Lorenzo Parelli, chi era il 18enne morto all'ultimo giorno di stage scuola-lavoro in fabbrica

Lorenzo Parelli, chi era il 18enne morto all'ultimo giorno di stage scuola-lavoro in fabbrica

22/01/2022 12.27.00

Lorenzo Parelli, chi era il 18enne morto all'ultimo giorno di stage scuola-lavoro in fabbrica

Aveva soltanto 18 anni, era all'ultimo giorno di stage, tanta voglia di imparare e una vita intera davanti. Una putrella di ferro gli è caduta addosso, è rimasto schiacciato e...

stabilimento di lavorazioni metalliche a Lauzacco di. L'ennesima tragedia sul lavoro in Italia, un'altra giovane vita spezzata in una comunità come quella di Castions di Strada. IL DOLORE DI UN PAESE INTEROSi è chiusa nel dolore la piccola comunità di

Castions di Strada(Udine), il comune dove abitava Lorenzo Parelli, lo studente 18enne morto ieri all'ultimo giorno dello stage in fabbrica. Gli abitanti si sono stretti nel riserbo e non intendono commentare la tragedia, limitandosi a ricordare soltanto la figura di

Leggi di più: Leggo »

Il nero Ciavardini, la rete tra Rebibbia e la Regione Lazio

Nel carcere romano l’associazione Gruppo idee fondata dall’ex terrorista organizza corsi ed eventi sportivi. Una fonte ci racconta le ombre del sistema con cui Ciavardini sceglie i detenuti da far uscire. E intanto un socio del figlio dell'ex Nar è stato nominato vice-garante dei detenuti della Regione Lazio Leggi di più >>

Udine, 18enne muore schiacciato: era suo ultimo giorno stage in aziendaDurante dei lavori di carpenteria metallica una putrella gli è caduta addosso, uccidendolo 🤦🏼‍♀️😭 Speriamo in un'inchiesta rigorosa e una pena esemplare per i colpevoli. ❤🙏

Lauzacco (Ud), muore a 18 anni nell'ultimo giorno dello stage scuola-lavoroLeggi su Sky TG24 l'articolo Udine, studente di 18 anni muore sul lavoro nell'ultimo giorno dello stage Che disperazione. Condoglianze alla famiglia

Muore sul lavoro a 18 anni: era il suo ultimo giorno di tirocinioL'incidente in un'azienda metalmeccanica in provincia di Udine. Il ragazzo stava svolgendo uno stage per l'alternanza scuola lavoro

Juve, Locatelli cresce con un regista accanto. Allegri aveva ragione: serve un 'Pjanic' dal mercatoMassimiliano Allegri ne era consepevole fin dal giorno 1, dal giorno in cui ha scelto di accettare la sfida di tornare in questa Juventus con un progetto tecnico io nn vorrei essere presuntuoso.. ma come si fa a far certe dichiarazioni quando è palese che loca non sia un regista ma un 8 pienonon ha mai fatto quel ruolo nel sassuolo se nn in emergenza.. nel milan men che meno..in nazionale idem..eppoi perche arthur no nn è un regista? comincio a pensare che allegri sia capace di far giocate la juve solo con i suoi allegriani.. desciglio rugani bentacur berna morata sandro.. ora cita pjanic.. rimangono matuidi e khedira (mandzu si è ritirato) e matri e la rosa è al completo

Ѐ morto Thich Nhat Hanh, il monaco vietnamita era il più popolare maestro Zen al mondoAveva 95 anni. Prolifico autore e attivista per la pace, è stato spesso definito il «padre della consapevolezza»

è morto ieri nel primo pomeriggio all'interno di uno stabilimento di lavorazioni metalliche a Lauzacco di . L'ennesima tragedia sul lavoro in Italia, un'altra giovane vita spezzata in una comunità come quella di Castions di Strada.   IL DOLORE DI UN PAESE INTERO Si è chiusa nel dolore la piccola comunità di Castions di Strada (Udine), il comune dove abitava Lorenzo Parelli, lo studente 18enne morto ieri all'ultimo giorno dello stage in fabbrica. Gli abitanti si sono stretti nel riserbo e non intendono commentare la tragedia, limitandosi a ricordare soltanto la figura di Lorenzo , che non passava inosservato per la chioma inconfondibile e gli occhi chiari, sempre sorridente.   In paese nessuno si lascia nemmeno andare a ricostruire l'incidente, a capire se qualcosa non abbia funzionato in fabbrica: è soltanto il momento di testimoniare affetto e vicinanza al padre, Dino, responsabile commerciale di una compagnia ferroviaria, e alla madre, Maria Elena Dentesano, direttrice di una scuola per l'infanzia, oltre che alla sorella Valentina, di qualche anno più grande della vittima.   LA NOTA DEI SINDACATI Siamo sconcertati nell'apprendere la notizia della morte di Lorenzo Parelli, studente in alternanza scuola-lavoro presso l'azienda metalmeccanica Burimec di Lauzacco, in Provincia di Udine . Si tratta dell'ennesimo incidente mortale in un luogo di lavoro, tanto più inaccettabile perché colpisce un giovane studente, di soli 18 anni, schiacciato dalla caduta di una putrella proprio nel suo ultimo giorno di quella che avrebbe dovuto essere una esperienza formativa di alternanza scuola-lavoro». Lo dichiarano in una nota congiunta la Fiom-Cgil nazionale e la Fiom-Cgil di Udine. «Sarà cura della magistratura accertare la dinamica dell'incidente mortale ed eventuali responsabilità dell'azienda - prosegue la nota - quello che è certo è che mai l'alternanza scuola-lavoro dei giovani studenti può essere trasformata in lavoro, oltretutto non retribuito, nè le funzioni formative, gli stage, possono divenire l'occasione per ridurre il costo del lavoro e aumentare la produzione. Anche per tutte queste ragioni l'alternanza scuola-lavoro va profondamente rivista, dando centralità al ruolo della scuola e alla conoscenza dei diritti dentro i luoghi di lavoro, in un rapporto con i sindacati, che oggi la legislazione non prevede ad eccezione di alcuni esempi virtuosi che si sono realizzati per effetto di accordo tra le parti. La Fiom nazionale e di Udine si stringono attorno alla famiglia, esprimendo il proprio cordoglio e la vicinanza di tutti i metalmeccanici», conclude la nota. Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Gennaio 2022, 10:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA