Non solo lusso e vestiti, Louis Vuitton Cruise 2022 è spettacolo totale a colori

Non solo lusso e vestiti, Louis Vuitton Cruise 2022 è spettacolo totale a colori

15/06/2021 20.20.00

Non solo lusso e vestiti, Louis Vuitton Cruise 2022 è spettacolo totale a colori

Il collage di riferimenti tipico di Ghesquière rappresenta bene l'ottica della ripartenza: nuovi parametri elastici, nuovi confini da sconfinare presto

2' di letturaUn tempo appannaggio esclusivo di scrittori, saggisti e registi presi a immaginare i peggiori dei mondi possibili, distopia è diventato il termine del momento (con il corollario oppositivo dell'insopportabile resilienza). La realtà, in effetti, ha di gran lunga superato qualsivoglia fantasia. Che sia il tempo di rispolverare il pensiero utopico, meglio ancora se radicale - ricordando che radicale non vuol dire per forza barricadero, o distruttivo?

Vaccino, AstraZeneca: con seconda dose no rischi coaguli rari No al Green pass, la protesta a Roma Diretta video Tokyo 2020: oro, argento e bronzo. Brilla il canottaggio italiano, il 'miracolo' Paltrinieri

Ambientazione monumentaleÈ di questa opinione Nicolas Ghesquière, il cui opus utopicoè la video sfilata della collezione Louis Vuitton Cruise 2022, presentato oggi.Opus, inteso come opera totale, perché l'idea è convogliata tanto dai vestiti - l'usuale collage di riferimenti, esteso adesso dalla fantascienza anni sessanta al tailoring da capitano di lungo corso - quanto dall'ambientazione, davvero spettacolare.

Loading...Leggi ancheFerrari debutta nell’abbigliamento con uno show a MaranelloTeatro delle riprese è Axe Majeur, monumentale incrocio di scultura e architettura, concepito dall'artista Dani Karavan, testé scomparso, come una passeggiata in mezzo alla natura. Un luogo davvero utopico, di riconciliazione tra uomo e ambiente, tra invenzione ed elementi, con un ponte sospeso e rosso che è pura poesia spaziale, alla faccia di decine di ecomostri. Se l'utopia della scena è facile da leggere, quella degli abiti richiede maggiore slancio interpretativo. headtopics.com

I colori dell’ottimismoGhesquière, a show concluso, utilizza i termini che adesso vanno per la maggiore: condividere, genderless, qualità. Quest'ultima è davvero eccelsa, con alcuni pezzi che sanno di couture. Su una certa androginia fluida Ghesquière si è espresso più volte. I volumi, ampi e avvolgenti, sono certamente più inclusivi. Ma l'aspetto più gioioso e utopico della collezione sta forse altrove: nei

colori vibranti e ottimisti, nel turbinare di riferimenti che attraversano ere e geografie, saltando dalle cineserie alle stampe di paesaggi lunari, dalle forme ladylike ai militarismi mascolini.Un mismatch che ben rappresenta l'oggi nell'ottica della ripartenza: superare i distinguo e le barriere per immaginare nuove categorie, nuovi parametri elastici, nuovi confini da sconfinare presto.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Green pass, Federfarma Roma: 'Boom richieste, non siamo stamperie'

Leggi su Sky TG24 l'articolo Green Pass, boom di richieste nelle farmacie. Federfarma Roma: 'Ormai siamo stamperie'

Ma è un uom* o un* donn*?

Rasi: “Cambiare farmaco non solo non è pericoloso ma rafforza la protezione”Parla l'ex direttore di Ema e consigliere del commissario straordinario per l'emergenza Francesco Figliuolo. È meglio riservare anche Johnson&am… se ex ci sarà un motivo Bene, lo faccia lei intanto che a me mi vien da ridere Rasi mica tanto.

Sparatoria ad Ardea, legale delle vittime: 'Non conoscevano omicida'Leggi su Sky TG24 l'articolo Sparatoria ad Ardea, legale vittime: 'Nessuna lite con l'omicida, non lo conoscevano' la pistola era del padre, guardia giurata, morto qualche mese fa e mai restituita! L'assassino si è suicidato ma ora la moglie/madre avrà delle grane vista la sua mancanza nel restituire l'arma! Brutto da dire ma gran parte la colpa e sua!

Film stasera in TV da non perdere lunedì 14 giugnoLeggi su Sky TG24 l'articolo Film stasera in TV da non perdere lunedì 14 giugno

Simon Kjaer, quel capitano che non riusciamo ad essereQualunque cosa sia stato prima, resterà l’eroe che ha salvato l’amico Ma chi cazzo ti dice che non ci piaccia essere quello che siamo?

Il filo della vita tagliato senza un perché, ma quell’uomo non doveva essere armatoCome nei miti greci non dobbiamo accettare di dipendere dal capriccio di qualcuno o dal caso. Costruiamo aerei sicuri e preveniamo le malattie e poi diamo una pistola ad una persona malata tra l'anagrafe e i registri delle armi non c'è interoperabilità? AgidGov

Se non conoscete Filippo Sorcinelli, la collezione di profumi X SÉ potrebbe essere un ottimo inizioQuattro fragranze roll-on per un gesto intimo e personale. Una collezione che racconta alcuni aspetti della sessualità