Fotogallery, Zlatan İbrahimovic

Non solo Ibra, i principali infortunati in Europa

Diversi nomi illustri tra gli indisponibili

26/05/2020 00.34.00
Fotogallery, Zlatan İbrahimovic, Joao Felix, Niccolo Zaniolo

Da Ibrahimovic a Joao Felix , i principali infortuni in Serie A e in Europa

Diversi nomi illustri tra gli indisponibili

distrazione muscolare(non lesione, come si temeva inizialmente) che dovrebbe consentirgli di rientrare presto in gruppo e recuperarein tempo per la possibile ripresa del campionato4/14A Trigoria continua a lavorare a parte anche il trequartista giallorosso, che con la

Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare Cts: stop obbligo mascherine all'aperto in zona bianca dal 28 giugno Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure

rottura del legamento crociatoa gennaio aveva praticamente detto addio al sogno di giocare l’Europeo con la maglia azzurra. Rientro inizialmente stimato per i primi di luglio, ma Fonsecanon vuole certo accelerare i tempie gli verrà concesso tutto quello necessario per una ripresa completa

5/14Si era infortunato anche lui nel corso della sfida tra Roma e Juventus di gennaio;rottura del crociatoanche per il difensore bianconero e stop stimato di 6/7 mesi. Potrebbe tornare a disposizionea luglio6/14JOAO FELIXNel resto d’Europa, invece, ha fatto notizia l’infortunio della stella portoghese dell’Atletico Madrid. Occorrono altri esami per headtopics.com

valutare l’entità dell’infortunio al ginocchio, per adesso parea rischio per la ripresadel campionato spagnolo, che dovrebbe ricominciare a giugno (possibile data l’8)7/14Sull’altra sponda di Madrid bisognerà aspettaremetà luglioper rivedere in campo l’attaccante che si è infortunato al piede

allenandosi in casa, durante la quarantena Leggi di più: Sky Sport »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

E le assicurazioni pagano!!!!!! un bel modo x rientrare del capitale Forse si è troppo tirati mah

Allarme Milan, infortunio Ibra in allenamento - CalcioSi teme un lungo stop per Zlatan Ibrahimovic. Il 38enne attaccante svedese del Milan si è fatto male nella partitella di fine allenamento. ANSA Ibra_official acmilan 2maggio

Interno Rolling Stones, la più grande rock’n’roll band dell’intero pianeta come non l’avete mai vistaL’ex bassista Bill Wyman ha fotografato il gruppo per anni come un archivista

Francis Ford Coppola, il patriarca placido e potente che non parla mai di cinemaÈ la storia di un re», mi disse Francis Ford Coppola, dopo che lo avevo tormentato per sapere come avrebbe definito, con poche parole, il suo capolavoro. «Un re che ha tre figli: il primo eredita dal padre la dolcezza, il secondo la forza e il terzo l’intelligenza». Il film di cui parlava era Il Padrino, e sapeva di aver realizzato una tragedia shakespeariana, cercando di comprendere gli uomini prima dei criminali. Non c’è occasione, pubblica o privata, in cui non venga tuttora sollecitato a parlarne, ma nonostante sia irritato dall’essere identificato quasi esclusivamente con quel film straordinario, cerca sempre di dare una risposta non banale. Ha il carisma del patriarca, placido e potente: ovunque vada si forma immediatamente una fila di persone che vanno a omaggiarlo anche quando sono presenti altre star di prima grandezza. Ed è affascinante sentirlo rievocare le infinite battaglie senza cedere al rancore della sconfitta, né alla vanità della vittoria: gran parte le ha combattute perché ha precorso i tempi, puntando all’innovazione e alla qualità, come ha raccontato in Tucker, la storia del costruttore di macchine splendide e rivoluzionarie che venne fatto fallire dalle grandi case automobilistiche. «Quello che conta è aver fatto vincere un’idea», affermava il protagonista nel finale di quel bellissimo film autobiografico, ed è quello che dice lui senza mai alzare i toni. Da grandissimo uomo di spettacolo, sa quando è il momento di proporre le sue idee: qualche anno la Film Society del Lincoln Center gli attribuì il premio alla carriera, e nel discorso di ringraziamento prese di mira la decadenza di Hollywood. «I film ormai ripetono stancamente formule uguali a se stesse, senza idee e senza rischi. E le pellicole obbediscono solo a due comandamenti: eccitare e tranquillizzare. Ma è come se l’intera industria farmaceutica producesse solo Viagra e Valium». Fu un ennesimo trionfo per un artista che nel giro di sei anni ha realizzato quattro capolavori consecutivi

Il Papa: fissate gli altri e non temete l’amoreIn anteprima un estratto del nuovo libro di Francesco sul tema delle relazioni e della comunicazione della fede. Lo sguardo oltre i pericoli, l’attualità di un messaggio L'amore no, ma bisogna temere lui... 😈😈 Ancora rompe il cazzo con l’amore questo...!? Ma evidentemente a lui questa parola è veramente sconosciuta direi

Quilleri: “Se le norme restano queste, i cinema non riapriranno”Il vicepresidente Anec: «I protocolli imposti dall’ultimo Dpcm sono troppo rigidi: per noi esercenti riaprire le sale diventa economicamente insostenibile, e lo è anche per produttori e distributori». Per le sale cinematografiche e’ stato brutto colpo e difficilmente sopravviveranno : ci si abitua a vedersi i film, anche recenti, in casa pagandoli poco🤔

Solo una persona su quattro dice dice di non voler viaggiare quest’annoll questionario degli studenti del master in Economia del Turismo