Manutenzione e pochi «trucchi» per limitare i consumi energetici

Manutenzione e pochi «trucchi» per limitare i consumi energetici

10/07/2020 03.51.00

Manutenzione e pochi «trucchi» per limitare i consumi energetici

Serve una corretta pulizia periodica, che aiuta anche a limitare i consumi, insieme ad altri accorgimenti, come l’impostazione della temperatura e la collocazione degli split

2' di letturaPer mantenere efficiente il climatizzazione è importante effettuare una corretta pulizia periodica, che aiuta anche a limitare i consumi, insieme adaltri accorgimenti, come l’impostazione della temperatura e la collocazione degli split.

Gli azzurri hanno deciso: mai più divisi, tutti inginocchiati o tutti in piedi. Giovedì la scelta Covid: nuovo picco contagi Delta in Gb, oltre 16.000 - Europa Ddl Zan, Draghi : 'Il nostro è uno Stato laico, il parlamento è libero'

Meglio non impostare temperature troppo basse: il consiglio di Italtherm è che gli apparecchi dovrebbero sempre essere impostati intorno ai 5 gradi in meno rispetto all’ambiente esterno, ma spesso la sensazione di benessere è legata all’umidità, per cui può essere sufficiente impostare solo la funzione di deumidificazione. Sembra banale ricordarlo, ma è bene chiudere porte e finestre e fare il ricambio d’aria nelle ore più fresche della giornata. È poi importante fare attenzione a dove si posiziona il climatizzatore, tenendo conto che l’aria fredda scende dall’alto verso il basso e che il ricircolo è garantito solo se l’apparecchio non ha ostacoli davanti a sé: evitare quindi di posizionare le macchine dietro tende o divani. Dispositivi troppo vecchi, infine, sono un problema sia per l’ambiente che per le bollette. Il risparmio con una tripla A è notevole, e tra una classe e l’altra, sottolinea Italtherm, i consumi possono variare anche del 30%. Senza considerare che il cambio impianto è incentivato dal bonus del 50% (detrazioni fiscali in 10 anni).

Se per la pulizia delle unità esterne, specie se posizionate in posti difficili da raggiungere, è bene rivolgersi a un tecnico, per le unità interne «la prima regola – spiega Egisto Canducci, coordinatore di Mce Lab – è pulire filtri, scocche, ventilatori e batterie, che vanno trattate con cautela, per non arrecare danni alle lamelle, piuttosto delicate. I filtri si possono lavare con acqua tiepida e detersivi neutri. Inoltre si può vaporizzare un sanificante sulle lamelle a una distanza di circa 10 centimetri». headtopics.com

Leggi di più: IlSole24ORE »

Siparietto Draghi-Casellati: 'Forse la presidente mi ha tolto parola' - Italia

Lei: 'Non mi permetterei' (ANSA)

Papa francesco telefona alla moglie di Ennio Morricone: 'Pregherò per lui'In un'intervista per i 90 anni il grande maestro aveva raccontato di aver pianto due volte nella vita: 'Per Mission e per papa Francesco'

Tendenze casa 2020: collezioni da Dior a Zara HomeTutte le ultime novità dalle collezioni casa 2020, tra gli accessori per la perfetta mise en place, i tessili per il letto e i piccoli arredi per la sala e il giardino

Terni, l’uomo fermato per la morte di Flavio e Gianluca: «Gli ho dato il metadone per 15 euro»Nell’interrogatorio di convalida davanti al gip di Terni, ammette di aver fatto pagare u due adolescenti morti per avere mezza boccetta di sostanza stupefacente diluita con l’acqua Basta con finte pene per i spacciatori, quei f.... Di p..... Sono venditori di morte, quindi ergastolo immediato. Gentile redazione del Corriere, credete veramente sia il caso pubblicare la foto dei due poveri sventurati? Lo mandiamo a processo in Texas?

A Biella undici panchine rosse unite in un itinerario contro la violenzaFarsi incuriosire, ammirarle, sedersi per riposarsi e riflettere, per poi rialzarsi con una consapevolezza diversa. E’ il percorso immaginato dai promotori del progetto «Panchine rosse: stop alla violenza», che nei giorni scorsi è stato integrato e arricchito. Ideato da un gruppo di enti, realtà e associazioni (Comune, Casa Circondariale, Liceo artistico, Sbir, Asl, WomenWork Italia, VocidiDonne, Paviol, Non sei sola, Underground e Garante per i diritti delle persone ristrette nella libertà personale), il progetto ha dato vita a un percorso di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere, che si sviluppa all’interno della città attraverso una serie di panchine artistiche. Studenti e detenuti sono stati coinvolti in una rivisitazione creativa delle classiche panchine in legno che si trovano nei giardini e in altri angoli della città. L’idea non è solo di recuperarle e restaurarle, ma anche di dar loro un nuovo aspetto che attiri lo sguardo, ma soprattutto di trasformarle in un messaggio di rispetto reciproco e di condanna di qualsiasi forma di prevaricazione, per raggiungere in modo diretto e immediato tutti i cittadini. Hanno inoltre una funzione informativa: su ciascuna di esse è infatti presente una targhetta che riporta, in più lingue, i contatti nazionali e locali del Centro Antiviolenza. La più recente iniziativa legata al progetto, presentata nei giorni scorsi, è stata la produzione di una mappa informativa, che segnala i punti in cui si trovano le 11 panchine realizzate finora e che invita ad andarle a scoprirle, suggerendo anche un itinerario. Sul documento sono riportate le immagini di tutte quelle realizzate, la loro ubicazione e il nome di coloro che le hanno reinventate. «Non bisogna mai abbassare la guardia su questo tema – commenta Gabriella Bessone, assessore alle Pari Opportunità – che durante il lock down si è aggravato, rendendo ancora più pericolose situazioni famigliari già molto complicate. Anche l’attività del progetto si è dovuta ferma

La resa del governo sul ponte: “Sarà gestito da Autostrade”Genova, il nuovo ponte ai Benetton. La ministra dei Trasporti paola_demicheli scrive al commissario Bucci. È l’unica strada per consentire l’apertura immediata. TopNews 8luglio PonteMorandi paola_demicheli In Italia comandano i poteri forti. e l’attuale governo non ha un forte potere. paola_demicheli Sperando nella revoca della concessione, a breve. paola_demicheli Vergogna

Gli italiani tornano allo shopping, ma per il 73% dopo il virus i prezzi sono più cariL’Osservatorio Findomestic di luglio segnala un rinnovato interesse per il commercio. Per gli acquisti importanti si attende comunque l’incentivo dello Stato Non è assolutamente vero. Come al solito qualcuno se ne approfitta.