No, la Tv generalista non è (ancora) morta - VanityFair.it

«Don Matteo» e «C'è Posta per Te» non perdono colpi

17/01/2020 16.30.00

«Don Matteo» e «C'è Posta per Te» non perdono colpi

Da quando le piattaforme streaming si sono affacciate sul mercato non si fa altro che dire che la tv generalista sia morta. Eppure, a giudicare dai numeri conquistati da «Don Matteo» e da «C'è Posta per Te», sembra che gli ascolti siano tutt'altro che in crisi. Perché ci affrettiamo così tanto a celebrare il funerale del piccolo schermo?

Don Matteoviene, infatti, seguita da 7.005.000 spettatori pari al 30.6% di share (la seconda, andata in onda il 16 gennaio, ha ottenuto il 26.7%).E se qualcuno potrebbe obiettare che davanti alla tv quel giovedì sera c’erano solo anziani (siamo, dopotutto, un Paese «geriatrico», i dati Istat non fanno che ricordarcelo) a rendere più chiaro il target di riferimento è il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta, che spiega che la fiction abbia raggiunto un incredibile successo soprattutto tra il ragazzi (il 32% fra gli 8 e i 14 anni) e le ragazze (il 35% fra gli 8/14 e il 37% fra i 15/24).

18/24 giugno 2021 • Numero 1414 E' morto Giampiero Boniperti, una vita per la Juventus - Sport Perché difendo il video della funivia

Un discorso che vale per un altro fenomeno televisivo giunto anch’esso al ventesimo compleanno:parliamo dell’ultima edizione diC’è Posta per Te,lo storico programma di Maria De Filippiche torna l’11 gennaio seguito da 5.930.000 spettatori pari al 30.2% di share.

I picchi, come sottolinea il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri, sono del 44% e di oltre 7 milioni di spettatori, con una media del 37.7% sul pubblico formato dai ragazzi fra i 15 e i 24 anni. Insomma, numeri alla mano, si direbbe che c’è ancora una buona fetta di pubblico che la televisione preferisce guardarla alla vecchia maniera. headtopics.com

Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Indice di stabilità culturale e politica. Sempre fermi.

«Parasite» diventa una serie tv: cosa sappiamo finora - VanityFair.itIl film culto del coreano Bong Joon-ho è stato campionato dalla Hbo perché possa essere trasformato in una miniserie evento. Ad occuparsi del progetto, insieme al regista della pellicola originale, anche Adam McKay. Non è chiaro se l'opera sarà un sequel o un più banale adattamento in lingua inglese

I film da vedere stasera in tv, 17 gennaio - La StampaI film da vedere stasera in tv, 17 gennaio

I film da vedere stasera in tv, 16 gennaio - La StampaI film da vedere stasera in tv, 16 gennaio

Morto dopo un malore Pietro Migliaccio, il dietologo della tv - La StampaEra docente in Scienza dell'alimentazione e specialista in Gastroenterologia, presidente emerito della Società italiana di Scienza dell'Alimentazione

Candele, serie tv e crociere: così Gwyneth Paltrow fa crescere il suo marchioCelebrity Cruises ha appena annunciato il lancio di un viaggio realizzato in collaborazione con goop, il brand lanciato dall’attrice 12 anni fa, che oggi vale 250 milioni di dollari e continua ad attrarre acquisti e investimenti L’eleganza.

«Parasite» diventa una serie tv: cosa sappiamo finora - VanityFair.itIl film culto del coreano Bong Joon-ho è stato campionato dalla Hbo perché possa essere trasformato in una miniserie evento. Ad occuparsi del progetto, insieme al regista della pellicola originale, anche Adam McKay. Non è chiaro se l'opera sarà un sequel o un più banale adattamento in lingua inglese