Omicidio Lidia Macchi: la Cassazione conferma l'assoluzione di Stefano Binda

34 anni fa l'omicidio della ragazza, uccisa con 29 coltellate e ritrovata in un bosco a Cittiglio, nel Varesotto

27/01/2021 22.01.00

In primo grado Binda era stato condannato all'ergastolo, e poi prosciolto dalla Corte di Assise di Appello di Milano. Il caso rimane irrisolto

34 anni fa l'omicidio della ragazza, uccisa con 29 coltellate e ritrovata in un bosco a Cittiglio, nel Varesotto

In primo grado Binda era stato condannato all'ergastolo, e poi prosciolto in appello dalla Corte di Assise di Appello di Milano. Ora gli ermellini hanno dichiarato inammissibile il ricorso del pg di Milano e dei familiari di Lidia.La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d'Assise e d'Appello di Milano, che ha nel 2019 aveva assolto Stefano Binda dall'accusa di omicidio per la morte dell'amica Lidia Macchi.

Anche il ministro Speranza si è vaccinato: «Una grande gioia» Milan, arriva il lieto fine: riscattato Tomori per 28 milioni! Gli auguri dal carcere di Zaki per la partita Italia - Svizzera

I fattiResta un cold case l'omicidio di Lidia Macchi. I giudici della prima sezione penale della Cassazione hanno confermato l'assoluzione per Stefano Binda, ex compagno di liceo della vittima e unico imputato, dichiarando inammissibili i ricorsi presentati dalla procura generale di Milano e dalle parti civili.

I supremi giudici hanno accolto dunque le richieste del sostituto procuratore generale Marco Dall'Olio che nel corso della requisitoria aveva sottolineato che"l'autore della poesia 'In morte di un'amica' è per forza l'autore dell'omicidio? Non c'è alcun elemento che conduca quella lettera all'omicidio se non una suggestione. Non corrisponde a Binda il dna trovato sulla vittima e non è smentito il suo alibi". headtopics.com

Un giallo che risale al 1987 quando la studentessa di vent'anni venne trovata morta in un bosco nei pressi dell'ospedale di Cittiglio, nel Varesotto, dove la giovane stava andando a trovare un'amica e che vede una svolta quasi trent'anni dopo con l'arresto di Binda, finito sotto processo in seguito a una perizia calligrafica su una lettera anonima inviata alla famiglia della ragazza.

Leggi di più: Rainews »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

Le parole di una vittima di malagiustizia. soprattutto x la fede, l idea dell eterno di chi vede nel padre di Lidia morto nell errore, l irreparabile Nessuno a noi vittime dello Stato RIPAGA (un anno dal rapimento di mia figlia e l altra ancora paga!) Ma il post su quelli che hanno truffato i 145 Milioni di euro dove è

Altro sbaglio! Chi cazzo volete che l’abbia uccisa se non lui? Di risolta è la posizione di Binda. Chi lo ripagherà?

Omicidio Lidia Macchi, Cassazione conferma assoluzione Stefano BindaLeggi su Sky TG24 l'articolo Omicidio Lidia Macchi, Cassazione conferma assoluzione Stefano Binda Chi paga? Le parole di una vittima di malagiustizia. soprattutto x la fede, l idea dell eterno di chi vede nel padre di Lidia morto nell errore, l irreparabile Nessuno a noi vittime dello Stato RIPAGA (un anno dal rapimento di mia figlia e l altra ancora paga!)

Cibo&sentimento, Lidia Bastianich e l’inchiesta sulle etichette: Cook in edicola il 17 marzoUn cucchiaio di pur&232; che vale come il bacio della mamma&46; I piatti avanguardisti della nonna Valburga e quelli conservatori dell&8217;altra nonna&44; Maria&44;...

Storia di Lidia, senza giustizia: la versione di Binda (accusato e assolto)Violentata e uccisa con 29 coltellate nel 1987. Tanti sospetti nel mondo di Cl, nessun colpevole. Fino a quando, nel 2015, Stefano finì in cella: 43 mesi di carcere, poi la sentenza ribaltata. «Un lungo incubo», dice

Borse must-have sostenibili: Lidia MuroLe borse must-have e sostenibili di Lidia Muro per la primavera estate 2021 nascono nei pueblos blancos dell'Andalusia

Lidia Ravera: «Un libro per raccontare le mamme invisibili» - VanityFair.itLidia Ravera arriva in libreria, dal 27 aprile, con l'albo illustrato «La bambina che non dormiva mai» dedicato ai bambini che non vogliono dormire e alle loro mamme, spesso invisibili