balneare in cui lavora. «Mamma, questa sera resto a dormire da Martina» ha detto nell’ultima telefonata alla madre. Resta a cena e dopo va a farsi un bagno.

LE PRIME BUGIEDalla famiglia Ciontoli una serie di bugie. Prima dicono che è scivolato nella vasca, poi che ha avuto un attacco di panico e quindi che si è ferito con un pettine. Solo al medico di turno Antonio Ciontoli confesserà infine che Marco è stato colpito da un

proiettilesotto l’ascella destra. «Ma non lo dica a nessuno, rischio di perdere il lavoro».Marco era nella vasca quando, questo ha ricostruito l’accusa, Ciontoli entrò, prese la Beretta calibro 9 dalla scarpiera e, senza controllare che fosse scarica, sparò. Un headtopics.com

Vaccini Covid, l'ematologo Mannucci: 'Malattia e ormoni? Non sono fattori di rischio aggiuntivi. Alla 18enne non andava dato Astrazeneca per età e sesso. Sì a immunizzare adolescenti con vaccini a Rna' - Il Fatto Quotidiano Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Cts raccomanda Pfizer e Moderna per la seconda dose, Astrazeneca agli over 60 - Salute & Benessere

colposentito dai vicini di casa attorno alle 23 del 17 maggio.Delle 23 e 41 la prima chiamata al 118 da parte di Federico Ciontoli: «C’è un ragazzo che si è sentito male, è diventato bianco e non respira più. Si è spaventato». Maria Pezzillo annulla la chiamata e poi Antonio Ciontoli richiama il 118 venti minuti dopo. In questa telefonata si sentono le grida di Marco. «Il ragazzo si è ferito con un pettine a punta, grida perché si è messo paura».

Ilproiettileha colpito cuore e polmoni, ma un intervento tempestivo del pronto soccorso gli avrebbe dato possibilità di salvarsi. Invece Marco perde oltre due litri di sangue prima di arrivare al punto di soccorso e, secondo, la madre, non ha neanche gli stessi vestiti che indossava all’uscita da casa.

LE INDAGINIÈ tutta la famiglia Ciontoli a essere indagata, il 15 settembre del 2015, a vario titolo per l’omicidio di Marco. L’accusa più grave è quella per il padre della fidanzata, Antonio, sottoufficiale della Marina Militare distaccato ai servizi segreti: omicidio volontario. Finiscono sotto inchiesta i figli Federico e Martina, la moglie Maria Pezzillo finiscono nell’indagine e Viola Giorgini, fidanzata di Federico, per omissione di soccorso. La Procura chiede 21 anni per Antonio Ciontoli e 14 per i familiari accusati di concorso in omicidio volontario.

PRIMO GRADOI giudici di primo grado hanno condannato a14 anni per omicidio volontarioil padre della fidanzata, Antonio Ciontoli, tre anni invece, per omicidio colposo, per la moglie Maria Pezzillo e per i figli Martina e Federico. È stata assolta la fidanzata di Federico, Viola Giorgini. La corte ha stabilito quattrocentomila euro di risarcimento per i genitori della vittima. Le pene sono tutte più lievi di quelle chieste dal pm Alessandra D’Amore. headtopics.com

L’APPELLOLa Corte d’Appello ha ridotto la pena per Antonio Ciontoli, padre della fidanzata di Vannini,da 14 a 5 anni, e confermato quella a tre anni ciascuno per il resto della famiglia con l’accusa di omicidio colposo.Ora il processo d’appello va rifatto.

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Funivia Mottarone, Tadini al gip: “Messo forchettone altre volte”

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone-Stresa, Tadini al gip: “Messo forchettone anche altre volte”

Omicidio Vannini, la Cassazione: «Il processo è da rifare»Accolta la richiesta avanzata dall’accusa: «Sulla vicenda troppe menzogne» Era ora si facesse un nuovo nuovo processo ,e giusto dare giustizia a questo povero ragazzo, staremo tutti col fiato sospeso, sappiamo quale e la verita. docflipperino1 Quel povero ragazzo è stato ucciso. Nessuna sentenza lo riporterà in vita. 🙄Giustizia per questo ragazzo...

Omicidio Vannini, pg Cassazione: “Riaprire processo, vicenda disumana” | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Omicidio Vannini, pg Cassazione: “Riaprire processo, vicenda disumana” | Sky TG24 Ai giudici che hanno 'giudicato' quanti anni? Un grande GRAZIE a tutti coloro che hanno tramite i social-media tenuto vivo questo crimine ingiusto. chilhavistorai3 debora_ergas Vari gruppi social Questo è un esempio di come si possa utilizzare la rete per innalzare i diritti. Era ora!!!!!!! Non capisco perché bisogna arrivare a riaprire i casi... perché non hanno visto bene prima che queste bestie erano colpevoli? Era così evidente per tutti tranne che per i giudici!!!!

Caso Vannini, Pg Cassazione: riaprire il processo, fu omicidio volontario - Tgcom24Marco Vannini non è morto per un colpo di arma da fuoco, ma è morto per un ritardo di 110 minuti nei soccorsi da parte della famiglia Ciontoli, ha detto Elisabetta Ceniccola 👏👏👏👍👍👍🍾🍾🍾✌✌✌ Era ora! AleC226 Solo per non aver chiamato subito i soccorsi...in galera.

Caso Vannini, la sentenza della Cassazione: disposto processo d’appello bis | Sky TG24 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo Caso Vannini, la sentenza della Cassazione: disposto processo d’appello bis | Sky TG24 | Sky TG24

Omicidio Vannini, la Cassazione annulla la sentenza d'appello: nuovo processo per Antonio CiontoliUn applauso in aula accoglie la sentenza. Con il processo d'appello-bis si valuterà un aumento di pena: è stato accolto il ricorso della procura generale e delle parti civili, e respinto il ricorso della difesa Non solo la mamma e il papà, ma l'Italia intera non possono sopportare che un omicidio come quello di Marco Vannini, sia punito con cinque anni. Dai, un pò di serietà! Mi aspetto davvero l'annullamento della sentenza d'appello, che tanta vergogna ha gettato sulla Magistratura

È morto il medico cinese che annunciò il coronavirus e non venne creduto - VanityFair.itIl dottore Li Wenliang era uno degli otto medici che avevano cercato di avvertire i colleghi dell'epidemia di coronavirus, è morto a Wuhan