Non solo trucco, ma skincare essenziale - VanityFair.it

La bellezza adesso è la cura della pelle. L’obiettivo è averla il più possibile luminosa, naturale e sana. Una nuova era beauty è cominciata

24/07/2021 21.30.00

La bellezza adesso è la cura della pelle. L’obiettivo è averla il più possibile luminosa, naturale e sana. Una nuova era beauty è cominciata

I confini tra skincare e make-up continuano a fondersi, ma una cosa è chiara: la pandemia ha riposizionato l’epicentro della bellezza che è adesso la cura della pelle. L’obiettivo è averla il più possibile luminosa, naturale e sana Una nuova era beauty è cominciata

Jenna Perry, hairstylist di Bella Hadid, Dua Lipa, Jennifer Lawrencee altre celeb, ha affermato che per quest’estate le sue clienti preferiscono chiome basic con qualche leggero highlight a cui però si accompagna un’attenzione particolare al glow della pelle. Del resto, dal 2020 “luce” è la parola chiave della bellezza che ha innescato il mix & match tra skincare e make-up.

Salvini perde il greenpass, rilancia il nucleare: 'Centrali in Lombardia? Nessun problema'. Ma i sindaci della Lega rispondono picche - Il Fatto Quotidiano Napoli, bimbo caduto dal balcone: il domestico fermato per omicidio 17/23 settembre 2021 • Numero 1427

Il settore beauty, noto per sapersi riformulare rapidamente, ha risposto infatti da subito al buio della pandemia accendendo l’interruttore della cute.E cosìla cura dell’incarnato è in prima linea nel 2021. Lo segnala Pinterest che ha registrato quest’anno un forte aumento nelle ricerche di soluzioni per un viso luminoso, dal colorito sano e radioso. C’è voglia di splendere, sì, ma con un approccio cosmetico meno impegnativo. È il trionfo dello

Skinimalism, ovvero pochi gesti essenziali per un risultato rilassato. Al layering, le stratificazioni di prodotti imperanti fino a poco fa, si preferiscono adesso formule ibride tra skincare e trucco in grado di riportare lo splendore naturale e donare un aspetto salutare. headtopics.com

Allineato a questa tendenza è il bisogno dilagante di autenticità e trasparenza sui social media, territorio digitale in cui si rivendica la bellezza #nofilter a cominciare dalle star, nei feed senza trucco ma con incarnati favolosi a qualsiasi età. Il Covid-19 ha accelerato una rivoluzione comunque già in atto nel beauty-case: lo

Skip-care, movimento coreano che si è ribellato alla laboriosa K-Beauty, ha iniziato da qualche stagione a modificare la skincare routine saltando alcuni passaggi e puntando alla qualità più che alla quantità. Ma è con il lockdown e le limitazioni, il distanziamento e le mascherine che i prodotti multitasking dai molteplici vantaggi e utilizzi sono diventati wannahave assoluti. Il virus ha reso le consumatrici più consapevoli delle loro scelte e obiettivi. Ottenere massimi risultati con il minimo sforzo.

È IL MOMENTO DEL NATURAL LOOKIn quarantena ci si è sentite comode nella propria pelle per cui la missione à la beauté si è spostata verso il non comprometterne salute e vitalità. Così il make-up si è switchato in curativo, dai fondotinta con SPF, e dalle texture leggerissime che esaltano l’effetto bonne mine, alle tinte per labbra formulate con oli nutrienti, dai mascara che allungano e nutrono le ciglia ai correttori carichi di attivi anti-age. È la nuova normalità in cui il viso è la tela da rendere perfetta e il trucco lo strumento per ridefinirsi costantemente più che nascondersi.

D’altra parte, in pieno periodo fluido,skincare is the new make-up, ovvero un concetto di trattamento della pelle capace di creare la migliore base senza aggiungere nient’altro (o quasi). Per un viso più fresco e glowy l’estrema cura è fondamentale: pochi ma buoni, dicevamo, i dermocosmetici cui affidarsi come detergenti, sieri e creme sempre più ricchi di acido ialuronico che dona estrema purezza idratando e rimpolpando, antiossidanti a base di vitamine che distendono la cute, energizzanti che la ricompattano. Brand come FaceD e Fidia nascono con il desiderio di dare una risposta alle più svariate esigenze epidermiche e la volontà di dare una svolta proprio al continuo compromesso tra universo make-up e skincare. I trattamenti estetici 4.0 sono selfie ready oriented. Tra gli ultimi, Belotero Revive di Merz Aesthetics che soddisfa il desiderio di un natural look. Un vero e proprio Skin Saver a base combinata di acido ialuronico e glicerolo che migliora significativamente l’idratazione cutanea. La pelle appare più levigata, l’aspetto sano e assolutamente non artificiale. Chi ha più bisogno dei fotoritocchi? headtopics.com

Frecce Tricolori, a Rivolto la festa per i 60 anni con Mattarella, Casellati e Guerini - Cronaca Operaio morto in azienda a Campi Bisenzio - Toscana 'Nel 2013 la 'ndrangheta voleva uccidere il figlio di Gratteri investendolo'. Le rivelazioni del pentito alla Dda di Reggio Calabria - Il Fatto Quotidiano

«Io sono una grande sostenitrice del fatto che se ci si concentra su una buona cura della pelle non si ha bisogno di tanto trucco Leggi di più: Vanity Fair Italia »

11 settembre, Biden ricorda le vittime: “L’unità è la nostra forza”

Leggi su Sky TG24 l'articolo 11 settembre, Biden ricorda le vittime degli attentati: “L’unità è la nostra forza”. VIDEO

Kendall Jenner, una collezione moda estiva disponibile per sole 72 ore - VanityFair.itLa modella sta per lanciare una selezione esclusiva di capi d'abbigliamento con About You, che riflettono alla perfezione il suo stile personale. Da acquistare in tre giorni, a partire dal 25 luglio

WhatsApp, ecco come partecipare a una chiamata persa ma ancora in corso - VanityFair.itVideochiamata di gruppo persa? Nessun problema: d'ora in poi potremo partecipare a una chiamata in qualsiasi momento

Assist dell’Efsa contro il Nutriscore: non esiste una soglia di rischio per gli zuccheriIl parere dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare rilancia la posizione dell’Italia, che a Bruxelles combatte contro l’adozione delle etichette a semaforo su cibi e bevande

Scuola, Bianchi: 'Vaccinarsi è una responsabilità per la sicurezza di tutti' - TGCOM24L'impegno del governo 'è per il rientro a scuola in presenza'. E' quanto ribadisce il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, aggiungendo che le vaccinazioni anti-Covid 'sono un pezzo fondamentale di questo percorso. Vaccinarsi è u... Conta anticorpi prima del vaccino tramite sierologico: 1202 igg -igm negativi. Guariti ma con lo stesso numero di anticorpi di un vaccinato con due dosi. Quanti vaccini dati nel momento sbagliato a persone asintomatiche gia immuni ? Quanti ne avremmo potuti distribuire in più?

Capri, un bus precipita sulla spiaggia: “Un miracolo, poteva essere una strage”A Marina Grande pullman fa un volo di 10 metri: un morto e 23 feriti, i più gravi trasferiti a Napoli. Un turista: ho visto l’autista che si sentiva male Mi sono trovata MALISSIMO sui trasporti di quel territorio. A Capri e Marina Piccola e' proprio da terrore

Malyka Chalhy: aveva bisogno di una guida e le abbiamo dato soldi iO DonnaTroppi per una 22enne che non ha mai avuto un euro in tasca. E dopo in più abbiamo preteso di dominarne le scelte