“Magnolab”, la sfida delle imprese in rete per fare innovazione

“Magnolab”, la sfida delle imprese in rete per fare innovazione

29/01/2022 10.14.00

“Magnolab”, la sfida delle imprese in rete per fare innovazione

A Cerrione un impianto pilota di sperimentazione con macchine hi tech e un investimento di 10 milioni

Modificato il: 29 Gennaio 20221 minuti di letturaUn rete di imprese tessili con ruoli diversi e complementari nella filiera con l’obiettivo di collaborare per sviluppare innovazione, ricerca e progetti legati alla sostenibilità e all’economia circolare. Si chiama Magnolab ed è nata dalla volontà di alcune aziende biellesi di fare squadra per affrontare nuove sfide e rispondere concretamente alle esigenze di oggi e di domani: sono Marchi & Fildi, Filidea, Tintoria Finissaggio 2000, Maglificio Maggia, De Martini Bayart e Textifibra e Di.Vé che, condividendo obiettivi, intraprendenza e lungimiranza, credono fortemente nel lavoro sinergico. Con Magnolab sarà realizzata una rete fisica di impianti pilota, i quali saranno installati in un’unica sede a Cerrione, in frazione Magnonevolo, dove sarà possibile sviluppare in modo collaborativo prodotti e processi innovativi con cicli di sperimentazione rapidi, secondo un modello di lean management, ovvero di una gestione più snella.

Leggi di più: La Stampa »

Guerra in Ucraina, caccia continua ai crimini dei russi

Leggi su Sky TG24 l'articolo Guerra in Ucraina, caccia continua ai crimini di guerra russi Leggi di più >>

La sfida a Cirio: il Pd lancia la sfida per le Regionali del 2024Si punta su Lo Russo per recuperare il consenso perso in provincia Da emigrare al sol pensiero Incubo finale

Munari, Mannucci e la Fulvia 14: una leggenda da conservare puraCinquant’anni fa, con la Lancia Fulvia HF numero 14, i due campioni firmavano una delle più incredibili imprese nella storia dell’automobilismo

Granarolo, 10 mln da Simest per investimento nel mercato Nord AmericanoCon un investimento di 10 milioni di euro, Simest, società del Gruppo Cdp che sostiene la crescita delle imprese italiane nel mondo, ha acquisito una

Juve, Vlahovic a Torino con l'ok dell'Asl dopo un tampone negativoPolemica in Toscana per la presunta violazione dell'isolamento Covid da parte dell'ex Fiorentina, che secondo fonti vicine ai bianconeri ha invece raggiunto Torino con la certezza di poterlo fare Ma dai, non ha fatto come Zielinski e gli altri due, che se ne sono fottuti delle quarantena e sono andati lo stesso a giocare? This Time Will Never Fuc**ng Comeback Milanista 💔... La vostra prima pagina è vergognosa. Accertarsi delle notizie prima di sbatterle in prima pagina è troppo impegnativo vero?

Scuola: basta il Pass per rientrare dall'autosorveglianza, anche senza testLe nuove regole prevedono anche la distribuzione delle mascherine FFP2 agli studenti e test rapidi gratuiti per la primaria

La Juve torna in campo, Bonucci punta il VeronaOggi si riparte alla Continassa, il difensore prosegue nel lavoro di recupero e punta a rientrare per la prossima sfida di campionato del 6 febbraio 🤡

francesca fossati Modificato il: 29 Gennaio 2022 1 minuti di lettura Un rete di imprese tessili con ruoli diversi e complementari nella filiera con l’obiettivo di collaborare per sviluppare innovazione, ricerca e progetti legati alla sostenibilità e all’economia circolare. Si chiama Magnolab ed è nata dalla volontà di alcune aziende biellesi di fare squadra per affrontare nuove sfide e rispondere concretamente alle esigenze di oggi e di domani: sono Marchi & Fildi, Filidea, Tintoria Finissaggio 2000, Maglificio Maggia, De Martini Bayart e Textifibra e Di.Vé che, condividendo obiettivi, intraprendenza e lungimiranza, credono fortemente nel lavoro sinergico. Con Magnolab sarà realizzata una rete fisica di impianti pilota, i quali saranno installati in un’unica sede a Cerrione, in frazione Magnonevolo, dove sarà possibile sviluppare in modo collaborativo prodotti e processi innovativi con cicli di sperimentazione rapidi, secondo un modello di lean management, ovvero di una gestione più snella. L’ambizioso progetto prevede un piano strategico di investimenti complessivamente di 10 milioni di euro finalizzati all’acquisto di macchinari all’avanguardia e allo sviluppo di un sistema, in scala prototipale, di economia circolare che, partendo da capi dismessi e successivamente lavorati in frazioni tessili, renda possibile ricavarne fibre e filati da trasformare nuovamente in tessuti. Magnolab sarà un contesto unico dove creare prototipi da presentare ai futuri clienti e trovare soluzioni in termini di prodotto e di processi, da trasferire in modo diretto negli impianti dei partner per poi procedere con la produzione in scala. La rete di impianti pilota rappresenterà i principali anelli della filiera tessile, quali la preparazione delle fibre, la filatura, la tessitura, la tintoria, il finissaggio e la stampa digitale e rimarrà aperta alla collaborazione con nuovi partner. Magnolab, polo di innovazione a 360 gradi, ha le caratteristiche per candidarsi come una realtà unica in Europa, un modello di collaborazione tra diverse realtà, un ambiente industriale pilota, un acceleratore di innovazione, un luogo privilegiato per la ricerca, per la crescita di competenze e delle risorse umane. Leggi i commenti