Provincia Foggia

Mafia, dieci arresti a Foggia per traffico di droga tra la Puglia e l'Abruzzo: in manette anche boss

Mafia, dieci arresti a Foggia per traffico di droga tra la Puglia e l'Abruzzo: in manette anche boss

20/04/2019 12.30.00
Provincia Foggia

Mafia, dieci arresti a Foggia per traffico di droga tra la Puglia e l'Abruzzo: in manette anche boss

Lo spaccio era in mano ad esponenti di primo piano della criminalità organizzata e mafiosa Garganica. Secondo gli investigatori, gli indagati agivano

Tra gli arrestati anche boss ed esponenti di primo piano della criminalità organizzata e mafiosa Garganica. Secondo gli investigatori, gli indagati agivano tra i territori di Foggia, Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo, Pescara e Francavilla al mare.

Cinque azzurri (e tutto il Galles) si inginocchiano prima del fischio di inizio: non era mai successo Viva l’Italia inginocchiata (a metà): siamo sempre il Paese delle mezze misure Olimpiadi Tokyo, Laurel Hubbard prima atleta transgender a partecipare

Gli indagati sarebbero una trentina, dieci dei quali raggiunti da misure cautelari (5 in carcere e 5 ai domiciliari). Le indagini, puntate sul 2017, hanno evidenziato decine di episodi di spaccio. Secondo gli investigatori sarebbero coinvolte due distinte organizzazioni: una a Vieste che importava marijuana dall'Albania, l'altra a Foggia con diramazioni anche in Abruzzo, che si occupava prevalentemente di trafficare cocaina.

Leggi di più: la Repubblica »

Funivia Mottarone: incidente ripreso in video da telecamere sicurezza

Leggi su Sky TG24 l'articolo Funivia Mottarone: incidente ripreso in un video dalle telecamere di sicurezza

Carabiniere ucciso, il killer ha svuotato il caricatoreVincenzo stava per sposarsiCarabiniere ucciso, il killer ha scaricato il caricatore Vincenzo stava per sposarsi

Cagnano Varano, carabiniere muore dopo sparatoria in piazza: arrestato un pregiudicatoIl conflitto a fuoco intorno alle 10 nella piazza principale. Il ministro Salvini: 'Il mio impegno perché questo assassino non esca più di Mafia. Delinquenza. Non se ne può più. Pace e serenità per lui. Stava svolgendo il suo dovere.... Grazie.

Partita Serie B Calcio | Venezia - Foggia | La Gazzetta dello SportScopri il risultato in tempo reale della partita Venezia - Foggia della Serie B di Calcio con il Match Center de La Gazzetta dello Sport

Carabiniere ucciso in una sparatoria in provincia di FoggiaIl militare colpito durante un controllo nella piazza principale del paese era in servizio presso la stazione di Cagnano Varano. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini pubblica su Fb una foto del fermato e prende l'impegno «perché questo assassino non esca più di galera»

RepLa selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta.

RepLa selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta. Non credo che sia utile generalizzare mettendo tutto nello stesso calderone. Certo se ci si limita a fare il resoconto è così ma credo sia necessario fare le dovute distinzioni. A Milano è morto un delinquente che conosceva in che ambiente viveva. A Cagnano Varano,un’altra storia La sicurezza? Chi può dirsi sicuro facendo parte della malavita E chi è quel l’agente delle forze dell’ordine che può dire la stessa cosa? Queste cose succedono in un paese malato. Cronico, come è l’Italia. Un Paese in coma sotto moltissimi aspetti ormai da oltre 20 anni. Senza supporto politico nessuna mafia può sussistere: se si volesse davvero dare più sicurezza bisognerebbe iniziare da lì. Ma è difficile scalzare chi non si fa scrupolo di fare saltare in aria quartieri e autostrade.

RepLa selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta.

RepLa selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta.

RepLa selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. Saperne di più è una tua scelta.

Mafia Capitale, disse il falso in aula: la deputata Pd Micaela Campana sarà processataIn questo filone d’inchiesta rinviati a giudizio anche Antonio Lucarelli, braccio destro dell’ex sindaco Alemanno, e l’ex direttore del dipartimento promozione dei servizi sociali del Comune di Roma, Scozzafava

Infiltrato per gli 007 e informatore della mafia, il doppio volto dell’ex sindaco di CastelvetranoTonino Vaccarino, finito in manette, è al centro delle indagini sulle talpe che hanno facilitato la latitanza del superboss Messina Denaro Un estratto di Italia 'onesta' tutti con due, tre o quattro facce diverse e tutti tirapiedi della mafia. Ma la cosa che indigna e scandalizza è che a distanza di anni sono stati rivalutati per rifare le stesse porcherie.