Non dimentichiamo di scrivere a mano: ci fa imparare meglio - VanityFair.it

Uno studio recupera l'importanza della scrittura a mano come esercizio multisensoriale in grado di attivare specifiche aree cerebrali e predisporci all'apprendimento, soprattutto nei bambini

30/10/2020 22.59.00

Uno studio recupera l'importanza della scrittura a mano come esercizio multisensoriale in grado di attivare specifiche aree cerebrali e predisporci all'apprendimento, soprattutto nei bambini

Uno studio recupera l'importanza della scrittura a mano come esercizio multisensoriale in grado di attivare specifiche aree cerebrali e predisporci all'apprendimento, soprattutto nei bambini

Simone CosimiScrivere a manosembra quasi un gesto in via d’estinzione. Fra gli infiniti tap sui tanti display che ci circondano, sulle tastiere, sui supporti di ogni tipo, la penna la usiamo forse per la lista della spesa, per firmare (e spesso neanche in quel caso) e per annotare i pensieri su un diario, ovviamente per chi lo tiene. Eppure, lo testimonia un

Maradona, Antonio Cabrini: 'Se Diego avesse giocato alla Juventus avrebbe vinto di più e sarebbe ancora vivo' - Il Fatto Quotidiano De Luca: 'Queste zone sono una grande buffonata' Covid Campania, De Luca: “Le zone sono una grande una buffonata”

, scrivere a mano influenza in profondità lecapacità di apprendimento dei bambini, aiutandoli a imparare più agevolmente.Secondo la neuroscienziata olandeseAudrye van der Meerdella Norwegian University of Science and Technology insegnare ai ragazzi a scrivere a mano a scuola, ed esercitarli in modo continuativo, è «

vitale» anche e soprattutto nell’era digitale. Lo studio è piccolo ma significativo: l’esperta ha reclutato12 giovani adulti e 12 bambinisottoponendoli ad elettroencefalogramma in grado di tracciare le onde di attività cerebrale per capire

quali aree del cervello fossero attivate durante la scrittura con carta e penna. Anzi, non proprio con carta e penna. Ai due gruppi di partecipanti sono state infatti mostrate15 diverse parole su uno schermoe chiesto loro di usare una penna digitale per scriverle (ma anche illustrarle) su un display touch e anche di digitarle su una tastiera.

I risultati? La ricerca, pubblicata sulla rivistaFrontiers in Psychology, ha dimostrato come la scrittura a mano e la realizzazione degli schizzi avesseroattivato determinate aree del cervelloin grado di favorire l’apprendimento di nuove informazioni rispetto alla semplice attività di digitazione. «I movimenti delicati e controllati in modo preciso previsti dalla scrittura a mano contribuiscono all’attivazione di pattern cerebrali legati all’apprendimento – ha scritto l’autrice – usando una tastiera, al contrario,

non abbiamo trovato tracciadell’attivazione di questi schemi». Non una notizia da poco, significherebbe che la scrittura manuale predispone di più e meglio gli esseri umani, specie i più piccoli, all’acquisizione di nuove informazioni.Il gesto stesso di piazzare una penna su un pezzo di carta, o in questo caso uno stilo digitale su uno schermo ma con gli stessi movimenti, coinvolge più esperienze sensoriali. Per spiegarla senz’altro meglio, con le parole di Van der Meer, «

fornisce al cervello più ganci per aggrapparci le proprie memorie». Questo perché «premendo una penna sulla carta vengonoattivati molti sensi, si vedono le lettere che si stanno scrivendo, si ascolta il suono della scrittura. Queste esperienze sensoriali

Italia Viva occupa la stanza del commissario alla Sanità della Calabria - Video Regioni, ecco cosa si può fare e cosa no nelle zone gialle, arancioni, rosse - Il Fatto Quotidiano Affaristi e Csm, Casellati sentita in Procura - Il Fatto Quotidiano

creano contatti fra diverse parti del cervelloe lo predispongono a imparare. Impariamo e ricordiamo meglio al contempo» scrivendo a penna invece che su tastiera. Un’informazione di cui, specie in tempo di paventatoritorno alla didattica a distanza

, dovremmo fare tesoro: affidarsi ai dispositivi digitali non deve significare abbandonare la praticità della scrittura.L’uso di smartphone e dispositivi digitali è aumentato enormemente nell’ultimo decennio, come dimostrano numerosi rapporti fra cui l’EU Kids Online 2020. In certi paesi, i ragazzi trascorrono già di base – senza cioè le imposizioni legate al coronavirus –

oltre tre ore al giorno di fronte ai monitore in altri le lezioni di scrittura sono stateridotte o eliminate dai programmi scolastici, a favore di sempre più lezioni di competenze digitali, ovviamente altrettanto importanti. Eppure, secondo Van del Meer, che pure riconosce il valore delle digital skill, «un ambiente di apprendimento ottimale deve includere le migliori forme di tutte le discipline, considerando i punti forti e il supporto che ciascuna può offrire. In questo modo sia lo sviluppo cognitivo e l’efficienza nell’apprendimento possono uscirne rafforzate e i ragazzi di tutte le età e i loro insegnanti potranno farsi trovare pronti per gli sviluppi tecnologici e le sfide digitali del futuro».

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Covid-19, quanto sono affidabili i tamponi rapidi?

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid-19, quanto sono affidabili i tamponi rapidi?

10 cose che forse non sapevi sulla vagina - VanityFair.itPer esempio, si autopulisce e si può ingrandire del 200% durante un rapporto sessuale. Avete mai sentito parlare del punto A? Ecco curiosità e falsi miti Sesso

Tanto non leggo - VanityFair.itAspirante medico con troppa fantasia, super modella, cantante, madre, Première Dame: Carla Bruni non smette di cambiare pelle. E per non soffrire del giudizio altrui ha un metodo collaudato da anni

Vegan World Day: 10 celebs che (forse) non sapevi fossero vegane - VanityFair.itIl primo novembre si festeggia il World Vegan Day: una giornata davvero particolare in cui i vegani di tutto il mondo piantano alberi commemorativi e scendono in piazza per diffondere il principio guida del loro regime alimentare plant based e cruelty free. Ovvero, non mangiare niente che derivi dagli animali...

Halloween, tutto quello che ancora non sappiamo sulla festa - VanityFair.itL'origine è celtica. Negli Stati Uniti ha preso il suo lato ludico. Prima delle zucche si intagliavano le rape. Tutti i segreti della spaventosa notte del 31 ottobre

Non puoi perdere questi accessori da donna scontati per il pre Black Friday di AmazonTu quale sceglierai?

La Roma non sfonda, solo pari con il Cska SofiaSenza reti la gara dell’Olimpico