“Non dimentichiamoli”: il Mauriziano ricorda le 196 vittime del Covid

Domani si terrà il primo rito laico in ricordo dei defunti del Covid 19: l'appuntamento è all'ingresso di corso Re Umberto 115

01/07/2020 13.35.00

Domani si terrà il primo rito laico in ricordo dei defunti del Covid 19: l'appuntamento è all'ingresso di corso Re Umberto 115.

Domani si terrà il primo rito laico in ricordo dei defunti del Covid 19: l'appuntamento è all'ingresso di corso Re Umberto 115

12:07TORINO. Per non dimenticare. È il senso dell'inedita iniziativa organizzata dal Mauriziano, primo ospedale a pensarci. Domani, giovedì 2 luglio, alle ore 18,30, si terrà il primo rito laico in ricordo dei defunti del coronavirus: l'appuntamento è all'ingresso di corso Re Umberto 115, nel giardino all'angolo tra corso Rosselli e corso Re Umberto. 

Calhanoglu, c'è l'offerta dell'Atletico Madrid Sparatoria Ardea, morto suicida il killer che si era barricato in casa - Tgcom24 G7, Draghi: 'Cina è autocrazia che non aderisce alle regole multilaterali, non condivide la stessa visione del mondo delle democrazie' - Il Fatto Quotidiano

Saranno presenti i familiari dei deceduti causa Covid (196 al Mauriziano dal 12 marzo al 18 maggio 2020) per onorare i propri morti assieme ai sanitari che li hanno assistiti. «I momenti di difficoltà, di dolore e di forzato isolamento che hanno caratterizzato il periodo di grave emergenza coronavirus hanno fatto nascere l’idea di un rito laico per condividere le narrazioni dei familiari e dei sanitari sull’emergenza umanitaria e sanitaria - spiegano dalla direzione del presidio sanitario  -. L’azione rituale terminerà piantando, tutti insieme, nel giardino dell’ospedale, un ulivo, simbolo di speranza e di rinascita. Gli esseri umani solitamente non abbandonano i propri morti. E’ accaduto però, al tempo del Covid-19, che fossimo stati costretti a farlo. E’ a questa mancanza che il rito vuole porre rimedio».

«Rito laico» Il gruppo salutearte dell’ospedale (referente aziendale Pino Fiumanò) ha lavorato con le Direzioni aziendali (direttore Maurizio Dall’Acqua) e il servizio di psicologia (Antonella Laezza) e con la partecipazione dell’antropologo Marco Aime a questa azione di umanizzazione delle relazioni e dei luoghi di cura secondo la metodologia di teatro sociale e di comunità: «Un rito laico perché sia di tutti, un evento collettivo di raccoglimento e di riflessione per dare ancora un ultimo saluto a coloro che ci hanno lasciato e per rimettere al centro il prendersi cura delle persone, delle famiglie e della comunità».  headtopics.com

©RIPRODUZIONE RISERVATAI perché dei nostri lettori“Un’informazione seria, libera, competente e autorevolecome quella de La Stampa merita un abbonamento.FrancescoI perché dei nostri lettori“Perché La Stampa è il quotidiano su cui ho imparato a leggere. La famiglia di mia mamma era di Torino. Una copia era sul tavolo, tutti i giorni.

Per me La Stampa è casa.PaolaI perché dei nostri lettori“informa senza distorcere i fatti, perché nella suasa prendere posizione autonoma anche a costo di andare contro corrente.FabrizioI perché dei nostri lettori“Da 50 anni sono un lettore de La Stampa. È il quotidiano che apprezzo perché è

equilibrato nei commenti, ha editoriali interessanti, giornalisti competenti Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Lettera con proiettile al presidente di Confindustria Bergamo: «Dove non arriva il Covid arriviamo noi»All’interno della busta indirizzata a Stefano Scaglia la rivendicazione dei Nuclei proletari lombardi. Dispiace per il fatto increscioso. I soliti fascisti Idioti e non ho parole, ma neanche per scherzo!

Strane polmoniti fin da novembre “Non era Covid” - Il Fatto QuotidianoPolmoniti atipiche. E ci risiamo. La parola chiave per non spiegare l’emergenza Coronavirus in Lombardia è sempre la stessa. Settimane fa e ancora oggi, dopo che la Procura di Bergamo ha acquisito la relazione dell’Ats locale su casi di polmonite registrati nell’ospedale Pesenti-Fenaroli di Alzano Lombardo a partire da novembre. Il documento firmato dal direttore … E invece avrebbe senso. E spiegherebbe, forse, l'esplosione di casi in Lombardia. Lo sdringola, cha ha disposto insieme ad altri, manovrati dal governo, manovrato dai poteri costituiti, della ns vita, carcerandoci a casa violando la Costituzione. Gente da processare x procurato disastro e attentato alla Costituzione vi dispiace tanto che piano piano stia venendo fuori la verità? Deve essere per forza la vostra la versione giusta?

Bambole gonfiabili e parenti come controfigure: i set a norma CovidGli escamotage utilizzati per far ripartire film, soap opera e serie tv: le sceneggiature vengono riscritte e semplificate, niente baci e abbracci, le scene di massa in digitale

I 10 trend mondiali della casa anti-covidContactless, touchless, Salutogenic Design, Bosco Verticale, Smart house, case-terrazze e Sense Lab, sono termini che già rappresentano e sempre di più...

Covid-19: arriva il primo vaccino cinese, approvato solo per uso militare - VanityFair.itSarà utilizzato soltanto da personale militare prima di poter essere successivamente somministrato al pubblico

Piemonte, gli effetti del Covid sul turismo: persi 100 milioniL’allarme lanciato da Federalberghi. Lo sguardo sul futuro: puntare sugli Apt Finals.