Neve e gelo, dopo la Spagna toccherà all’Italia: e ora spunta la minaccia “Stratwarming”

Precipitazioni record nella penisola iberica e termometri in picchiata. Da lunedì tocca all’Italia. Il forte riscaldamento in stratosfera che conseguenza avrà? Le probabilità di rivivere gli inverni del ‘56 e dell’85

09/01/2021 17.52.00

Precipitazioni record nella penisola iberica e termometri in picchiata. Da lunedì tocca all’Italia. Il forte riscaldamento in stratosfera che conseguenza avrà? Le probabilità di rivivere gli inverni del ‘56 e dell’85.

Precipitazioni record nella penisola iberica e termometri in picchiata. Da lunedì tocca all’Italia. Il forte riscaldamento in stratosfera che conseguenza avrà? Le probabilità di rivivere gli inverni del ‘56 e dell’85

15:01Che cosa sta succedendo in Spagna e perché la penisola iberica è alle prese con una delle tempesta di freddo e neve più imponenti che si ricordino tanto da aver provocato anche tre morti e spinto autorità della capitale a chiamare l’esercito? Madrid, che vale la pena ricordare si trova comunque su un altipiano a quasi 600 metri di quota, è stata investita da una fitta nevicata che ha depositato al suolo oltre 30 centimetri, mentre sul Clot del Tuc de la Llanca, una depressione a 2.300 metri di altezza nei Pirenei, al temperatura è scesa oltre i -20. Sono morte già tre persone (due a Malaga, una a Madrid) a causa del maltempo che sta mettendo in seria difficoltà Madrid e cinque comunità autonome, con centinaia di veicoli rimasti bloccati lungo le strade della capitale questa mattina e migliaia di interventi.  Il sindaco della capitale spagnola, Luis Marti'nez-Almeida, ha chiesto rinforzi all'esercito: «La situazione è molto grave, la città è bloccata». 

Euro 2020, malore per Eriksen durante Danimarca-Finlandia Eriksen si accascia: è a terra privo di sensi, compagni in lacrime. Diversi massaggi cardiaci Euro 2020, Danimarca-Finlandia finisce 0-1. Belgio-Russia 3-0

Che cosa è accadutoUna mappa a 500 hpa (5 mila metri di quota circa) del modello americano Gfs evidenzia la lunga "lingua" gelida che dall'Artico ha raggiunto la penisola ibericaLa tempesta “Filomena”, come è stata battezzata dai meteorologi, è frutto di una profonda goccia fredda collegata ad una lunga lingua gelida che dall’Artico e dalle steppe russe ha raggiunto l’Europa occidentale con temperature anomale per queste zone (basti pensare che a 500 hpa, circa 5 mila metri di quota, nel cuore della Spagna ci sono -30°C, la stessa temperature, per intenderci, che ora c’è, alle stesse quote, ma in Siberia).

Le temperature a 500 hpa (circa 5 mila metri di quota): in Spagna troviamo le stesse termiche che riscontriamo nel Nord Est della RussiaLa lingua gelida ha trovato nel suo percorso campo libero, distribuendo freddo e  neve un po’ in tutta l’Europa centrale e terminando la sua corsa trovando lo sbarramento dell’Alta Pressione delle Azzorre, che quest’anno, contrariamente agli scorsi inverni quando era ben presente nel cuore del Mediterraneo, è molto spostata verso Ovest. Che cosa significa? Che, per usare una metafora, è un po’ come se facesse da scudo nei confronti delle tiepide correnti Oceaniche, permettendo così l’arrivo reiterato del freddo per moto retrogrado, da Est verso Ovest. Prima della Spagna, vale la pena ricordarlo, anche l’Italia del Nord, durante le feste, era stata investita dalle nevicate. Ricordiamo i 25 centimetri di neve in centro a Milano il 28 dicembre e poi le abbondanti nevicate su tutto l’Arco Alpino e sugli Appennini Tosco Emiliani. In Friuli, sulle Alpi Carniche, il manto nevoso sopra i 700 metri di quota ha superato il metro e mezzo di altezza. Quanto alle temperature Livigno, che però si trova a circa 2 mila metri, è scesa sotto i -20° centigradi. headtopics.com

Madrid, la Puerta de Alcalá imbiancata dalla neveOra tocca all’ItaliaE adesso che succederà? Nelle prossime ore la depressione che si trova più o meno centrata sulla Spagna, tenderà a “colmarsi” a causa di una ripresa dell’Alta Pressione delle Azzorre che si “gonfierà” verso Oriente liberando il campo dalle precipitazioni. Risaliranno anche le temperature in Spagna. L’Italia, invece, resterà ancora soggetta alle fredde correnti Orientali che, questa volta, si abbasseranno di latitudine investendo la penisola Balcanica e il Mediterraneo. Da lunedì, infatti, sono previste temperature via via più basse sul nostro Paese e nevicate che raggiungeranno quote di pianura e di bassa collina dal sul dell'Emilia, verso la Toscana, l’Umbria, le Marche, l’Abruzzo, il Molise e il Lazio. In queste regioni sarà forte maltempo, con nevicate che sulle alture potranno essere davvero abbondanti.

Leggi di più: La Stampa »

Brusca torna libero, tra gli artefici della strage di Capaci - Sicilia

Fuori con 45 giorni di anticipo. Sciolse nell'acido il piccolo Di Matteo (ANSA)

In Spagna paralizzata dalla neve adesso arriva il gelo, emergenza almeno fino a giovedìCirca 3.500 tonnellate di sale arrivano oggi in 90 camion per ridurre gli effetti del ghiaccio. La municipalità di Madrid prosegue con l'attivazione del livello 2 dell'allerta invernale e tutte le sue squadre di emergenza e sicurezza continuano a lavorare per ripristinare la normalità nella capitale spagnola È il riscaldamento globale. Chissà da cosa sia dovuto questo clima impazzito ... RAIMERDA EVER!!!

Spagna. Neve record per tempesta Filomena, 3 morti. Allarme a Madrid, chiesto intervento esercitoLa tempesta ha fatto registrare livelli record di neve che non si vedevano da 50 anni, paralizzando il traffico e lasciando migliaia di persone bloccate nelle auto o nelle stazioni ferroviarie e negli aeroporti che hanno sospeso tutti i servizi

Maltempo, in arrivo ondata gelida dai Balcani: neve anche in pianuraE nella notte in Alto Adige sono stati raggiunti - 22 gradi mentre al Sud resta una bolla di caldo anomalo

Letizia di Spagna sa sempre come vestirsiI royal look della settimana meglio riusciti? Quello di Letizia di Spagna che ci ha ricordato quant'è versatile la mantella.

Spagna: freddo siberiano dopo la nevicata record, allerta in 14 provinceIl sindaco di Madrid sta valutando di proclamare la condizione di 'catastrofe' per la capitale. 207 camion restano bloccati in autostrada nella provincia di Castellon e trenta strade restano chiuse al traffico 'sageruus