Lımmortale, Gomorra

Marco D'Amore: «Ciro è vivo ed è immortale» - VanityFair.it

In questa intervista in esclusiva Marco D’Amore racconta come è nata la sua prima regia per il cinema, #LImmortale, e la pazza idea di riportare in scena il controverso personaggio alla base del clamoroso successo di #Gomorra

12/11/2019 18.30.00
Lımmortale, Gomorra

In questa intervista in esclusiva Marco D’Amore racconta come è nata la sua prima regia per il cinema, LImmortale, e la pazza idea di riportare in scena il controverso personaggio alla base del clamoroso successo di Gomorra

In questa intervista in esclusiva Marco D’Amore racconta come è nata la sua prima regia per il cinema, «L’immortale», e la pazza idea di riportare in scena il controverso personaggio alla base del clamoroso successo di « Gomorra »

Malcom PaganiQuesto è un estratto dell’intervista di copertina del numero 46 di Vanity FairPassato: «All’Hotel Brasil di Milano, durante la mia tournée di debutto a 18 anni, il cesso era nel corridoio. La stanza costava 30 euro a notte quando al principio del mese, nel portafogli, spesso non ne contavo più di 50. Non vengo da una famiglia ricca, ho fatto una gavetta tosta e nella vita mi sono sudato tutto. Nel tempo, memore

Il Vaticano si scaglia contro il ddl Zan: «Fermate la legge, viola il Concordato» Vaticano contro la legge Zan: «Viola il Concordato». La Santa Sede scrive una nota ufficiale al Governo Netflix: accordo con Spielberg per diversi film all'anno

dell’apologo immaginato da Nanni Moretti sulle spallucce vittimiste dei tennisti italiani invariabilmente sconfitti a causa dell’arbitro, del vento, della sfortuna o del net, ho imparato a non affibbiare agli altri la colpa di quel che di bello non succedeva a me.

L’ho capito tardi, ma la responsabilità di quel che ci accade è soprattutto nostra».Presente: «Ho appena finito il mio primo film da regista per il cinema nonostante anche gli amici più cari non facessero altro che dirmi: “Chi te lo fa fare?”, “ti complicherai la vita”, “ma perché?”». Futuro: «Credo che ognuno di noi debba fare i conti con la propria natura. Non mi sono mai sentito attore tout court, non ho mai sognato di interpretare quel ruolo o quel personaggio e credo che scrittura, produzione e regia mi restituiscano la possibilità di fare quel che mi appassiona di più: progettare una storia, raccontarla a qualcuno, mettermi a disposizione per parlare della nostra epoca alle persone della nostra epoca». headtopics.com

Marco D’Amore è un poeta nei panni di un soldato.Nella vita, dove indossata l’armatura e assecondata l’indole − «Sono un competitivo senza redenzione, non mi va di perdere neanche a briscola» − ha portato a termine la missione di confezionare

L’immortale: «Senza tardare di un solo giorno né costringere la troupe agli straordinari». E nella finzione, nei panni di Ciro Di Marzio, affondato al largo di Napoli da un colpo di pistola, dato per morto alla fine della terza stagione di

Gomorrae ora risorto allo scopo di disegnare un film in cui cupezza e destino, azione e reazione, fughe, solitudini, spettacolo, quadro d’ambiente, intimità, conti da regolare e ammanchi sentimentali concorrono a dipingere il più sorprendente degli esordi. «Per mesi lunghissimi, ritmati da un’unica litanìa, le persone che incontravo mi chiedevano una cosa sola: “Dimmi che Ciro è vivo”, “dimmi che Ciro torna”».

Ed è tornato.«Sapevo che sarebbe accaduto, ma non lo potevo rivelare. Questo progetto è premeditato, non c’è niente di casuale. Sapevamo del ritorno di Ciro prima ancora di quel famoso finale che chiudeva la terza stagione di Gomorra. Come non è casuale che la quarta stagione della serie tv sia attraversata dal lutto. Il personaggio torna in headtopics.com

'Io e tanti altri espatriati non torneremo se l'Italia non ci tutela' Carl Nassib fa coming out: è il primo nella storia della Nfl Alfredino – Una storia italiana, Anna Foglietta è Franca Rampi

scena adesso, ma l’idea parte da lontano».Da dove?«Dall’ossessione di raccontare. E dalla possibilità di sperimentare un linguaggio e creare un inedito crossover tra cinema e televisione, un ponte, un anello di congiunzione narrativo tra la quarta stagione di Gomorra appena tramontata e la quinta. L’immortale non è un episodio a se stante né uno spin-off senz’anima, ma un film che ha una sua indipendenza. La sfida sarà portare in sala tutti quelli che per varie ragioni Gomorra non l’hanno mai visto».

Come pensa di farcela?«Con la profondità e la vertigine di una storia che partendo dalla povertà della Napoli scossa dalla guerra del contrabbando dei primi anni ’80 arriva fino alle nuove rotte della criminalità e del narcotraffico emigrate nell’Est Europa. In mezzo a tutto questo, c’è la parabola di Ciro Di Marzio, che qui e lì, in Gomorra, aveva seminato una serie di riferimenti personali che con

L’immortaleho provato a trasformare in biografia».Quasi l’educazione sentimentale di un criminale.«Ma senza indulgenze né compiacimenti. Prima di arrivare alla stesura definitiva abbiamo scritto quattro soggetti che alla fine sono rimasti nel cassetto. Ciro aveva infinite possibilità di sviluppo. È nato al principio di novembre del 1980. Quando il terremoto devasta l’Irpinia e non ha pietà della Napoli fatiscente dei palazzi di via Stadera e dei suoi abitanti, ha solo 21 giorni».

Resta orfano.«Nella terza stagione di Gomorra Genny domanda retoricamente a Sangue Blu se sappia il motivo per il quale a Ciro hanno dato il soprannome di “immortale” e poi glielo spiega: “Pecché teneva ventune juorne quanno vennette ’o terremoto c’atterrà ’a madre e ’o padre. Pienze, dint’a nu palazzo ’e trenta persone, isso è ll’unico ca è rrimasto vivo”. Il terremoto, nella prima puntata di Gomorra, avrebbe dovuto esserci. La scena era stata già scritta. Non venne mai girata, ma io me lo ricordavo bene». headtopics.com

L’immortaleparte da lì.«Da lì in fondo sono partito anche io. In quel novembre 1980 mia madre fuggiva per le scale di un condominio di Napoli mentre ogni cosa le crollava intorno. Sarei nato di lì a pochi mesi. Mia madre, a differenza di quella di Ciro, si salvò. Al mio personaggio invece quella perdita spalanca un domani diverso».

Quale domani?«Il domani di un uomo che dentro ha una ferita incancellabile e rincorre disperatamente un sentimento. Tenta in ogni modo di essere amato, prova a trovare qualcuno che gli voglia davvero bene. E al posto dell’amore, incontrando solo delusioni e tradimenti, reagisce in modo feroce, atroce, ingiustificabile. Ciro è il camorrista che uccide, ma anche quello che piange e si dispera: il criminale capace di picchi sentimentali ed emotivi che ti smuovono qualcosa e ti spingono, in un continuo conflitto tra adesione e ripulsa, ad amarlo o a odiarlo».

Stefano Massini, 'Parole in corso': alessandra e alessandro Via le mascherine siamo liberi di respirare e di scoprire il volto, ma il Covid non è una farsa Von der Leyen oggi a Roma consegna la 'pagella' a Draghi, Bruxelles promuove il Pnrr italiano Leggi di più: Vanity Fair Italia »

Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Leggi su Sky TG24 l'articolo Covid, stop mascherine all'aperto: ecco quando potrebbe arrivare

Acqua alta a Venezia, allagata la Basilica di San Marco: sommerso il narteceL'acqua alta a Venezia non ha risparmiato la Basilica di San Marco, allagata per la sesta volta in 1200 anni Venezia VERGOGNA che Paese di MERDA ! Il Mosè é costato € 5,5 miliardi e non ha mai funzionato !!! Che possano sprofondare tutti quelli che lo hanno voluto e ci hanno pappato. Che VOMITOOO Il MOSE di Venezia. Una ciofeca che andrebbe smantellata ed il cui costo andrebbe preteso da chi l'ha progettata, chi l'ha costruita e chi l'ha voluta. Berlusconi e compari.

Il salto di Marco Pentagoni è da sesto posto ai Mondiali di Dubai - La StampaMarco Pentagoni, a Dubai per il suo primo Mondiale assoluto paralimpico, porta a casa un sesto posto, frutto di un salto di 5,53 metri nel lungo. Un ottimo risultato per l’atleta di Quinto, che però di fronte a prestazione e piazzamento, storce il naso. La serie di salti, per lui che agli Europei di Berlino lo scorso anno aveva saltato 5,85 e all’Italian Open Championships di Grosseto del giugno scorso aveva fatto registrare 6,11 metri, a Dubai è stata tutta intorno ai 5,40 metri con il migliore a 5,53. Marco si è visto annullare, al sesto e ultimo tentativo, il salto, dato nullo per un errore di uscita dalla sabbia, che poteva issarlo al quarto posto e consegnargli il pass per Tokyo. Ma nulla è compromesso sulla strada che porta alle Paralimpiadi del 2020: ci saranno altre chances.

Foto Trucco: le immagini più belle del libro Marco Antonio x RankinUn libro che racconta il rapporto fra foto e trucco attraverso le creazioni di due geni creativi come il fotografo Rankin e il make-up artist Marco Antonio. Li abbiamo intervistati e vi mostriamo le immagini più belle dei loro beauty look محنتي الحاره ابغى فحل خال الان يجي ويرغبني بليز مولعه وزوجي بارد سكس سالب_مكه😱🛳💒 kIu1yX And here is the picture of the day! Good evening سكس sex🏘😮😡 D3pwWl sexy nudes🚀😗😊 7fIay9

In un video i nomi degli stranieri che hanno le case popolari, esposto contro Galeazzo Bignami e Marco Lisei di Fdi | Sky TG24 | Sky TG24Leggi su Sky Tg24 l’articolo In un video i nomi degli stranieri che hanno le case popolari, esposto contro Galeazzo Bignami e Marco Lisei di Fdi | Sky TG24 | Sky TG24 giorgiameloni corriere mediasettgcom24 paginebraiche rainews pomeriggio5 leggoit fam_cristiana tg1online ilmessaggeroit avvenire_nei lastampa agorarai A quando una Notte dei Cristalli contro i Cittadini migranti? Su questo il Card. Ruini non ha nulla da dire? Per quanto ne sappiamo potrebbero essere casa date ad italiani che affittano in nero la casa del comune della mammina. Che idiozie qn_carlino corriere rainews forza_italia mediasettgcom24 Agenzia_Ansa Adnkronos tg2raiIn EmiliaRomagna la scelta non sarà tra csx e cdx, ma tra l'imperfetta cultura democratica dei giallo-rossi e l'estrema destra razzista, rappresentata dalla trentina Borgonzoni.

Il nuovo Escape: il giro del mondo è (veramente) low cost - VanityFair.itEscape, il motore di ricerca di voli a basso prezzo, lancia Tours, la nuova funzione per visitare in un solo viaggio fino a 5 mete diverse in un continente con le soluzioni più economiche. Abbiamo provato in anteprima

Riace, il nuovo sindaco leghista è decaduto (ma rimane in carica) - VanityFair.itIl tribunale di Locri ha stabilito che Antonio Trifoli fosse ineleggibile: avendo un contratto a tempo determinato, non poteva beneficiare dell'aspettativa per motivi politici