Marte, stasera tutti con il naso all’insù per ammirare il “pianeta rosso”

Marte, stasera tutti con il naso all’insù per ammirare il “pianeta rosso”

13/10/2020 16.23.00

Marte, stasera tutti con il naso all’insù per ammirare il “pianeta rosso”

Il fenomeno causato da un raro allineamento tra il Sole e la Terra, che lo renderanno l’oggetto più luminoso del cielo dopo la Luna

Pubblicato il13 Ottobre 2020Eccolo riapparire in cielo, brillante come capita di rado. Dopo due anni, il pianeta Marte torna ad essere appariscente nel cielo stellato, grazie a un fenomeno ancora più rilevante rispetto alla grande opposizione di due anni fa. Un fenomeno causato da un raro allineamento tra il Sole e la Terra, che lo renderanno, in questi giorni, assai brillante, e l’oggetto più luminoso del cielo dopo la Luna. Nel 2018, si era verificato il massimo avvicinamento  (57,6 milioni di chilometri) e per questo motivo osservando il cielo si poteva notare una stella particolarmente brillante di colore rosso-arancione. Era naturalmente il celebre colore rossastro che identifica Marte, chiamato appunto il «Pianeta Rosso», poiché da millenni è un deserto a causa di un gigantesco effetto serra che lo ha reso freddo e arido, ma non per questo così diverso a come era la Terra in epoca remota, soprattutto quando Marte aveva ancora acqua in superficie tra mari, laghi e torrenti.  Quell’acqua che ora è finita (in parte) nel sottosuolo come permafrost, e che potrebbe nasconderci qualche segreto sulla vita in epoca remota. Segreti che verranno svelati, ci si augura già nei prossimi anni, dalle sonde spaziali e i loro rover inviati da diverse nazioni sul Pianeta Rosso.

Migranti, Frontex: +151% arrivi nel Mediterraneo centrale nel 2021 Sostegni bis, Confesercenti: 'Fare chiarezza sul perché gli aiuti non arrivano e risolvere il blocco. Per ripartire serve liquidità' - Il Fatto Quotidiano Von der Leyen oggi a Roma consegna la 'pagella' a Draghi, Bruxelles promuove il Pnrr italiano

Un pianeta quasi sempre lontano dallaTerraL’osservazione è un forte richiamo per molti appassionati di astronomia, e da questa sera con le «Mars Night» gli astrofili di tutto il mondo saranno mobilitati per le osservazioni, sia dal vivo con i telescopi, sia tramite web con i nuovi mezzi tecnologici, come il «Virtual Telescope» che ha sede in Italia, nel Lazio, alla guida dell’astrofisico Gianluca Masi. Osservare Marte al meglio è piuttosto raro, soprattutto perché il Pianeta Rosso trascorre la maggior parte del tempo lontano dalla Terra, nel corso della sua orbita attorno al Sole, rispetto allo stesso giro che compie la Terra attorno alla nostra stella. Di solito, appare all’oculare degli osservatori come un disco minuscolo, sul quale è assai difficile scorgere i dettagli.  L’unico periodo utile per vederne i dettagli della superficie è quello a cavallo delle opposizioni, quando è possibile discernere le formazioni superficiali, nubi e calotte polari. E le grandi opposizioni di Marte, come quella del 2018, avvengono ogni 15 o 17 anni, durante le quali Marte si avvicina a noi più che in altre occasioni.  La prossima infatti, è attesa nel 2035. Ora, dopo il massimo avvicinamento a 57 milioni di chilometri del 2018, Marte è di nuovo vicino: 62 milioni di chilometri. Sempre molto, un termini astronomici. Ma il Pianeta Rosso, al massimo allontanamento, arriva a 140 milioni di chilometri.

L’opposizione favorevole del 13ottobreQuesta sera, martedì 13 ottobre, Marte quindi sarà particolarmente brillante, quando si troverà in opposizione al Sole: il pianeta infatti, non verrà «nascosto» dalla luce della stella e sarà inconfondibile nel cielo, e lo sarà poi nel corso di tutto il mese di ottobre. La Luna si troverà nella sua fase gibbosa calante verso est e sarà l'unico corpo celeste nel cielo notturno ad offuscare in qualche modo Marte. Oggi dunque, Marte, Terra e Sole saranno allineate: il pianeta rosso si potrà ammirare a est nel corso della sera e a sud nelle ore centrali della notte. headtopics.com

Quindi, per osservare Marte stasera al tramonto si potrà guardare sopra l’orizzonte a Est. Poi si può seguire il suo transito nella costellazione dei Pesci dove giungerà al punto culminante intorno all’una di notte e la successiva discesa fino alla sua scomparsa sotto l’orizzonte attorno alle sei di domani mattina. Marte raggiungerà quella che gli astronomi chiamano «magnitudine 2,6». In pratica lo vedremo brillante come lo è Giove nel mese di luglio, cioè quella stella assai brillante che ammiriamo nei cieli notturni estivi. Questa brillantezza, unita alla tonalità arancio-rossastra, e alla collocazione in una regione del cielo dove non vi sono molte stelle luminose, lo renderanno molto appariscente.                                                     

Come osservarloCome osservarlo dunque, e non perdere questa rara e suggestiva occasione astronomica?   Sarà naturalmente ben visibile già ad occhio nudo (meteo permettendo)  ma diamo qualche suggerimento a chi intende osservarlo con gli strumenti, con Walter Ferreri, astrofisico, per molti anni all’Osservatorio INAF di Torino: «Lo strumento più adatto – spiega Ferreri – per osservare Marte, ma anche gli altri pianeti – è un rifrattore di alta qualità o un grande riflettore newtoniano con ottimi specchi perfettamente collimati».

Leggi di più: La Stampa »

G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri

Leggi su Sky TG24 l'articolo G7, un miliardo di dosi di vaccino saranno donate ai Paesi poveri: la metà dagli Usa

La notte di Marte: allineato con Sole e Terra alla distanza minimaDopo il tramonto il Pianeta rosso sorgerà a Est: dopo la Luna sarà l’oggetto più luminoso in cielo fino al tramonto a Ovest poco dopo le 6 di mercoledì Pronti con i sacrifici satanici

La notte di Marte: allineato con Sole e Terra alla distanza minimaDopo il tramonto il Pianeta rosso sorgerà a Est: dopo la Luna sarà l’oggetto più luminoso in cielo fino al tramonto a Ovest poco dopo le 6 di mercoledì Pronti con i sacrifici satanici

Trump galvanizza i fan: «In 22 giorni vinceremo e mi amerete ancora di più»Tornato in campagna elettorale a Sanford dopo lo stop per il coronavirus, il presidente Usa è apparso in grande forma: «Sono immune, potrei scendere tra voi e baciarvi tutti» in ospedale chissà che cosa gli hanno dato per rincoglionirlo più del solito. TrumpIsBroke Gioca sulle emozioni

Corsa per il Campidoglio, si candida Sgarbi. «Ma potrei allearmi con Calenda»Il critico d’arte, ex Forza Italia in lizza per il centrodestra con «Rinascimento»: pronto a fare le primarie, ma con Calenda potrei allearmi e fare l’assessore alla Cultura Certo, se Calenda si sottoponesse a lobotomia. Preferisco una capra Non faccia la capra professor Sgarbi, per essere eletto sindaco, non servono le alleanze, Lei è Lei, unico 👍🏻

La fiducia sul Dl Agosto passa alla Camera. La destra si astiene sul recovery planSegni di dialogo con l’opposizione sul piano per il rilancio del Paese Dalla foto sembrerebbero 2 gli astenuti 😳😳😳😳😳 Destra? Attendiamo il Senato

Quarantena e tamponi, i dettagli nella circolare del ministro Speranzacoronavirus covid19 il documento aggiorna le indicazioni riguardo la durata e il termine della quarantena Posso fare Judo o no? 😷😷😷😷😷😷😷