Omicidio dei Murazzi, ecco perché Said ha ucciso Stefano Leo: le motivazioni della sentenza

  • 📰 LaStampa
  • ⏱ Reading Time:
  • 46 sec. here
  • 2 min. at publisher
  • 📊 Quality Score:
  • News: 22%
  • Publisher: 68%

Italia Notizie Notizia

Italia Ultime Notizie,Italia Notizie

Ha ucciso per una sorta di “vendetta” sulla città dove aveva vissuto e dove erano maturate, amplificandosi sempre di più, la depressione e l’ossessione nei confronti» dell’ex compagna. In questo passaggio è riassunta la giornata del 23 febbraio 2019, in cui due vite si sono incrociate lungo il Po. Ecco cosa svelano le motivazioni del giudice Irene Gallesio, che per l’omicidio di Stefano Leo ha condannato Said Mechaquat a trent’anni di carcere. «La condanna che si merita» davanti a un gesto «atroce», scrive il giudice riprendendo l’espressione dei pm Enzo Bucarelli e Ciro Santoriello. Stefano, 33enne biellese, è stato ucciso sul lungo i Murazzi con una coltellata alla gola da una persona che non conosceva. Scelto a caso come vittima per «fare clamore». Un omicidio dai motivi futili, che Said aveva premeditato nei dettagli. Quella mattina aveva acquistato in un supermercato un set di coltelli da cucina. Poi, poco lontano da piazza Vittorio, si era seduto su una panchina. «Ho aspettato che passasse quello giusto – aveva detto ai carabinieri, dopo essersi costituito – Volevo uccidere una persona la cui morte avesse una buona risonanza. Non un vecchio di cui non parla nessuno. Un ragazzo come me, per togliergli tutte le promesse che aveva, per toglierlo da figli, amici e parenti». Le motivazioni, ripercorrono l’esistenza avvelenata e tormentata di Said, che ha ucciso in maniera «eclatante», per avere una «sorta di rivalsa sul fallimento che lo aveva colpito in tutti gli aspetti della vita». Di sé, Said, 28 anni, aveva un’immagine grandiosa: «Realizzato sul lavoro, che guadagnava bene, che aveva successo con le donne. Una bella casa, un cane, una compagna, un figlio». Ma la realtà era ben diversa. La fidanzata lo aveva lasciato. E lui era stato condannato a un anno e 6 mesi per maltrattamenti in famiglia (sentenza definitiva mai stata eseguita). Il lavoro, in un bar del centro, lo aveva perso. Dopo essere stato denunciato dai titolari del locale per estorsione, minacce, l

Ha ucciso per una sorta di “vendetta” sulla città dove aveva vissuto e dove erano maturate, amplificandosi sempre di più, la depressione e l’ossessione nei confronti» dell’ex compagna. In questo passaggio è riassunta la giornata del 23 febbraio 2019, in cui due vite si sono incrociate lungo il Po. Ecco cosa svelano le motivazioni del giudice Irene Gallesio, che per l’omicidio di Stefano Leo ha condannato Said Mechaquat a trent’anni di carcere.

Stefano, 33enne biellese, è stato ucciso sul lungo i Murazzi con una coltellata alla gola da una persona che non conosceva. Scelto a caso come vittima per «fare clamore». Un omicidio dai motivi futili, che Said aveva premeditato nei dettagli. Quella mattina aveva acquistato in un supermercato un set di coltelli da cucina. Poi, poco lontano da piazza Vittorio, si era seduto su una panchina.

Le motivazioni, ripercorrono l’esistenza avvelenata e tormentata di Said, che ha ucciso in maniera «eclatante», per avere una «sorta di rivalsa sul fallimento che lo aveva colpito in tutti gli aspetti della vita». Di sé, Said, 28 anni, aveva un’immagine grandiosa: «Realizzato sul lavoro, che guadagnava bene, che aveva successo con le donne. Una bella casa, un cane, una compagna, un figlio». Ma la realtà era ben diversa. La fidanzata lo aveva lasciato.

 

Grazie per il tuo commento. Il tuo commento verrà pubblicato dopo essere stato esaminato.
Abbiamo riassunto questa notizia in modo che tu possa leggerla velocemente. Se sei interessato alla notizia puoi leggere il testo completo qui. Leggi di più:

 /  🏆 16. in İT

Italia Ultime Notizie, Italia Notizie

Similar News:Puoi anche leggere notizie simili a questa che abbiamo raccolto da altre fonti di notizie.

“Said ha ucciso con ferocia per vendicarsi della città in cui viveva”La morte di Stefano Leo: depositate le motivazioni del delitto dei Murazzi.
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

Perché ora tutti vogliono sposarsi a Gibilterra - VanityFair.itIl posto in cui è più facile sposarsi (e festeggiare) anche in piena epidemia: ecco perché ora tutti dicono sì davanti al ritratto della Regina Elisabetta
Fonte: VanityFairIt - 🏆 14. / 69 Leggi di più »

#TDD20 - WINSLOW: «VI RACCONTO LA GENTE SPEZZATA»L’autore di Broken spiega il suo metodo narrativo e il suo mondo fatto di situazioni estreme Con Don Winslow, scrittore (Incursione di una fan, Antonella…
Fonte: Corriere - 🏆 2. / 95 Leggi di più »

Slaughter: «Le donne conoscono la violenza, ecco perché sanno raccontarla»La scrittrice americana, autrice di storie crime come La moglie silenziosa, racconta le difficoltà nell’affermarsi in questo mondo
Fonte: Corriere - 🏆 2. / 95 Leggi di più »

Duplice omicidio a Lecce, ucciso l’arbitro De Santis e la fidanzata: è caccia all’assassinoI corpi trovati un un appartamento di via Montello. Il movente potrebbe essere passionale 😨😪
Fonte: LaStampa - 🏆 16. / 68 Leggi di più »

Referendum taglio parlamentari. Di Maio: risultato storico. Molinari (Lega): sciogliere le CamereZingaretti: Pd forza del cambiamento. Fratoianni (FdI): servono correttivi. Gasparri: risultati in linea con le attese Mi fa ridere il commento di un fallito come DiMaio, esulta per una vittoria scontata dove tutti i partiti politici erano favorevoli del taglio Nessun partito ha vinto. Ha vinto l’incazzatura con questa classe politica inutile, dannosa e rissosa. Andatevene a casa Come si possono sciogliere le camere se non c'è una nuova legge elettorale
Fonte: RaiNews - 🏆 46. / 50 Leggi di più »