Modern, Fondazione Palazzo Strozzi, 2019Tate, Michail Larionov, Sergej Djagilev, Arturo Galansino, Marinetti, Natalia Goncharovafino

Modern, Fondazione Palazzo Strozzi

Natalia Goncharova, dalla Russia contro ogni convenzione

Natalia Goncharova, dalla Russia contro ogni convenzione

20/06/2019 16.04.00

Natalia Goncharova, dalla Russia contro ogni convenzione

Fino all'8 settembre la retrospettiva dedicata all’artista è alla Tate di Londra

Contro ogni convenzionePer tutta la vita l'artista ha respinto ogni convenzione, sia nell'arte che nell'abbigliamento (scioccando i benpensanti con abiti aperti sul seno nudo dipinto) che nella vita privata (ha vissuto tutta la vita con l'artista Michail Larionov senza mai sposarsi). Ha voluto infrangere le barriere tra arte e design, lavorando come stilista di abiti, disegnando stoffe, ricami, tappeti, carte da parati e copertine di libro, e creando scenografie e costumi per il celebri Balletti Russi di Sergej Djagilev.

Astrazeneca, Bersani a La7: 'Speranza ha accumulato errori? No, è il capitano della nave che ci ha portato fuori dalla tempesta' - Il Fatto Quotidiano Eriksen, la foto dall'ospedale: 'Grazie a tutti, sto bene' Modena, tentata rapina a portavalori su A1: esplosioni, spari, chiodi

Il grande impresario era un ammiratore della Goncharova: “L'artista progressiva più famosa è una donna. I giovani di Mosca e di San Pietroburgo si inchinano davanti a lei”, scrisse Djagilev.Per seguire i balletti in tournée in Europa la Goncharova e Larionov lasciarono la Russia nel 1915 senza sapere che a causa della rivoluzione e della guerra civile il loro viaggio sarebbe diventato un esilio permanente. Vissuta a Parigi nella comunità di esuli russi, gran parte delle sue opere – 170 delle quali sono in mostra – appartengono alla galleria Tret'jakov di Mosca.

Dopo Tate Modern la retrospettiva si trasferirà in Italia, a Palazzo Strozzi a Firenze, a partire dal 28 settembre. “La nostra mostra sarà un poco diversa da quella londinese perché arricchiremo la parte sul futurismo approfondendo il tema dei rapporti della Goncharova con i futuristi italiani,” spiega Arturo Galansino, direttore della Fondazione Palazzo Strozzi. headtopics.com

Marinetti aveva visitato Mosca e San Pietroburgo nel 1914 per tenere una serie di conferenze e diffondere il suo messaggio. La Goncharova lo aveva criticato come uomo, accusandolo di disprezzare le donne, ma già anni prima era rimasta colpita dalle sue idee sull'arte. Come altri artisti dell'avanguardia russa aveva condiviso l'interesse dei futuristi per la velocità, l'energia, il dinamismo e il ritmo pulsante del movimento, delle macchine e della città. L'influenza del futurismo si vede in quadri come “Macchina dinamo”, “Il ciclista”, “Aeroplano sopra un treno” o “Fabbrica futurista”.

Con Larionov aveva creato uno stile chiamato “luchizm” o “raggismo”, basato sull'intersecarsi e infrangersi dei raggi di sole su un oggetto e focalizzato sulla luce più che sulla rappresentazione, diventando una delle prime artiste a dipingere composizioni astratte.

Leggi di più: IlSole24ORE »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Douglas Costa, che colpi a Teqball con la campionessa Natalia Guitler!- Video Gazzetta.itDouglas Costa gioca a Teqball con la campionessa Natalia Guitler. È a Capoverde per questo, il Teqball è il gioco che si gioca su quel tavolo curvo.

Italia beffata 1-0 dalla Polonia, passaggio alle semifinali a rischioGli azzurrini non concretizzano molte occasioni e subiscono la beffa di Bielik a fine primo tempo. Chiesa ancora pericoloso nella ripresa, le speranze della squadra di Di Biagio si infrangono sul palo colpito da Pellegrini. Decisive le partite di sabato: noi col Belgio già eliminato, i polacchi con la Spagna

Fra Roma e Messina, l’integrazione passa dalla moda con il progetto LaMinIncontro con il team che ha dato vita a due laboratori dove i migranti imparano il mestiere di sarto, che li aiuterà a integrarsi. Ecco le loro storie e i loro sogni

In volo il drone leggero (25 kg) lanciato dalla Oma di FolignoIl drone realizzato da Sky Eye Systems, una start up controllata interamente dal gruppo Oma, ha già fatto i primi voli e potrebbe arrivare sul mercato l’anno prossimo

Una buona notizia dalla scuolaIn astratto si vorrebbe questo: conosci una disciplina e la sai insegnare? Ecco la tua cattedra a scuola. In astratto la cosa è semplice. In concreto, non lo è per niente, sennò la scuola italiana non sarebbe il ginepraio che è, scrive ClaudioGiunta.

Blitz della Lega sui fondi al Sud: trasferiti dalla Lezzi alle RegioniHa tutte le sembianze di un “blitz” l’emendamento della Lega al decreto crescita, approvato a tarda sera lunedì scorso in commissione alla Camera, per trasferire alle Regioni la titolarità e la gestione del Fondo sviluppo e coesione, il ricchissimo serbatoio di fondi nazionali che per l’80% è destinato al Mezzogiorno. Ottimo decentramento. Le Regioni non si sono fatte ieri, mancava da tempo, Azz presidio fondi al centrodestra-Pd, un po come mettere dracula a presidiare l'Avis. Trasferimenti a 370 gradi