Commento%2Ceditoriali%2Ceuropa

Commento%2Ceditoriali%2Ceuropa

Nella Bce di Lagarde più realpolitik che tecnica economica - La Stampa - News dall'Italia e dal mondo

Nella Bce di Lagarde più realpolitik che tecnica economica

04/07/2019 08.17.00

Nella Bce di Lagarde più realpolitik che tecnica economica

In febbraio, nell’ornatissima aula della Guildhall di Londra, Christine Lagarde sorprese i signori e le signore della City con l’esortazione a copiare Mary Poppins. «Servire altri e non voi stessi: questa è la vera magia della finanza», disse allora la capa del Fondo Monetario Internazionale. Dopo un summit europeo pieno di sorprese, l’Europa ha chiesto a Madame Lagarde di spargere polvere magica sulla traballante economia della zona euro. Per ragioni più di realpolitik che di meritocrazia, l’ex legale ed ex ministro delle Finanze francesi diventerà la prima donna e la prima non-economista a guidare la Banca Centrale Europea. Sarà all’altezza di non far rimpiangere Mario Draghi? Di pilotare una barca che fa acqua da tutte le parti lontano dagli scogli della recessione? E di ottenere i necessari compromessi politici tra la tirchia Germania, i ficcanaso di Bruxelles e gli spendaccioni governi mediterranei? Sono domande che domineranno il panorama politico-economico dell’ Unione Europea per anni, anche se per il momento i mercati sono infatuati dall’idea che la Lagarde continuerà a stimolare le economie del continente. Con o senza magie, la Bce della Lagarde sarà molto diversa dalla Bce di Draghi. Un banchiere che conosce bene sia i corridoi di Francoforte sia la nuova regina dell’euro me lo ha spiegato così: «Più pubbliche relazioni, meno dibattiti sui contenuti». Il concetto, certo non caritatevole, è che la Lagarde non possieda la conoscenza tecnica o il tenore intellettuale per combattere i nemici sul campo dell’economia. L’esperienza dell’Fmi indica che, quando la posta in gioco è alta (il salvataggio della Grecia, dell’Argentina ecc), la signora ha seguito fedelmente le direzioni della propria burocrazia, con grande amplomb, carisma e calma ma senza dare l’impressione di essere autrice della strategia. È una bella differenza da Draghi. Se i muri del quartiere generale della Bce avessero la bocca, parlerebbero di scontri tra titani tra Draghi e i tedeschi guidati

FRANCESCO GUERRERA*03 Luglio 2019In febbraio, nell’ornatissima aula della Guildhall di Londra, Christine Lagarde sorprese i signori e le signore della City con l’esortazione a copiare Mary Poppins. «Servire altri e non voi stessi: questa è la vera magia della finanza», disse allora la capa del Fondo Monetario Internazionale.

Vaccini Covid, De Magistris a La7: 'In questo momento siamo tutti cavie, sapremo tra qualche anno cosa ci siamo messi nel braccio' Prato, operai della Texprint picchiati dai vertici dell'azienda: un lavoratore colpito con un mattone. Sindacato: 'Tre finiti in ospedale' - Il Fatto Quotidiano Lega, il capannone di Cormano venduto alla Lombardia film commission per 800mila euro? Fu comprato per mille euro - Il Fatto Quotidiano

Dopo un summit europeo pieno di sorprese, l’Europa ha chiesto a Madame Lagarde di spargere polvere magica sulla traballante economia della zona euro. Per ragioni più di realpolitik che di meritocrazia, l’ex legale ed ex ministro delle Finanze francesi diventerà la prima donna e la prima non-economista a guidare la Banca Centrale Europea.

Sarà all’altezza di non far rimpiangere Mario Draghi? Di pilotare una barca che fa acqua da tutte le parti lontano dagli scogli della recessione? E di ottenere i necessari compromessi politici tra la tirchia Germania, i ficcanaso di Bruxelles e gli spendaccioni governi mediterranei? headtopics.com

Sono domande che domineranno il panorama politico-economico dell’ Unione Europea per anni, anche se per il momento i mercati sono infatuati dall’idea che la Lagarde continuerà a stimolare le economie del continente. Con o senza magie, la Bce della Lagarde sarà molto diversa dalla Bce di Draghi.

Un banchiere che conosce bene sia i corridoi di Francoforte sia la nuova regina dell’euro me lo ha spiegato così: «Più pubbliche relazioni, meno dibattiti sui contenuti».Il concetto, certo non caritatevole, è che la Lagarde non possieda la conoscenza tecnica o il tenore intellettuale per combattere i nemici sul campo dell’economia. L’esperienza dell’Fmi indica che, quando la posta in gioco è alta (il salvataggio della Grecia, dell’Argentina ecc), la signora ha seguito fedelmente le direzioni della propria burocrazia, con grande amplomb, carisma e calma ma senza dare l’impressione di essere autrice della strategia.

È una bella differenza da Draghi. Se i muri del quartiere generale della Bce avessero la bocca, parlerebbero di scontri tra titani tra Draghi e i tedeschi guidati da Jens Weidmann sui (de)meriti dello stimolo. E del fatto che, quasi sempre, l’italiano ne sia uscito vincitore grazie a numeri, teorie e fatti.

In questo senso, la «fuga dei cervelli economici» dalla Bce - non solo Draghi ma anche il cerebrale capo economista Peter Praet e l’affabile ma duro vice-presidente Vitor Constancio - non aiutano. Le voci di Francoforte dicono che il vero vincitore degli ultimi giorni sia Philip Lane, l’ex-governatore della banca centrale irlandese che, come capo economista, avrà grande libertà di azione su tassi d’interesse, stimolo e regolamenti delle banche. headtopics.com

Salvini da Draghi per parlare di stato di emergenza e mascherine Scarpinato: 'Il depistaggio su via D'Amelio è ancora in corso' Mascherine, c'è l'ipotesi di toglierle all'aperto dal 15 luglio

Attenzione, però, a sottostimare le qualità diplomatiche della Lagarde.Come sempre in questioni europee, bisogna guardare dietro le quinte. In questo caso, la candidatura della Lagarde è stata sponsorizzata da Angela Merkel e non, come sembrerebbe logico, da Emmanuel Macron. Nessuno lo ammette ai microfoni ma Macron stava spingendo altri candidati francesi. Con l’idea-Lagarde, la Merkel ha fatto scacco matto alla Francia, «obbligando» Parigi a sostenere il candidato preferito dalla Germania.

Questo conta per due motivi: la Lagarde ha un debito nei confronti di Berlino ma, allo stesso tempo, sarà più difficile per i pasdaran teutonici dell’austerità opporsi alle politiche di stimolo proposte dalla signora. I compromessi della Lagarde iniziano già prima che metta piede nel vecchio ufficio di Draghi e continueranno per gli otto anni del mandato.

Il rischio è che, senza un centro di gravità intellettuale, il Consiglio Direttivo della Bce – composto dei 19 governatori delle banche centrali nazionali più i sei membri del Comitato Esecutivo – si trasformi in un mercato generale dell'economia in cui le decisioni sono frutto di transazioni e scambi dove una mano lava l’altra.

Per il momento, non c’è da preoccuparsi perché, come scritto su queste pagine, Draghi ha legato le mani al suo successore con l’annuncio di nuovo stimolo un paio di settimane fa.Il vero test della nuova presidente della Bce arriverà se la zona euro finisce sull’orlo della recessione o di una nuova crisi del debito come nel 2008-2009. Con un’Europa sul baratro, lo zucchero della Lagarde non basterà a far sì che l’aspra pillola economica vada giù. headtopics.com

—*Direttore di Barron’s Group a Londra. Francesco.guerrera@dowjones.com. Leggi di più: La Stampa »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Allarme per la presenza di gas sarin, evacuati alcuni uffici nella sede di FacebookUn pacco sospetto fa scattare la procedura di emergenza. Ma i controlli per ora hanno dato esito negativo

13 alimenti essenziali per il benessere della donna - Glamour.itCi sono cibi preziosi per la salute femminile che vale la pena introdurre nella propria dieta con regolarità. Ecco cosa aggiungere alla prossima lista della spesa!

Gigi Hadid, Joan Smalls e Irina Shayk nella nuova campagna di MoschinoJeremy Scott presenta la nuova campagna autunno inverno 2019 2020 di Moschino scattata da Steven Meisel Moschino GiGiHadid Racism

Sesso e droga, morto a Londra il figlio dello sceicco degli EmiratiIl 38enne trovato cadavere nel suo lussuoso appartamento nella City inglese, al termine di un party: nella casa la polizia ha trovato sostanze stupefacenti Non so,fa male il sesso o la droga? Per puntualizzare 'trovato cadavere nella sua lussuosa casa da 90 milioni nella City inglese'. È morto a knightsbridge che non è City. City è quartiere finanziario. Pace all’anima sua. Riposa in pace 😌. Una preghiera 🙏🌹

Corriere della Sera on Instagram: “La figlia dell'ex fuoriclasse juventino Roberto Baggio dice la sua su quel 'rigore' sbagliato dal padre nella finale di Coppa del Mondo Usa…”La figlia dell'ex fuoriclasse juventino Roberto Baggio dice la sua su quel 'rigore' sbagliato dal padre nella finale di Coppa del Mondo Usa 1994. L'articolo, di Michaela K. Bellisario, su iodonna_it

Pinocchio, il nuovo film di Matteo Garrone con Benigni nella parte di GeppettoPinocchio, il nuovo film di Matteo Garrone con Benigni nella parte di Geppetto Video L'attore che fa la parte di Pinocchio chi è Renzi? Pinocchio non è il nostro famoso..... Un Pinocchio 10 ci mancava